La siccità del titolo degli Arizona Cardinals è il risultato di una maledizione?


Poco dopo, i presunti campioni di Pottsville hanno accettato di suonare un’esibizione a Filadelfia contro una squadra all-star di giocatori del college. Pottsville ha vinto anche quello, 9-7, in un ribaltamento che ha contribuito a legittimare la NFL. Sfortunatamente per i Maroons, è costato loro anche il titolo perché la squadra locale della NFL, i Frankford Yellow Jackets, ha affermato che la mostra violava i loro diritti territoriali. (Pottsville aveva umiliato le giacche gialle, 49-0, nella stagione regolare.)

Sebbene i diritti territoriali della lega fossero poco più di un accordo tra gentiluomini e nonostante Pottsville avesse ricevuto un’approvazione ufficiale per giocare, la NFL sospese i Maroons. Ma quando la lega si è offerta di nominare i Cardinals campioni, Chicago ha mirabilmente rifiutato “l’onore”. Negli anni successivi, la proprietà del titolo NFL del 1925 rimase un po’ confusa. Poi la famiglia Bidwill acquistò i Cardinals nel 1932 e li reclamò prontamente.

I Cardinali hanno rifiutato di commentare questo articolo.

Tre anni dopo che la loro vittoria fu rubata, i Maroons si trasferirono a Boston; la squadra si ritirò nel 1929. Nel 1963, tuttavia, i fan dei Maroons fecero una petizione alla NFL per restituire loro il titolo. A quel punto, i Cardinals si erano trasferiti a St. Louis e il presidente Charles Bidwill Jr. (nonno dell’attuale proprietario della squadra Michael) pubblicamente – e in modo sprezzante – respinse l’idea.

Passarono quarant’anni prima che la questione venisse nuovamente sollevata. All’incontro dei proprietari del 2003 a Filadelfia, fu proposto che le due squadre condividessero il titolo, una soluzione che avrebbe sostenuto Paul Tagliabue, l’allora commissario. Ancora una volta, i Cardinals avrebbero respinto l’iniziativa, ignorando un gruppo di lobby che includeva il proprietario dei Pittsburgh Steelers Dan Rooney, il proprietario dei Philadelphia Eagles Jeffrey Lurie, il governatore Ed Rendell della Pennsylvania e il sindaco John DW Reiley di Pottsville. Nonostante alcune piccole alzate di pugno lungo la strada, una risoluzione legislativa della Pennsylvania qui, una petizione online — non ci sono stati progressi significativi da allora.

Per quanto riguarda la maledizione, è difficile determinare esattamente quando la Maledizione dei Maroon è caduta sui Cardinali e chi l’ha messa lì. “Probabilmente è iniziato nei primi anni ’60”, ha detto Fleming, uno scrittore senior per ESPN, che ha notato che Bidwill aveva respinto la richiesta del titolo proprio mentre la Pro Football Hall of Fame, aperta nel 1963, chiedeva cimeli agli ex Maroons. “Qui c’era questa squadra importante di questa piccola città e nessuno nell’establishment calcistico sembrava preoccuparsi di rimediare al torto. È stato difficile da capire per i tifosi dei Maroons”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.