Cooper Hefner difende papà Hugh dalle storie “salaci”.


A poche ore dal debutto della docuserie A&E, I segreti di Playboy, Cooper Hefner sta parlando a sostegno del suo defunto padre, Hugh Hefner.

Nella serie A&E, che sarà presentata in anteprima il 24 gennaio, diverse persone, tra cui le ex fidanzate di Hugh e gli ex membri dello staff, affermano di aver vissuto esperienze negative e coercitive durante la loro permanenza nella famosa villa di Playboy.

Il 24 gennaio, il 30enne, che è stato chief creative officer di Playboy Enterprises nel 2016 e successivamente come capo delle partnership globali nel 2019, ha rilasciato una dichiarazione in difesa di suo padre su Twitter.

“Alcuni potrebbero non approvare la vita che ha scelto mio padre, ma mio padre non era un bugiardo”, Cooper, la cui madre è l’ex moglie di Hugh Kimberley Conrad, ha scritto. “Per quanto non convenzionale, era sincero nel suo approccio e viveva onestamente. Era di natura generosa e si prendeva cura profondamente delle persone. Queste storie salaci sono un caso di studio del rimpianto che diventa vendetta”.

Sebbene Cooper non abbia menzionato il programma specifico o i partecipanti per nome, la sua dichiarazione arriva pochi giorni dopo che A&E ha rilasciato un teaser del prossimo speciale, che, come affermato in precedenza in un comunicato stampa, promette di “sollevare il velo” sul “lungo -storie nascoste” di Playboy.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.