Gli Stati Uniti possono risolvere la loro carenza di sangue senza precedenti? | Spettacoli televisivi


Lunedì 17 gennaio alle 19:30 GMT:
Per la prima volta in assoluto la Croce Rossa americana ha dichiarato una crisi del sangue nazionale.

L’organizzazione, che fornisce circa 40 per cento del sangue negli Stati Uniti, afferma che le sue banche del sangue stanno vivendo una grave carenza di donazioni. La maggior parte dei centri ematologici trasporta una scorta di cinque giorni dei vari gruppi sanguigni. Tuttavia, molte banche hanno riferito di avere una fornitura per un solo giorno, il che sta costringendo i medici a fare scelte difficili sulla cura dei pazienti.

La pandemia di Covid-19 è stata accusata della carenza. In parte, perché un aumento del tasso di infezione significa una diminuzione del numero di donatori sani. La pandemia ha visto anche problemi di personale nelle banche del sangue e la cancellazione delle raccolte di sangue. Complessivamente, la Croce Rossa stima che ci sia stato un calo del 10% delle donazioni di sangue da marzo 2020.

In questo episodio di The Stream, discutiamo della crisi, del suo impatto e chiediamo soluzioni al nostro gruppo di esperti.

In questo episodio di The Stream, parliamo con:
David Oh, @InTheKnowDrOh
Direttore medico dell’Hoxworth Blood Center

Ankita Sagar, @sagar_ankita
Medico di base

Julie Karp
Esperto di medicina trasfusionale



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.