Recensione Cero One: personalizza la tua Ebike Cargo

In un recente saggio, il collaboratore di WIRED Paul Ford ha esposto una grande teoria unificata delle cose, vale a dire che praticamente qualsiasi cosa compri genererà un secondo giro di acquisti per le tue cose. In nessun posto è più facile vederlo che con le bici da carico elettriche. Per ottenere la massima utilità da uno, hai bisogno di abbigliamento, come giacca, casco e scarpe. Hai bisogno di un lucchetto per bici, possibilmente un seggiolino per bambini e portapacchi anteriore e posteriore. Per sicurezza, hai bisogno di luci e un campanello. Ci vuole un po’ per accumulare tutta questa marcia in più, soprattutto quando hai già pagato molto per la bici.

Non fraintendetemi: la Cero One è una bici elettrica davvero eccezionale. È corto, maneggevole e ha alcuni componenti di fascia alta. Ma uno dei suoi aspetti migliori è che ha un proprio sistema di carico proprietario. Puoi acquistare la bici a pieno carico da Cero (cestino anteriore, portapacchi posteriore, ecc.) o personalizzare i tuoi portapacchi in base al suo sistema di bulloni. Portare tutti gli accessori consigliati potrebbe fare mio lavoro di consigliare periferiche obsolete, ma se porta più persone in bici, non mi dispiace.

Grande bottino

Il Cero One ha un design piuttosto distintivo. Le due ruote sono asimmetriche, con una ruota anteriore più piccola per la manovrabilità, una ruota posteriore più grande per la stabilità e un telaio verticale passante. Trae influenza da una serie di fonti, comprese le tradizionali biciclette giapponesi mamachari e il Autocarro per biciclette Schwinn.

È un po’ strano, ma Cero dice che le dimensioni asimmetriche del pneumatico e il telaio compatto hanno lo scopo di accorciare la lunghezza complessiva della bici. Mi ha innervosito l’idea di sterzare nelle buche fino a quando non mi sono reso conto che il mio Tern GSD utilizza pneumatici della stessa misura e per lo stesso motivo.

Fotografia: Cerone

Uno dei motivi per cui alcune bici elettriche costano più di altre è che di solito sono più sicure. Come genitore, ci sono alcuni gadget su cui taglierò gli angoli – non ho bisogno di cuffie da allenamento di fascia alta, per esempio – e altri che semplicemente non avrò. Carico il carico più prezioso di tutti, i miei figli, sulla mia bici da carico elettrica, e li porto in giro per strade a 15 miglia all’ora vicino alle auto. Non voglio preoccuparmi della frenata dei pedali o dell’accartocciamento dei telai. anche io non voglio Accendere un fuoco nel mio garage nel cuore della notte mentre lo caricavo.

Di solito preferisco i motori Bosch, perché mi sembrano più naturali e per molto tempo i motori per ebike Bosch sono stati gli unici certificati UL, ovvero sono testati per la sicurezza da un’organizzazione indipendente e senza scopo di lucro per gli standard di sicurezza. Il Cero One non è certificato UL. Tuttavia, è stato sottoposto a test di sicurezza DIN EN15194, che è lo standard di sicurezza tedesco utilizzato in Europa, e le scaffalature e i cestelli soddisfano il ISO11243 valutazione di sicurezza.

Ebike senza fronzoli

Non sono sorpreso che il Cero One soddisfi gli standard di sicurezza internazionali; usa dei bei componenti. Ciò include un motore Shimano Steps E6100 con ingranaggi interni al mozzo; una trasmissione a cinghia di carbonio Gates; Freni a disco idraulici Shimano e robusti pneumatici Schwalbe. Una trasmissione a cinghia in carbonio Gates e un mozzo interno significano molta meno manutenzione per un pendolare in bicicletta che spesso ha solo cinque minuti per uscire dalla porta.

Dal momento che stiamo parlando di uscire dalla porta, adoro la mia ebike Tern GSD a pezzi. Funziona alla grande per quello che mi serve, che è lasciare e prendere due bambini che si dimenano a scuola ogni giorno, velocemente e senza problemi. Ma richiede una svolta di tre punti per farlo uscire dal mio garage e la coda lunga può essere pesante da sollevare sui cordoli o manovrare su un portabiciclette. Se non avessi avuto due figli, o anche se ne avessi avuto uno solo, probabilmente non l’avrei comprato.

Il Cero One è molto più versatile. Sì, pesa quasi 60 libbre e ha un passo di 44,8 pollici, non molto più piccolo della Tern. Ma ciò sente come una bici molto più corta, una che potrei effettivamente girare fuori per un veloce giro in una rara giornata di sole di gennaio in Oregon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.