Esercito messicano: truppe attaccate da residenti pro-cartello | Notizie militari


I militari hanno accusato i cittadini di fungere da “base sociale” per il cartello della droga di Jalisco mentre combatte le bande rivali.

L’esercito messicano afferma che le sue truppe sono state attaccate il giorno dopo che i residenti in una città dominata da un cartello della droga hanno affermato che i soldati avevano sparato su una protesta e ferito diverse persone.

Le pattuglie dell’esercito intorno alla città e in un paio di altri villaggi nello stato occidentale di Michoacan sono state attaccate sabato quattro volte con esplosivi, auto blindate fatte in casa e colpi di arma da fuoco che hanno ferito 10 soldati, ha detto domenica il dipartimento della difesa.

L’esercito ha accusato i cittadini di fungere da “base sociale” per il cartello della droga di Jalisco, che ha cercato di farsi strada in Michoacan. I soldati hanno arrestato sei manifestanti e nove sospetti membri del cartello mentre confiscavano nove fucili e attrezzature tattiche con i loghi del cartello Jalisco, ha detto l’esercito.

Lo scontro è avvenuto in un’area in cui il cartello di Jalisco sta combattendo una sanguinosa guerra per il territorio con le bande di Michoacan. Le due parti hanno usato trincee, tiratori scelti e bombe sganciate dai droni per combattersi a vicenda. Sempre più spesso i civili si sono trovati in prima linea nei combattimenti.

L’incidente principale ha coinvolto i manifestanti della città di Lomas Blancas, dominata da Jalisco. Dicono che la loro rabbia derivi da quella che vedono come una politica del governo a favore del cartello del Viagras con sede a Michoacan. Il cartello di Jalisco ha incoraggiato – alcuni dicono obbligato – le persone a unirsi alle proteste.

I soldati sono in una posizione difficile a Michoacan. La strategia del governo è stata quella di respingere i tentativi del cartello di Jalisco di guadagnare territorio nello stato, ma fare poco o niente per i Viagra, che hanno istituito posti di blocco per estorcere denaro ai residenti.

Apparentemente ai soldati è stato ordinato solo di tenere separati i cartelli rivali, ma ciò fa arrabbiare i cittadini nelle città dominate da Jalisco come Loma Blanca perché i soldati non impediscono al Viagra di operare.

L’area alleva lime e bestiame e la banda del Viagras ha imposto una “tassa di guerra” sulle spedizioni in uscita di quei prodotti e sulle forniture in entrata.

I manifestanti, che hanno già affrontato i soldati, chiedono all’esercito di aprire le strade e di agire con uguale forza contro entrambi i cartelli.

I manifestanti hanno fornito video di parti dello scontro, mostrando manifestanti e soldati impegnati a spingere, urlare e lanciare sassi da entrambe le parti. Nel video si possono sentire delle esplosioni, ma potrebbero essere state bombolette di gas lacrimogeni o colpi di avvertimento.

L’organizzatore della protesta José Francisco Helizondo ha affermato che diversi manifestanti sono stati feriti da un fuoco vivo.

Il video di uno degli uomini sembra mostrare schegge o pallini di fucile nella sua gamba. I funzionari hanno affermato che quelle ferite potrebbero essere state causate da esplosivi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.