La scarpa Nike ACG Gaiadome FlyEase non sarà disponibile per la vendita al dettaglio

Per le imminenti Olimpiadi invernali di Pechino, Nike ha annunciato venerdì di aver progettato abbigliamento inclusivo e accessibile per gli olimpionici e paralimpici del Team USA da indossare sul medagliere. Ciò include il nuovo stivale ACG Gaiadome FlyEase, che può essere infilato e fissato con una sola mano. L’unico problema è che sembra aver ereditato anche la disponibilità limitata di FlyEase. Mentre il resto della calzata sarà disponibile per l’acquisto, lo stivale Gaiadome sarà un’esclusiva dell’atleta.

“Per il look ufficiale del Team USA Medal Stand a Pechino, abbiamo lavorato a stretto contatto con la comunità dei disabili, inclusi gli attuali e precedenti Paralimpiadi invernali ed estivi, nel nostro processo di progettazione e test, e abbiamo utilizzato principi e metodi di progettazione inclusivi per creare attrezzature che garantiscano a ogni atleta chi gareggia si sente supportato con stile dall’inizio alla fine”, ha detto Nike in un comunicato stampa.

Nel complesso, questo si traduce in un outfit che può essere facilmente indossato da chi ha una manualità limitata. Ad esempio, le giacche includono chiusure magnetiche, tiralampo oversize e tasche con nasse. Nel frattempo, i pantaloni da trail ACG Dri-Fit ADV hanno una fibbia magnetica a sgancio rapido. Per lo stivale ACG Gaiadome, il design presenta un ingresso posteriore con cerniera e lacci a levetta.

Lo stivale Gaiadome FlyEase ha una filosofia di design simile al Go FlyEase da $ 120, che Nike ha introdotto l’anno scorso. Quelle scarpe da ginnastica presentavano una “cerniera bistabile” che permetteva a una persona di indossare e togliere la scarpa a mani libere. Mentre il design accessibile di FlyEase è stato ampiamente elogiato, Nike è stata pesantemente criticata per come ha gestito il lancio. Azioni limitate e clamore hanno creato un mercato di rivendita attorno alle scarpe con conseguente aumento dei prezzi di $ 400. Il problema è diventato virale sui social media e alcuni hanno accusato Nike di utilizzando la disabilità come sistema di marketing senza garantire l’accesso a coloro che trarrebbero maggior beneficio dalle scarpe da ginnastica.

Curioso, quindi, che Nike abbia deciso di fare del Gaiadome FlyEase Boot un’esclusiva per l’atleta. Questa non è la prima volta che Nike ha realizzato calzature accessibili per gli atleti olimpici che sono poi diventate disponibili per i consumatori. Per i Giochi estivi di Tokyo dello scorso anno, Nike ha introdotto il Glide FlyEase. Invece dell’innovativa cerniera, presentavano un tallone flessibile che si incastrava in posizione una volta che una persona fosse entrata nella scarpa. Sia Go FlyEase che Glide FlyEase sono disponibili per la vendita al dettaglio. Il confine ha chiesto a Nike perché lo stivale Gaiadome FlyEase sarà un’esclusiva per gli atleti ma non ha ricevuto immediatamente una risposta.

In un mondo ideale, il design accessibile sarebbe l’impostazione predefinita, in quanto giova a tutti. Gli stivali sono spesso difficili anche per le persone normodotate con il pieno uso delle mani. È comprensibile che Nike possa voler evitare ulteriori polemiche, ma si spera di vedere il design dello scarpone Gaiadome FlyEase incorporato nelle scarpe future che sono disponibile al pubblico — e non in quantità limitate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.