In che modo l’inoltro privato iCloud di Apple può tenerti al sicuro

Se paghi per l’archiviazione iCloud, hai automaticamente accesso ai vantaggi extra che Apple raggruppa sotto il nome iCloud+ e uno di questi vantaggi è il servizio di inoltro privato iCloud.

Se apri l’app Impostazioni sul tuo iPhone o iPad, tocca il tuo nome in alto, quindi scegli iCloud, dovresti essere in grado di accedere a Inoltro privato (beta) interruttore a levetta che puoi attivare o disattivare. È anche sotto ID Apple e iCloud in Preferenze di Sistema su macOS. Tuttavia non c’è un’enorme quantità di informazioni accanto allo switch che ti dice di cosa si tratta e come funziona.

Questo è ciò che faremo qui, con l’aiuto della nuova documentazione che Apple ha pubblicato sui dettagli di iCloud Private Relay. Quando hai finito di leggere, dovresti sapere se questa è una funzionalità di cui hai bisogno.

Mantieni la tua attività su Internet privata

Abilitazione dell’inoltro privato di iCloud su un iPhone.

Fotografia: Apple tramite David Nield

Come vedrai dal blurb di accompagnamento, quando attivi la funzione, iCloud Private Relay “mantiene privata la tua attività su Internet” e lo fa in diversi modi. Un modo è nascondere il tuo indirizzo IP dai siti Web che visiti: il tuo indirizzo IP indica in quale parte del mondo sei connesso al Web ed è una delle informazioni chiave che i siti e gli esperti di marketing utilizzano per capire chi sei sono.

Quando iCloud Private Relay è abilitato, hai due scelte quando si tratta di indirizzi IP. Puoi continuare a segnalare la tua posizione generale (a quale città sei più vicino, più o meno), in modo che i dati locali come le previsioni del tempo vengano ancora visualizzati correttamente, oppure puoi andare più vago e segnalare solo il tuo paese e il fuso orario a siti web che ne fanno richiesta.

Come ulteriore vantaggio, il servizio crittografa i tuoi dati mentre lasciano il tuo dispositivo, il che significa che nessuno può intercettare digitalmente le tue comunicazioni. Molti siti Web e app si occupano già di questo per impostazione predefinita, ma dove ci sono delle lacune, iCloud Private Relay le riempirà. Significa che tutto ciò che digiti in un modulo all’interno di un browser web, dalle ricerche agli indirizzi, è tenuto lontano da occhi indiscreti.

Infine, iCloud Private Relay mantiene segrete anche le tue query DNS (Domain Name System), essenzialmente i siti Web che stai cercando sul tuo dispositivo. Come per gli indirizzi IP, questi dati possono essere utilizzati per creare un profilo di chi sei e cosa ti interessa, che a sua volta può essere venduto agli inserzionisti. Con iCloud Private Relay abilitato, questo è molto più difficile da fare per le aziende.

Come funziona

iCloud Private Relay instrada il tuo traffico attraverso due relay.

Illustrazione: mela

iCloud Private Relay implementa ciò che Apple chiama architettura “dual-hop”: ci sono due fermate o relay tra il tuo dispositivo e Internet. Una fermata è gestita da Apple, dove l’indirizzo IP è visibile ma il nome del sito web che stai visitando è criptato; la seconda fermata è gestita dai “partner di terze parti” di Apple e conosce il sito Web che stai visitando ma non qual è il tuo indirizzo IP (ha la responsabilità di assegnarti un nuovo indirizzo IP).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.