Amazon revoca la decisione di vietare le carte di credito Visa nel Regno Unito a causa delle commissioni

Amazon afferma che continuerà ad accettare pagamenti nel Regno Unito con carte di credito Visa, annullando la decisione di vietare le carte annunciata lo scorso novembre e che entrerà in vigore questa settimana mercoledì 19 gennaio.

In un’e-mail ai clienti, Amazon ha affermato che stava “lavorando a stretto contatto su una potenziale soluzione che consentirà ai clienti di continuare a utilizzare le loro carte di credito Visa su Amazon.co.uk”. La società non ha detto quale fosse la soluzione o per quanto tempo potrebbe essere in vigore, ma ha aggiunto che “se dovessimo apportare modifiche relative alle carte di credito Visa, ti avviseremo in anticipo”.

La decisione originale di vietare le carte di credito Visa su Amazon.co.uk è nata da una controversia sulle commissioni di pagamento riscosse dagli emittenti di carte. L’Unione Europea fissa dei limiti a queste commissioni particolari, ma quando il Regno Unito ha lasciato l’UE ha dato agli emittenti la libertà di aumentarle. Visa ha aumentato le sue commissioni interbancarie dallo 0,3% all’1,5%, cosa che evidentemente ha infastidito Amazon.

Sebbene non sia chiaro quale accordo sia stato negoziato tra Amazon e Visa e chi favorisca, era di Visa stock che è sceso dopo che il divieto è stato inizialmente annunciato. Come per Notizie del cieloVisa ha dichiarato in una dichiarazione: “I clienti Amazon possono continuare a utilizzare le carte Visa su Amazon.co.uk dopo il 19 gennaio mentre lavoriamo a stretto contatto per raggiungere un accordo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.