Tesla disabilita la funzione di “arresto in rotazione” dopo che NHTSA afferma che può “aumentare il rischio di un incidente”

Un visitatore prova e si siede su una Tesla Model S all'American...
Foto di Chukrut Budrul/SOPA Images/LightRocket via Getty Images

Tesla sta disabilitando una funzione di guida autonoma in quasi 54.000 veicoli che può indurre le auto a eseguire autonomamente un “rolling stop”, una manovra in cui il veicolo si muove lentamente attraverso un segnale di stop senza fermarsi completamente.

Come per l’a richiamo di sicurezza avviso emesso dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) degli Stati Uniti, la conseguenza di questa funzione è che “non fermarsi a un segnale di stop può aumentare il rischio di incidente”.

La modifica verrà apportata come aggiornamento software via etere ai veicoli Model S, X, 3 e Y utilizzando la versione beta della funzione di assistenza alla guida “Full Self-Driving” di Tesla, versione 2020.40.4.10 o successiva. (Riferirsi a tale software come “guida autonoma” è diventato alquanto controverso nell’industria automobilistica, con altre aziende che prendono le distanze dal termine per paura che implichi un maggiore grado di controllo da parte del software.)

L’NHTSA afferma che Tesla ha introdotto la funzionalità di arresto progressivo lo scorso ottobre “nella popolazione FSD Beta ad accesso anticipato limitato.” Come parte di questi aggiornamenti limitati, Tesla ha consentito ai conducenti di selezionare “profili” diversi per le funzionalità di guida autonoma delle loro auto. I conducenti possono scegliere tra le modalità “Freddo”, “Media” e “Assertivo”. L’ultima categoria è stata accompagnata da un avviso che il veicolo può “eseguire cambi di corsia più frequenti, non uscire dalle corsie di sorpasso e può eseguire arresti rotanti”. Non è chiaro se questi profili driver verranno rimossi completamente o se verrà disabilitata solo la funzione di arresto progressivo in modalità “assertiva”.

Documenti presentato dalla NHTSA si noti che la funzione di arresto rotante ha consentito alle auto di Tesla di “viaggiare attraverso gli incroci con tutte le fermate fino a 5,6 mph prima di fermarsi completamente” se vengono soddisfatti determinati criteri. Questi includono che non ci sono “automobili in movimento rilevanti” e nessun “pedoni o ciclisti rilevanti” vicino all’incrocio; che ci sia “visibilità sufficiente per il veicolo” e che le strade all’incrocio abbiano un limite di velocità di 30 mph o meno.

Tesla afferma di non essere a conoscenza di collisioni, lesioni o decessi correlati all’uso della funzione e afferma che informerà i proprietari interessati tramite una lettera spedita prima del 28 marzo 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.