I legislatori austriaci approvano il mandato di vaccino Covid-19 più rigoroso d’Europa



La legge entrerà in vigore il 1 febbraio. Tuttavia, i funzionari austriaci inizieranno a condurre i controlli per vedere se il mandato verrà rispettato solo dal 15 marzo. Da allora, chi non ha un certificato di vaccino o un’esenzione potrebbe essere schiaffeggiato con una multa iniziale di 600 euro ($ 680).

Le persone in gravidanza e coloro che non possono essere vaccinati senza mettere in pericolo la loro salute sono esenti dalla legge, secondo il sito web del Ministero della Salute austriaco. Le persone che si stanno riprendendo da un’infezione da Covid-19 sono anche esenti per 180 giorni dalla data in cui hanno ricevuto il primo test PCR positivo per Covid-19.

Il disegno di legge è stato approvato con un voto di 137-33. I legislatori hanno discusso per più di sette ore in parlamento prima del voto, a cui non hanno partecipato 13 parlamentari.

Giovedì il governo austriaco ha introdotto un altro incentivo per le persone a vaccinarsi: una lotteria. I cittadini austriaci riceveranno un biglietto della lotteria per ogni vaccino che hanno avuto, il che significa tre biglietti in totale per coloro che hanno avuto i loro colpi di richiamo. Ogni 10 biglietti vincerà un buono regalo di 500 euro ($ 568), ha detto il cancelliere austriaco Karl Nehammer.

“Per dirla senza mezzi termini, abbiamo stanziato fino a 1 miliardo di euro per la lotteria delle vaccinazioni che si basa su premi e incentivi”, ha detto il cancelliere austriaco Karl Nehammer in una conferenza stampa poche ore prima del voto in parlamento. “Credo che sia totalmente giustificato spendere questi soldi”.

I casi di Covid-19 in Austria sono saliti a livelli mai visti dall’inizio della pandemia a causa della rapida diffusione della variante Omicron. Mercoledì, le autorità austriache hanno registrato 27.667 nuove infezioni in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute austriaco.

La legislazione sul mandato del vaccino è stata, tuttavia, proposta a novembre mentre i funzionari hanno tentato per arginare la quinta ondata austriaca.
All’epoca, il paese aveva alcuni dei tassi di vaccinazione più bassi dell’UE. Da allora il tasso di immunizzazione del paese è aumentato al 71,7%, superiore al Media UE.

La nuova legge durerà fino al 31 gennaio 2024 e sarà attuata in più fasi, secondo il ministero della Salute.

Ogni famiglia austriaca riceverà una lettera che spiega il mandato dal 1 febbraio, data di entrata in vigore della legge, fino al 15 marzo, giorno in cui iniziano i controlli di conformità.

I funzionari austriaci potranno cercare in un database nazionale che elenca lo stato di vaccinazione di ogni residente o la data entro la quale devono essere vaccinati.

Le persone non vaccinate alla fine dovranno affrontare una multa massima di 3.600 euro ($ 4.000) fino a quattro volte l’anno se non sono nel registro dei vaccini entro la data di vaccinazione assegnata.

Le autorità possono rinunciare alla sanzione se una persona viene vaccinata entro due settimane dal ricevimento della notifica della sanzione.

La legge è tra le misure più punitive varate dai legislatori occidentali negli ultimi mesi nel tentativo di frenare gli oneri socioeconomici della pandemia.

Anche la Francia sta reprimendo i non vaccinati. Il governo francese ha recentemente approvato un disegno di legge che richiede alle persone di fornire la prova di essere completamente vaccinate per accedere a un’ampia gamma di attività quotidiane, come visitare ristoranti e bar e prendere i trasporti pubblici a lunga percorrenza tra le regioni.

L’Italia ha imposto che tutti coloro di età superiore ai 50 anni siano vaccinati o rischino una multa e la Germania richiede a chiunque non abbia ricevuto il richiamo di mostrare risultati negativi del test Covid-19 prima di entrare nei luoghi pubblici.

Nina Avramova della CNN ha contribuito alla segnalazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.