La tecnologia audio aiuta i non vedenti a seguire l’Australian Open di tennis


Per ascoltare altre storie audio da pubblicazioni come il New York Times, scarica Audm per iPhone o Android.


Quando ascolta una partita di tennis dell’Australian Open, Michael Marshall risuona di schiocchi rapidi ed echeggianti, seguiti da vicino da tintinnii acuti e bassi. Tre schiocchi sulla sinistra segnalano che la palla è atterrata vicino alla linea; un tintinnio basso significa che il giocatore lo ha restituito con un colpo di rovescio.

Senza contesto, questi rumori potrebbero suonare come effetti sonori arcade o una nuova versione del codice Morse, ma ognuno è un messaggio pensato per aiutare le persone non vedenti o con problemi di vista a seguire il gioco. Una nuova tecnologia, chiamata Action Audio, viene testata per la prima volta su larga scala agli Australian Open di quest’anno, dove ogni partita della Rod Laver Arena è disponibile in streaming con questa funzione di accessibilità.

Marshall, 35 anni, di Melbourne, è un appassionato di tennis che ascolta il torneo alla radio ogni anno. Ha detto che Action Audio ha aggiunto uno strato alla sua esperienza, permettendogli di tracciare più chiaramente la palla durante un punto.

“Tutto è come, oh, sì, questo è l’ultimo pezzo che mi manca”, ha detto Marshall. In seguito ha aggiunto: “Ti dà quegli spunti che non avevi mai avuto prima”.

Lui e altri appassionati di sport ciechi spesso ascoltano le descrizioni radiofoniche dei giochi invece di guardarli in TV. Ma con i servizi che volano a oltre 100 miglia orarie e i colpi da terra che superano regolarmente gli 80, anche l’annunciatore radiofonico più descrittivo non può parlare abbastanza velocemente per catturare ogni sfumatura dell’azione su un campo da tennis. Secondo Machar Reid, responsabile dell’innovazione di Tennis Australia, dettagli come quanto la pallina si sia avvicinata a una linea, la velocità con cui ha viaggiato e la direzione in cui si è mossa non sono sempre descritti.

“Potrebbero farlo in un colpo solo, ma è difficile da fare in ogni singolo scatto della manifestazione”, ha detto degli annunciatori radiofonici.

Tennis Australia ha collaborato con la Monash University di Melbourne, in Australia, e l’agenzia di comunicazione e design digitale AKQA per sviluppare Action Audio nel 2019. Reid ha affermato che il tennis era lo sport ideale per cominciare grazie alla sua tecnologia di rilevamento della palla esistente. In generale, un campo da tennis completamente attrezzato ha 10 o 12 telecamere che raccolgono dati circa 50 volte al secondo. Tali dati vengono in genere utilizzati per effettuare chiamate rapide sul fatto che un tiro sia andato a segno o meno.

La tecnologia di Action Audio converte i dati in audio 3-D, un processo che richiede meno di un secondo, consentendone la trasmissione insieme ai commenti radiofonici in diretta.

I suoni includono uno, due o tre blip per indicare quanto è vicina la palla alla linea laterale o alla linea di fondo. Se la palla è vicina alla linea, verranno emessi tre segnalini. Se la palla si ferma più all’interno della linea, vengono emessi due segnali acustici. Un blip significa che la palla è stata colpita verso il centro del campo.

I suoni provengono dall’altoparlante sinistro se la palla è stata giocata da quel lato del campo e dall’altoparlante destro se è atterrata a destra.

Quando la palla si muove, tintinna e sferraglia. Il suono è più forte quando il giocatore colpisce la palla e svanisce gradualmente mentre la palla viaggia. Il tintinnio acuto indica un diritto, mentre il tintinnio acuto indica un rovescio.

In futuro, Reid vorrebbe integrare Action Audio nelle trasmissioni TV e svilupparlo per altri sport che utilizzano sistemi di tracciamento ottico, come il baseball, ha affermato.

Una sfida nello sviluppo di paesaggi sonori sportivi è determinare quante azioni possono essere catturate e tradotte in suono prima che l’audio diventi opprimente o distragga, secondo Tim Devine, direttore esecutivo dell’innovazione presso AKQA.

“Vuoi sapere dov’è la palla o vuoi seguire un giocatore?” chiese.

Per capirlo, AKQA e Tennis Australia hanno contattato i fan per chiedere cosa trovassero più interessante del tennis e poi hanno intervistato i non vedenti per vedere quali suoni funzionavano meglio. Gli sviluppatori hanno cercato di utilizzare suoni che erano già familiari agli utenti, come il tintinnio della campana usata nel tennis cieco, ha detto Reid.

Gli sviluppatori stanno anche raccogliendo feedback dalle persone che si sintonizzano sul livestream di Action Audio di quest’anno, che ha attirato ascoltatori da circa 70 paesi.

Karl Belanger, analista dell’accessibilità per la National Federation of the Blind negli Stati Uniti, è tra questi ascoltatori. Stava ascoltando il flusso audio fornito da Tennis Australia la scorsa settimana quando ha sentito una pubblicità per Action Audio. Era entusiasta di sintonizzarsi, ma è diventato frustrato perché il design del sito non era completamente compatibile con la tecnologia di lettura dello schermo che i non vedenti usano per decifrare le pagine web.

“Quell’unico strato rovina l’intera esperienza quando devi combattere con il giocatore anche solo per sperimentarlo”, ha detto Belanger.

Gli sviluppatori hanno riconosciuto che Action Audio era in lavorazione e hanno affermato che AKQA e Tennis Australia avrebbero lavorato per rendere il giocatore più accessibile.

Per ottenere il massimo vantaggio da Action Audio, gli ascoltatori hanno bisogno di cuffie o altoparlanti in grado di separare i suoni per l’orecchio sinistro e destro. Senza questo, ha detto Belanger, l’audio non è così utile.

Belanger ha suggerito altri miglioramenti, come un suono per quando la palla colpisce la rete, ma nel complesso, ha detto, il panorama sonoro è stato ben progettato. Da appassionato di sport, ora vuole lo stesso concetto utilizzato per ogni sport.

Per alcuni fan ciechi e ipovedenti, Action Audio rende più facile godersi il gioco insieme ad amici e familiari. Kala Petronijevic, 11 anni, di Melbourne, è cieca all’occhio destro e ha una vista limitata all’occhio sinistro.

Kala gioca a tennis alla cieca da quando aveva 5 anni. È una grande fan di questo sport, ma non le è sempre piaciuto guardare le partite. Doveva chiedere costantemente a suo padre chi aveva colpito la palla e cosa stava succedendo.

“È stato difficile seguire la partita”, ha detto Kala. “Non sarei davvero interessato perché non saprei cosa stava succedendo. Ma con Action Audio, posso seguire il gioco prontamente”.

Audio prodotto da Adriana Hurst.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.