I cloni dell’App Store sono qui per trarre profitto dal successo di Wordle

Wordle, il gioco di indovinelli di parole che è rilevato le nostre linee temporali di Twitter, al momento non ha un’app ufficiale. Ciò potrebbe sorprendere chiunque lo abbia cercato sull’App Store, tuttavia, in questo modo verranno mostrate diverse copie non ufficiali sfacciate, che utilizzano lo stesso nome e la stessa meccanica dell’originale, che è stato realizzato da Josh Wardle.

La maggior parte delle persone che sono state online di recente avranno avuto almeno una certa esposizione a Wordle se non ci hanno giocato da sole (Il guardiano rapporti ha 2 milioni di giocatori giornalieri). È un concetto semplice ma fatto bene: ogni giorno vai sul sito Web di Wordle, dove ti vengono date cinque possibilità per indovinare una parola di cinque lettere. Il gioco ti dà un feedback su quali lettere hai messo al posto giusto, quali lettere ci sono nella parola, ma non nell’ordine che hai scelto e quali lettere non sono nella risposta corretta. Alcune parti di Twitter sono state occupate da emoji quadrati neri, verdi e gialli, che i giocatori usano per mostrare il loro gameplay senza rovinare la parola del giorno.

Come accade per la maggior parte delle buone idee (soprattutto quelle che diventano virali), ci sono state diverse parodie intelligenti di Wordle, insieme a ondate di battute su Twitter usando il formato del blocco emoji che i giocatori usano per condividere i loro punteggi. Ma mentre molte delle versioni parodia riportano gli utenti all’originale, questo non sembra essere il caso delle versioni sull’App Store. Invece, fanno del loro meglio per assomigliare alla versione web senza menzionare che in realtà sono uno spin-off. Provando cinque versioni del gioco dall’App Store, solo una sembrava riconoscere la versione di Wardle: ironia della sorte, era una delle poche a non chiamarsi Wordle.

La situazione è un po’ imbarazzante per Apple, che ha spesso citato i suoi standard elevati e il processo di revisione delle app come motivo per cui dovrebbe essere consentito mantenere il controllo su quali app vengono eseguite su iPhone e iPad. Il processo di revisione è stato messo in discussione da molteplici truffe e controversie, ma queste sembrano particolarmente sfacciate: usano lo stesso nome e hanno un’interfaccia estremamente simile all’originale. È facile vedere molte persone essere indotte con l’inganno a pensare che stanno giocando una versione ufficiale.

Ancora peggio è che le app stanno copiando un sito Web, mesi dopo che Apple ha sostenuto le app Web progressive in tribunale come opzione per gli sviluppatori durante la sua battaglia legale con Epic Games. Questo argomento potrebbe fallire con gli sviluppatori che prendono di mira il pubblico mobile. Come Owen Williams, un UX manager, fa notare su Twitter, non si siederanno nemmeno al tavolo quando qualcuno cercherà la loro creazione sull’App Store (cosa che molte persone potrebbero fare se, ad esempio, vedessero una raffica di tweet con il nome di una fantastica novità ci giocano tutti).

Per aggiungere la beffa al danno, sembra che i cloni di Wordle non siano così dilaganti sul Play Store di Google. Solo una delle prime due dozzine di risultati di ricerca per “wordle” sembrava essere un clone, ed era sepolto in profondità dietro un pulsante “mostra altro”. Google Play riporta che l’app ha “oltre 500 download”: lo sviluppatore dietro uno dei cloni di Wordle su iOS ha affermato di ricevere 5.400 download all’ora su Twitter e la loro versione non era nemmeno tra i primi tre risultati di ricerca. (Lo stesso sviluppatore ha twittato uno screenshot di una notifica dicendo che la loro app era in attesa di revisione, con la didascalia “vediamo cosa ne pensa Apple” prima che l’app venisse pubblicata.)

Wardle non ha monetizzato la sua versione di Wordle con annunci, abbonamenti, pagamenti una tantum o un barattolo di mance. Secondo un profilo in Il New York Times, ha realizzato il gioco per il suo partner, a cui piacevano i cruciverba. “Penso che le persone apprezzino il fatto che online ci sia questa cosa che è semplicemente divertente”, ha detto Wardle del successo di Wordle. “Non sta cercando di fare qualcosa di losco con i tuoi dati o i tuoi occhi. È solo un gioco divertente”.

Le app Wordle che ho provato non hanno copiato la mancanza dell’originale di uno schema di monetizzazione. Alcuni hanno mostrato una miriade di annunci, spesso con la possibilità di pagare per rimuoverli, e uno ha persino avuto un acquisto in-app di $ 30 all’anno per sbloccare la versione “Pro”. (Lo sviluppatore di quella particolare app ha detto sul suo account Twitter ora privato che l’app stava “andando sulla fottuta luna” e che uno dei loro obiettivi per il 2022 era “fare un sacco di fottuti soldi.”) Il pagamento ti permetterebbe di scegliere quanti lettere che volevi nelle parole e consentirebbero più giochi al giorno. Come molti hanno notato, il vero spettacolo di Wordle una volta al giorno è un’altra delle cose che lo rende così attraente.

Lo sviluppatore di Wordle spiega la funzione di condivisione del gioco.

La maggior parte delle app che ho provato non aveva copie evidenti della funzione di condivisione dell’originale, che ti consente di copiare facilmente una serie di blocchi senza spoiler da condividere con gli amici o sui social media. Quello che ha offerto l’abbonamento da $ 30, tuttavia, l’ha fatto, aggiungendo alcune parole in più e dicendo “The Wordle App” al posto di Wordle.

Tenere copie evidenti fuori dall’App Store potrebbe non essere un compito di moderazione facile se Apple volesse farlo, ad esempio, ci sono alcuni giochi sull’App Store che condividono il nome “Wordle” ma non il gameplay. Tuttavia, è ovvio che non stanno cercando di capitalizzare una tendenza copiando un’app popolare: molte di esse non sono state aggiornate da anni (e quindi probabilmente non richiedono alcun giudizio da parte di App Review).

Il confine ha contattato sia Apple che uno degli sviluppatori dietro un clone di Wordle. Nessuno dei due ha risposto alla nostra richiesta di commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.