Recensione Keychron Q2: una grande tastiera, ora più compatta

L’anno scorso Keychron è entrata nel mondo delle tastiere meccaniche di fascia alta con l’eccellente Q1. Era compatto, sostituibile a caldo, facile da personalizzare ed era fantastico scriverlo. Ora sta prendendo una seconda svolta nel mercato premium con la Q2, una tastiera ancora più compatta che eredita gran parte di ciò che ha reso eccezionale la Q1.

Il grande cambiamento con il Q2 è che ha un layout del 65 percento, il che significa che manca la riga della funzione che aveva il Q1. Questo lo rende più compatto (ovviamente), ma se vuoi accedere ai tasti funzione, dovrai usare il modificatore Fn2. Significa che la scelta tra Q1 e Q2 si riduce a se si dà la priorità a un layout compatto o se si hanno più tasti a disposizione.

Il mio campione della recensione del secondo trimestre ha anche una manopola rotante in alto a destra della tastiera, che per impostazione predefinita controlla il volume del tuo computer. Questo quadrante è disponibile anche come opzione per il Q1 originale, ma è uscito dopo il lancio della tastiera originale e dopo la pubblicazione della nostra recensione. Quindi pensa a questa recensione come parte della recensione della Q2 e della parte della recensione della manopola rotante Q1. Fresco? Fresco.

Come la Q1, la Q2 è una costosa tastiera cablata. Attualmente parte da $ 149 per una versione essenziale senza interruttori, cappucci o manopola. L’aggiunta della manopola rotante costa $ 10 in più ($ 159) e l’aggiunta di interruttori e copritasti costa $ 20 in più ($ 169). Ottenere la tastiera completamente assemblata con una manopola rotante ti costerà $ 179 (questa è la versione che ho usato, nella sua configurazione di serie, con gli interruttori Gateron G Pro Brown). Keychron li caratterizza come prezzi iniziali per i clienti iniziali e afferma che prevede un aumento dei prezzi a metà del 2022. Se lo vuoi con un layout britannico o europeo, non c’è un’opzione completamente assemblata e puoi acquistarlo solo come una tastiera essenziale, il che per me personalmente fa schifo. Ottieni un cavo USB-C staccabile nella confezione che è intrecciato, ma non arrotolato, e va bene.

Il Q2 è sostituibile a caldo, quindi puoi installare o sostituire i suoi interruttori senza alcuna saldatura. Come standard, puoi scegliere tra gli interruttori Gateron G Pro linear red, clicky blue o tattile marrone. Ha anche una retroilluminazione RGB per tasto e gli interruttori sono rivolti a sud, se sei il tipo di persona a cui interessa quel genere di cose. (Ciò dovrebbe fornire una migliore compatibilità con i set di keycap di terze parti, in particolare quelli di GMK.)

Gli interruttori del Q2 sono rivolti a sud.

Anche nella sua configurazione essenziale, la Q2 è molto più costosa delle altre tastiere Keychron al 65% come la K6 (che costa solo $ 59 ed è wireless per l’avvio). Il motivo è la qualità costruttiva e la personalizzazione: la Q2 (e la Q1 prima) ha una qualità di digitazione diversa rispetto alle altre tastiere Keychron e supporta il software QMK, il che significa che puoi personalizzare completamente ciò che fa ciascuno dei suoi tasti.

Mi aspettavo di iniziare questa recensione dicendo che il Q2 si sente e suona identico al Q1 su cui digitare. Ma Keychron ha apportato una piccola modifica alla costruzione del Q2 con l’aggiunta di una guarnizione in silicone extra tra le sezioni superiore e inferiore del suo case che riduce il leggero “ping” che il Q1 originale emetterebbe durante la digitazione. È un piccolo cambiamento, ma è un bel miglioramento. Keychron mi dice che ha anche incorporato questo elemento di design nella versione con manopola del Q1 e lo inserirà nella Q1 base da giugno.

Per il resto, l’esperienza di digitazione del Q2 è eccellente quanto il Q1. È nitido e solido e gli stabilizzatori della tastiera (i meccanismi che impediscono ai tasti più grandi come la barra spaziatrice di oscillare) non vibrano quando vengono premuti i tasti. È un pacchetto premium ed è esattamente quello che speri con una tastiera che costa così tanto.

La porta USB-C del Q2 e il selettore di layout Mac/Windows.

Culla di Newton non inclusa.

Mi piacciono i copritasti inclusi nella versione completamente assemblata del Q2. Sono realizzati in plastica PBT resistente, hanno legende del doppio colpo e utilizzano un profilo OSA piuttosto insolito. Ciò significa che hanno un aspetto leggermente arrotondato (simile a Copritasti SA), ma sono più brevi e meno stilizzati, il che li rende più facili da digitare per me. Considerando che aggiungono solo $ 20 in più al costo della tastiera insieme agli interruttori, penso che acquistarli sia una decisione facile se ti piace il loro design.

