I poveri muoiono di COVID mentre i ricchi diventano più ricchi, avverte Oxfam | Notizie sulla pandemia di coronavirus


La ricchezza dei 10 uomini più ricchi è raddoppiata durante la pandemia di coronavirus, alimentando la disuguaglianza che contribuisce alla morte di almeno 21.300 persone ogni giorno, secondo un nuovo rapporto pubblicato lunedì da Oxfam International.

“Entriamo nel 2022 con una preoccupazione senza precedenti”, avverte il rapporto di Oxfam Inequality Kills (per aggiungere il collegamento), sostenendo che l’attuale stato globale di estrema disuguaglianza è una forma di “violenza economica” contro le persone e le nazioni più povere del mondo.

In questo mondo profondamente disuguale, le politiche strutturali e sistemiche e le scelte politiche sono distorte a favore dei più ricchi e potenti, con conseguenti danni alla maggior parte della gente comune in tutto il mondo, ha affermato il rapporto, che ha evidenziato il divario vaccinale COVID-19 come un ottimo esempio.

“Milioni di persone sarebbero ancora vive oggi se avessero avuto un vaccino, ma sono morte, a cui è stata negata una possibilità mentre le grandi società farmaceutiche continuano a detenere il controllo del monopolio di queste tecnologie”, ha affermato Oxfam.

Il rapporto calcola che 252 uomini hanno più ricchezza di tutto il miliardo di donne e ragazze in Africa, America Latina e Caraibi messi insieme. E 10 degli uomini più ricchi del mondo possiedono più dei 3,1 miliardi di persone meno abbienti.

Inoltre, mentre i ricchi sono diventati molto più ricchi durante la pandemia, i redditi del 99% dell’umanità hanno sofferto.

Il rapporto di Oxfam viene solitamente pubblicato prima della riunione annuale del World Economic Forum (WEF) a Davos, in Svizzera, ma il raduno dei più ricchi e potenti del mondo è stato posticipato anche quest’anno a causa della pandemia.

La scorsa settimana, il WEF ha pubblicato il suo Global Risks Report 2022 (PDF) avvertendo che la ripresa economica sbilenca dal coronavirus, gran parte della quale si è basata sull’introduzione delle vaccinazioni, ha intensificato le divisioni all’interno e tra le nazioni.

Ha anche sottolineato che la crescente disuguaglianza, aggravata dalla pandemia, causerà sicuramente ulteriori tensioni, risentimenti e complicherà ulteriormente le risposte delle nazioni ai cambiamenti climatici, alle disparità economiche e alle instabilità sociali.

Che cosa è andato storto?

Nonostante gli sforzi delle Nazioni Unite e dei governi negli ultimi decenni per combattere la povertà e distribuire in modo più uniforme la tecnologia e l’accesso all’istruzione, il mondo si sta dirigendo verso una grave disuguaglianza da decenni.

“Queste divisioni odierne sono direttamente collegate alle eredità storiche del razzismo, tra cui la schiavitù e il colonialismo”, afferma il rapporto Oxfam.

Il rapporto rileva che dal 1995, l’uno per cento più alto del mondo ha catturato quasi 20 volte più ricchezza globale rispetto al 50 per cento più povero. E la pandemia ha peggiorato le cose.

I bassi tassi di interesse e gli stimoli governativi progettati per aiutare le economie a riprendersi dal colpo del COVID-19 del 2020 hanno anche alimentato i prezzi delle azioni e di altri asset, rendendo i ricchi ancora più ricchi.

“I trilioni di miliardi versati nei mercati finanziari dalle banche centrali per salvare l’economia hanno portato a un’esplosione della ricchezza miliardaria – è il più grande aumento della storia – mentre la pandemia ha lasciato le persone comuni più povere di quanto sarebbero state se non fosse mai accaduto, Gabriela Bucher, direttore esecutivo di Oxfam, ha detto ad Al Jazeera.

La disuguaglianza di ricchezza non danneggia solo le persone. Fa male anche al pianeta. Si stima che venti dei miliardari più ricchi emettano fino a 8.000 volte più carbonio del miliardo di persone più povere, secondo Oxfam.

Equità vaccinale e tassazione dei super ricchi

Secondo una ricerca citata da Oxfam, le persone che vivono in paesi a basso e medio reddito hanno circa il doppio delle probabilità di morire a causa dell’infezione da COVID-19 rispetto alle persone che vivono in paesi ricchi.

In alcuni paesi, le persone più povere hanno quasi quattro volte più probabilità di morire a causa del COVID-19, afferma Oxfam.

“Molti hanno perso il lavoro e milioni hanno perso la vita. Le donne, i gruppi razzializzati e i cittadini del Sud del mondo sono i più colpiti”, ha detto Bucher ad Al Jazeera.

Oxfam sostiene che i governi hanno il potere di cambiare radicalmente rotta e smussare la “violenza economica” alle sue radici, gettando le basi per un mondo più equo.

Un buon inizio, si dice, è imporre una tassa una tantum sui guadagni COVID-19 dei 10 uomini più ricchi, che genererebbe $ 812 miliardi, secondo il rapporto.

“Dobbiamo recuperare questa incredibile fortuna miliardaria con nuova ricchezza e tasse sul capitale. È semplice, di buon senso: tassare i super ricchi e spendere i soldi per infermieri, ospedali e vaccini”, ha detto Bucher ad Al Jazeera.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.