Il settore automobilistico cinese non raggiunge gli obiettivi di “zero netto”: Greenpeace | Industria automobilistica


Il gruppo ambientalista afferma che la Cina deve ridurre le emissioni di almeno il 20% entro il 2035 per raggiungere lo zero netto entro il 2060.

L’enorme settore automobilistico cinese è sulla buona strada per portare le sue emissioni di anidride carbonica per il riscaldamento climatico al picco entro il 2027, ma secondo le tendenze attuali, è improbabile che raggiunga l’obiettivo “zero netto” del paese per il 2060, ha affermato il gruppo ambientalista Greenpeace.

È probabile che le emissioni totali di carbonio del settore si stabilizzino a 1,75 miliardi di tonnellate e diminuiranno costantemente dell’11% entro il 2035, ha stimato Greenpeace in un rapporto di martedì.

Ma dovrà ridurre le emissioni di almeno il 20% entro il 2035 se vuole rimanere sulla buona strada verso lo zero netto entro il 2060, ha affermato Greenpeace.

La Cina ha bisogno di portare le vendite di veicoli a emissioni zero al 63% entro il 2030 e all’87% entro il 2035 se vuole raggiungere i suoi obiettivi, ha stimato il gruppo ambientalista.

“La risposta ideale è che le case automobilistiche cinesi eliminino completamente i veicoli con motore a combustione interna entro il 2030”, ha affermato Bao Hang, project leader per Greenpeace Asia a Pechino.

Veicoli elettrici ‘mainstream’

La Cina ha affermato in un piano di sviluppo 2021-2035 per il settore che i veicoli elettrici puri dovrebbero rappresentare il 20% delle vendite entro il 2025 e quindi diventare il “mainstream” entro il 2035.

Il gabinetto del paese ha affermato in un piano d’azione per portare le emissioni al picco l’anno scorso che le vendite totali di veicoli a energia nuova e pulita dovrebbero raggiungere circa il 40% del totale entro il 2030.

Secondo i dati ufficiali, le vendite cinesi di veicoli elettrici a batteria, ibridi benzina-elettrici plug-in e veicoli a celle a combustibile a idrogeno sono cresciuti del 157,5% a 3,52 milioni di unità nel 2021.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.