Nella classica moda Keychron, nella confezione trovi sia i copritasti per Mac che per Windows e un piccolo interruttore accanto alla porta USB della tastiera lo sposta facilmente tra i layout Mac e Windows. Non ci sono piedini regolabili per cambiare l’angolazione della tastiera.

Indipendentemente dal fatto che la Q2 sia o meno la tastiera giusta per te, penso, dipenderà se puoi vivere con il suo layout del 65 percento. Nella mia esperienza, il layout compatto è un vero design da amare o odiare. I suoi sostenitori adorano la compattezza della tastiera, ma per altri la mancanza di una riga di funzioni dedicata e il numero più limitato di tasti attorno al gruppo di tasti freccia sono rompicapo.

Ovviamente, dovresti seguire le tue preferenze personali, ma in genere ho scoperto che un layout del 65 percento è utilizzabile su un Mac ma a volte complicato su PC. Per cominciare, la scorciatoia da tastiera predefinita per chiudere un programma su PC è Alt + F4, basandosi su un tasto fisico che non è presente sulle schede al 65 percento (sul Q2 lo si accede con Fn2 + 4). I Mac possono anche usare Cmd + Sinistra e Cmd + Destra come semplici comandi Home/End, quindi c’è meno bisogno di tasti dedicati. Ma ognuno è diverso e le chiavi che potrebbero essere opzionali per me potrebbero essere essenziali per te.

I keycap di serie sono facili da consigliare

Aiuta il fatto che il Q2 sia compatibile con QMK, quindi puoi usare un programma come ATTRAVERSO per personalizzarne il layout e assicurarti che abbia esattamente le chiavi che desideri. Non ti piace che i due tasti all’estrema destra del Q2 siano dedicati a Elimina e Home out of the box? Puoi cambiarli! (Ma potresti aver bisogno di alcuni keycap extra se vuoi cambiare le loro leggende).

VIA è un software relativamente intuitivo da utilizzare e, una volta configurato, è abbastanza facile iniziare a riassegnare le chiavi per eseguire diverse attività. L’elemento meno intuitivo è che il Q2 ha cinque “strati” separati, ognuno dei quali può essere programmato in modo indipendente. C’è 0 per Mac, 1 è Windows, 2 è Mac tenendo premuto il tasto Fn1, 3 è Windows tenendo premuto il tasto Fn1 e 4 è sia Windows che Mac tenendo premuto il tasto Fn2. È meno confuso di quanto sembri in pratica, ma se stai cercando di cambiare il layout e non sembra funzionare, questo potrebbe essere il motivo.

È anche VIA che ti consente di rimappare ciò che fa il quadrante rotante opzionale del Q2. Il quadrante ha tre funzioni: scorrere a sinistra, scorrere a destra e premere, che per impostazione predefinita gestiscono il volume e la disattivazione dell’audio. È un meccanismo relativamente rigido, il che significa che devi essere fermo con esso, ma è abbastanza facile da ruotare con un solo dito. Vorrei solo che non avesse uno strano ritaglio quadrato attorno, il che presumibilmente è in modo che possa usare la stessa custodia per tastiera della versione senza quadrante della tastiera.

Volevo vedere se poteva essere trasformato in uno strumento per sfogliare musica e video, e sai una cosa? È assolutamente possibile. Modificarne lo scopo è semplice come elaborare la scorciatoia da tastiera pertinente nel software di tua scelta e assegnarla al quadrante. Quindi ho mappato Ctrl + Cmd + Sinistra e Destra sul quadrante usando le macro, che hanno permesso di utilizzarlo per scorrere i file in VLC.

Meglio ancora, poiché il Q2 supporta più livelli, puoi assegnare funzionalità come questa al quadrante senza dover rinunciare ai controlli del volume di base. Quindi i miei controlli VLC si attivano solo se tengo premuto Fn1 mentre giro la manopola. Potrei persino usare Fn2 per impostare un terzo set di controlli rotanti, se fossi così incline.

Nel complesso, il quadrante è un’ottima aggiunta al Q2 (o al Q1). Sì, costa $ 10 in più e prende il posto di uno dei tasti della tastiera, ma è abbastanza flessibile da pensare che si guadagni il suo posto.

Il quadrante rotante.

Il Q2 ha una retroilluminazione RGB per tasto.

L’anno scorso ho affermato che Keychron Q1 era la tastiera da ottenere se si desidera un’esperienza di digitazione di alta qualità senza dover assemblare una tastiera da soli o eseguire un lungo processo di preordine. E il Keychron Q2 non è diverso. È ben fatto, facile da personalizzare ed è fantastico da digitare. Suona anche un po’ meglio del Q1 per l’avvio.

Il fatto che tu scelga la Q1 o la Q2 dipende sostanzialmente dal fatto che ami o odi il design più compatto della Q2 e per cosa devi utilizzare la tua macchina quotidianamente. Il suo layout non sarà certamente per tutti, ma se apprezzi una tastiera compatta sopra ogni altra cosa, allora è difficile da battere.

Fotografia di Jon Porter / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.