Le elezioni sindacali stanno andando avanti nel magazzino JFK8 di Amazon

Secondo Kayla Blado, portavoce del National Labor Relations Board, l’Amazon Labour Union (ALU) sta portando avanti gli sforzi di sindacalizzazione nel magazzino JFK8 di Amazon dopo aver “raggiunto una sufficiente dimostrazione di interesse” per tenere un’elezione. L’NLRB afferma che è prevista un’udienza per il 16 febbraio, dopo la quale verranno decise le specifiche e la data per le elezioni. Questa è solo la seconda volta che i magazzinieri di Amazon arrivano a questo punto nel processo di sindacalizzazione, come Vice la giornalista Lauren Kaori Gurley ha sottolineato su Twitter.

Di mercoledì, ha twittato l’ALU che la sua petizione era stata accolta e che “la lotta è appena iniziata”. È da un po’ che lavora per sindacalizzare i lavoratori Amazon a New York: nell’ottobre 2021, ha presentato istanza alla NLRB per tenere un’elezione sindacale per le strutture Amazon a Staten Island. Successivamente ha ritirato la richiesta perché non aveva abbastanza firme e l’ha presentata nuovamente a dicembre, concentrandosi solo sul magazzino JFK8 dove prima teneva gli scioperi.

Amazon non ha risposto immediatamente Il confinela richiesta di commento. Attualmente c’è un’altra campagna sindacale presso la sua struttura BHM1 a Bessemer, in Alabama, dove le elezioni dovrebbero iniziare il 4 febbraio. È la seconda elezione in quel magazzino ed è stata ordinata dopo che l’NLRB ha stabilito che Amazon aveva interferito con la prima, che si è tenuta nel 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.