L’acquisizione di Sonos alimenta nuove voci sulle cuffie

Sonos ha acquisito il software di avvio audio Bluetooth T2, Protocollo rapporti, aggiungendo carburante alle voci secondo cui Sonos sta sviluppando le proprie cuffie. T2 stava lavorando alle implementazioni del nuovo standard Bluetooth LE Audio e del codec LC3, che offre una migliore qualità audio a bitrate inferiori per una maggiore durata della batteria delle cuffie.

Un recente Post di LinkedIn Pete Pedersen, vicepresidente marketing e comunicazione globale di Sonos, suggerisce che il lancio delle cuffie Sonos potrebbe essere imminente. Ha detto che la società stava cercando un’agenzia di marketing per aiutarla a lanciare “una nuova categoria” di prodotti, “mirando a un nuovo segmento di pubblico/consumatore”.

Un portavoce di Sonos ha confermato l’acquisizione a Protocollo. “Occasionalmente, acquisiremo team, talento e/o tecnologia che aumenteranno la nostra roadmap di prodotti esistente e futura”, ha affermato il portavoce. T2 Software è stata acquisita da Sonos nel novembre 2021, Protocollo rapporti, circa tre anni dopo la fondazione della startup.

Il secondo paio di cuffie di debutto di Sonos potrebbe avere il massimo da guadagnare da un codec Bluetooth a basso consumo energetico come LC3. Le cuffie in genere devono fare difficili compromessi tra avere batterie abbastanza grandi da offrire una buona durata della batteria ed essere abbastanza leggere da poter essere indossate per lunghi periodi. La promessa di LC3 è che può aiutare a mitigare questo compromesso con una qualità audio superiore che richiede meno energia.

Se vuoi sentire il tipo di vantaggio che il codec LC3 può fornire, il Bluetooth SIG ha un confronto interattivo disponibile su il suo sito web che ti consente di alternare tra diversi codificatori audio e bitrate. Lo strumento mostra come l’audio LC3 rimane ascoltabile a bitrate molto inferiori rispetto al solito codec SBC. E, cosa più interessante, rileva che i flussi audio codificati sono stati forniti da “T2 Labs”, il vecchio nome di T2 Software.

Sonos storicamente ha evitato lo streaming tramite Bluetooth a favore del Wi-Fi per i suoi altoparlanti domestici e ha adottato l’audio Bluetooth solo più recentemente per altoparlanti portatili come Sonos Move e Sonos Roam. Secondo quanto riferito, le cuffie Sonos competeranno con i concorrenti di fascia alta di Sony e Bose, integrandosi perfettamente anche con gli altoparlanti Sonos esistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.