Il primo ministro neozelandese Ardern annulla il matrimonio tra gli ultimi cordoli di Omicron | Notizie sulla pandemia di coronavirus


L'”impostazione rossa” non è un blocco, ma i luoghi e gli eventi di ospitalità al chiuso saranno limitati a 100 persone con pass per i vaccini.

Il primo ministro neozelandese Jacinda Ardern ha annullato il suo matrimonio poiché la nazione impone nuove restrizioni per rallentare la diffusione nella comunità della variante Omicron del coronavirus.

La cosiddetta “impostazione rossa” della risposta alla pandemia del paese include misure rafforzate come l’obbligo di indossare la maschera e limiti agli assembramenti; le restrizioni entreranno in vigore lunedì.

Gli ambienti dell’ospitalità al chiuso come bar e ristoranti insieme ad eventi come i matrimoni avranno un limite di 100 persone. Il limite viene abbassato a 25 persone se le sedi non utilizzano abbonamenti per i vaccini.

Ardern ha sottolineato che “il rosso non è il blocco”, osservando che le attività commerciali possono rimanere aperte e le persone possono ancora visitare la famiglia e gli amici e muoversi liberamente nel paese.

“Il nostro piano per la gestione dei casi di Omicron nella fase iniziale rimane lo stesso di Delta, dove testeremo, contatteremo e isoleremo rapidamente casi e contatti al fine di rallentare la diffusione”, ha detto Ardern ai giornalisti domenica a Wellington.

La Nuova Zelanda è stata tra i pochi paesi rimasti ad aver evitato focolai della variante Omicron, ma la settimana scorsa Ardern ha riconosciuto che un focolaio era inevitabile data l’elevata trasmissibilità della variante.

Il Paese è riuscito a contenere la diffusione della variante Delta, con una media di circa 20 nuovi casi ogni giorno. Ma ha visto un numero crescente di persone che sono arrivate nel Paese e sono entrate in quarantena obbligatoria che sono state infettate da Omicron.

Ciò ha messo a dura prova il sistema di quarantena e ha spinto il governo a limitare l’accesso per i cittadini di ritorno mentre decide cosa fare per riaprire i suoi confini, facendo arrabbiare molte persone che vogliono tornare in Nuova Zelanda.

Circa il 93% dei neozelandesi di età pari o superiore a 12 anni è completamente vaccinato e il 52% ha ricevuto un’iniezione di richiamo. Il Paese ha appena iniziato a vaccinare i bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni.

Il matrimonio di Ardern è stato posticipato

Gli ultimi cordoli arrivano dopo che nove casi della variante Omicron sono stati rilevati in una singola famiglia che è volata ad Auckland per un matrimonio all’inizio di questo mese.

La famiglia della regione di Nelson-Marlborough ha partecipato a un matrimonio e ad altri eventi mentre si trovava ad Auckland, con stime che suggeriscono che siano entrati in contatto con “oltre 100 persone a questi eventi”, ha detto Ardern.

“Ciò significa che Omicron ora sta circolando ad Auckland e forse nella regione di Nelson-Marlborough se non altrove”, ha aggiunto.

Il passaggio all’impostazione rossa ha un impatto anche personale su Ardern.

Il premier aveva in programma di sposarsi il prossimo fine settimana, ma a causa delle nuove restrizioni la celebrazione sarà posticipata.

“Mi unisco a molti altri neozelandesi che hanno avuto un’esperienza del genere a causa della pandemia e a chiunque sia rimasto coinvolto in quello scenario, mi dispiace così tanto”, ha detto.

“Il mio matrimonio non andrà avanti”, ha aggiunto. Ardern non aveva rivelato la data del suo matrimonio, ma si diceva che fosse imminente.

Alla domanda dei giornalisti come si sentiva in merito alla cancellazione del suo matrimonio con la partner di lunga data e conduttrice di spettacoli di pesca Clarke Gayford, Ardern ha risposto: “Così è la vita”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.