Il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, ha autorizzato l’appello per l’estradizione negli Stati Uniti



La decisione arriva più di un mese dopo che due alti giudici dell’Alta Corte si sono ribaltati a gennaio 2021 sentenza della corte dei magistrati e ha affermato che Assange potrebbe essere estradato negli Stati Uniti sulla base delle assicurazioni fornite dal governo degli Stati Uniti sul suo trattamento lì.

Le autorità statunitensi hanno accusato il 50enne ai sensi dell’Espionage Act per il suo ruolo nella pubblicazione di migliaia di cablogrammi militari e diplomatici classificati nel 2010.

Se condannato, Assange rischia fino a 175 anni di carcere.

Questa è una storia di rottura. Altro da seguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.