Gli Emirati Arabi Uniti affermano di aver intercettato e distrutto i missili Houthi | Notizie di conflitto


Il ministero della Difesa afferma di essere pronto ad affrontare le minacce e adotterà tutte le misure necessarie per proteggere gli Emirati Arabi Uniti dagli attacchi.

Gli Emirati Arabi Uniti affermano di aver intercettato e distrutto due missili balistici Houthi che stavano prendendo di mira il paese e non ci sono state vittime.

“I resti dei missili balistici intercettati sono caduti in aree separate intorno ad Abu Dhabi”, ha affermato lunedì il ministero della Difesa in una dichiarazione all’agenzia di stampa statale WAM.

Gli Emirati Arabi Uniti “sono pronti ad affrontare qualsiasi minaccia e… adottano tutte le misure necessarie per proteggere lo stato da tutti gli attacchi”, ha affermato il ministero della Difesa.

Il canale televisivo Al Masirah, gestito da Houthi, ha affermato che il gruppo annuncerà entro poche ore i dettagli di una “ampia operazione militare” contro l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti tra la preoccupazione per un’ulteriore escalation delle tensioni nella regione nel mezzo della guerra civile durata anni dello Yemen.

Al Masirah ha affermato che il gruppo annuncerà entro poche ore i dettagli di una “ampia operazione militare” contro l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti.

Per più di sei anni, gli Houthi sostenuti dall’Iran hanno combattuto una coalizione a guida saudita – che include gli Emirati Arabi Uniti – nello Yemen, effettuando ripetutamente attacchi transfrontalieri con missili e droni contro l’Arabia Saudita e lanciando un assalto senza precedenti ad Abu Dhabi , la capitale degli Emirati Arabi Uniti, il 17 gennaio, in cui sono state uccise tre persone.

I video pubblicati sui social media hanno mostrato il cielo sopra la capitale illuminato prima dell’alba di lunedì, con punti luce che sembrano missili intercettori nel cielo, ha riferito l’agenzia di stampa Associated Press. I video corrispondevano a caratteristiche note di Abu Dhabi.

Il lancio del missile ha interrotto il traffico nell’aeroporto internazionale di Abu Dhabi, sede del vettore a lungo raggio Etihad, per circa un’ora dopo l’attacco.

In Arabia Saudita, nel frattempo, i media statali hanno detto domenica tardi che un missile balistico Houthi era caduto nel sud del regno, ferendo due stranieri e danneggiando officine e veicoli in un’area industriale.

La coalizione guidata dai sauditi ha intensificato gli attacchi aerei su quelli che descrive come obiettivi Houthi nello Yemen.

Almeno 60 persone sono rimaste uccise venerdì quando un centro di detenzione temporanea nella provincia settentrionale di Saada è stato bombardato e circa 20 sono state uccise nella capitale Houthi di Sanaa in un attacco martedì.

L’escalation ha sollevato preoccupazioni per un peggioramento della crisi umanitaria nello Yemen, dove il Programma alimentare mondiale ha avvertito che oltre cinque milioni di persone sono sull’orlo della carestia e altre 50.000 vivevano in condizioni simili alla carestia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.