Lata Mangeshkar: funerali di stato all’amato cantante indiano | Notizia


Mangeshkar, che ha dato voce a migliaia di canzoni per i film di Bollywood, è morto all’età di 92 anni a Mumbai.

La leggendaria cantante indiana Lata Mangeshkar, che ha definito la musica per generazioni di indiani, ha ricevuto un funerale di stato in mezzo a un’effusione di tributi.

Mangeshkar, che ha dato voce a migliaia di canzoni per i film di Bollywood, è morto all’età di 92 anni nel centro finanziario di Mumbai.

La sua voce è risuonata dai televisori, dalle radiofrequenti e dai cinema per la maggior parte dei tre quarti di secolo dell’India indipendente, guadagnandosi il nome di “l’usignolo”.

Il primo ministro Narendra Modi ha deposto una corona di fiori accanto al corpo di Mangeshkar, avvolto nella bandiera indiana, mentre migliaia di persone, tra cui star di Bollywood e politici, si accalcavano nel parco Shivaji di Mumbai, dove è stata cremata tra il canto di inni vedici e uno speciale saluto con la pistola.

L’emittente pubblica indiana, Doordarshan, ha trasmesso scene dal vivo della cremazione a una nazione in lutto mentre le canzoni di Mangeshkar suonavano in sottofondo.

Il primo ministro indiano Narendra Modi rende omaggio alla defunta cantante indiana Lata Mangeshkar durante il suo funerale al Parco Shivaji di MumbaIl primo ministro indiano Narendra Modi rende omaggio alla defunta cantante indiana Lata Mangeshkar durante il suo funerale allo Shivaji Park di Mumbai, in India, il 6 febbraio 2022 [Niharika Kulkarni/Reuters]

“Sono angosciato oltre le parole”, ha scritto Modi su Twitter. “Lascia un vuoto nella nostra nazione che non può essere riempito”.

Il governo osserverà il lutto dello stato con la bandiera a mezz’asta fino a lunedì, ha affermato il ministero dell’Interno.

Mangeshkar è morta per “insufficienza multiorgano dopo più di 28 giorni di ricovero post COVID-19”, ha detto Pratit Samdani, che la stava curando al Breach Candy Hospital di Mumbai, secondo ANI, partner di Reuters TV.

Anche altre personalità e politici di Bollywood hanno reso omaggio.

“La voce di un milione di secoli ci ha lasciato”, ha detto l’attore veterano Amitabh Bachchan.

Il Maharashtra, lo stato di origine di Mangeshkar, ha dichiarato lunedì un giorno festivo. La banca centrale indiana ha riprogrammato la riunione del comitato di politica monetaria di un giorno dall’8 al 10 febbraio a causa delle festività.

L’ex capitano di cricket e leggenda Sachin Tendulkar, che era al funerale, ha detto di essere stato “fortunato” ad aver fatto parte della vita di Mangeshkar.

“Mi ha sempre inondato del suo amore e delle sue benedizioni. Con la sua morte, anche una parte di me si sente persa. Continuerà sempre a vivere nei nostri cuori attraverso la sua musica”, ha twittato.

Carriera illustre

Nata nel 1929 nell’India pre-indipendenza, Mangeshkar ha iniziato a cantare da adolescente e, in una carriera durata 73 anni, ha cantato più di 15.000 canzoni stimate in 36 lingue.

Ha affascinato gli indiani pazzi per la musica con la sua voce cadenzata e la sua estensione assoluta, cantando di tutto, dalle canzoni patriottiche ai numeri romantici, sia nei film che negli album.

Di formazione classica, Mangeshkar ha modellato la sua voce per le esigenze di cantare per i film di Bollywood, anche esprimendo canzoni sulla sessantina per un’attrice sulla ventina.

Gli ultimi riti della defunta cantante di Bollywood Lata Mangeshkar Gli ultimi riti della defunta cantante di Bollywood Lata Mangeshkar si sono esibiti durante una cerimonia funebre di stato a Mumbai il 6 febbraio 2022 [Sujit Jaswal/AFP]

Le uniche canzoni che si rifiutava di cantare erano numeri di cabaret e canzoni con testi osceni o audaci, dicendo che non si adattavano ai suoi valori personali.

Mangeshkar, tuttavia, ha dominato l’industria cinematografica hindi per quasi cinque decenni fino agli anni 2000, insieme a sua sorella minore Asha Bhosle.

Conosciuta per la sua natura pacata e con indosso un sari, i capelli raccolti in due trecce da scolaretta, Mangeshkar ha ricevuto la più alta onorificenza civile indiana, il Bharat Ratna, nel 2001. Nel 2009 è stata insignita della più alta onorificenza civile francese, la Legion d’Onore.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.