Tutto ciò che devi sapere sui più grandi chip del 2022 del CES (e altrove)

È un nuovo anno e, come un orologio, il 2022 ha portato con sé una miriade di nuovi chip per laptop, desktop, telefoni e altro ancora.

Intel ha annunciato nuove CPU praticamente per ogni prodotto che produce, AMD ha aggiornato i processori per laptop e le schede grafiche per l’intera gamma e ha iniziato a prendere in giro la sua prossima grande revisione del desktop e Nvidia è uscita oscillando con l’annuncio della sua GPU più potente di sempre. Se non stavi al passo (o anche se lo fossi) era un quantità. E questo era solo CES: Qualcomm già annunciato suo chip di nuova generazione per smartphone e laptop a dicembre e anche Samsung sta lanciando un nuovo processore Exynos. E questo non sta nemmeno considerando Apple, che tende a giocare le sue carte più vicino al petto.

Ma mentre la polvere si deposita e i prodotti con quella pletora di processori iniziano a profilarsi all’orizzonte, ecco una ripartizione dei chip più importanti del 2022 e cosa significheranno quando cercherai un nuovo laptop, computer o telefono quest’anno .

Laptop

Il 2022 si preannuncia un anno molto interessante per i nuovi laptop, grazie ad AMD e Intel, che hanno entrambi annunciato liste complete di nuovi chip per laptop al CES 2022, che probabilmente alimenteranno quasi tutti i principali computer rilasciati quest’anno che non hanno un logo Apple su di esso.

Gli aggiornamenti di Intel sembrano essere i più importanti delle due società, con l’annuncio della sua famiglia di chip Alder Lake per l’intera gamma di laptop (sebbene solo i chip della serie H più potenti abbiano fatto il loro debutto formale; la serie U e P- le formazioni di serie per laptop più leggeri arriveranno più tardi nel 2022). Come i chip desktop Alder Lake dell’anno scorso, i nuovi chip per laptop sono i primi a presentare la nuova architettura Intel (qualcuno potrebbe dire Arm-esque) con un mix di prestazioni ed efficienza core.

La prima ondata di processori desktop Alder Lake è stata estremamente impressionante, un prodotto rivoluzionario per una Intel che era stata colta da un crollo di ritardi per anni per il suo processo a 10 nm (da allora ribattezzato Intel 7). Se Intel può ottenere un successo simile sulla sua gamma di laptop, Alder Lake potrebbe essere il vantaggio di cui l’azienda ha bisogno per respingere AMD e Apple in ascesa.

I processori sono solo un pezzo del puzzle, tuttavia, e il più grande prodotto Intel del 2022 era ancora in gran parte assente dal CES 2022: la sua prossima gamma di GPU Arc discrete, che sarà lanciata entro la fine dell’anno per desktop e dispositivi portatili. La società ha già iniziato a stuzzicare il fatto che i principali partner come Dell, HP e Samsung utilizzeranno i suoi chip (oltre ad aggiungere il requisito che i laptop con marchio Intel Evo con GPU discrete dovranno utilizzare i chip Arc per ottenere il sigillo di approvazione di Intel ). E Intel sta facendo grandi promesse sul potenziale di combinare la sua grafica integrata in combinazione con GPU Arc discrete attraverso la sua tecnologia Deep Link per guadagni maggiori. Ma per ora, Arc è ancora uno dei più grandi punti interrogativi per i computer del 2022.

Dall’altro lato del corridoio ci sono i nuovi chip Ryzen 6000 di AMD per i suoi laptop. I chip di quest’anno utilizzano ancora un’architettura leggermente aggiornata rispetto al Ryzen 5000 dell’anno scorso (AMD lo chiama Zen 3 Plus e ha segnalato alcuni miglioramenti come miglioramenti alle prestazioni e alla durata della batteria). Va bene, dato che i chip Ryzen dell’anno scorso erano già fantastici: i laptop AMD 2021 sono stati i primi design veramente premium da secoli, con un’ottima durata della batteria, prestazioni eccellenti e potenti GPU discrete.

Il lato GPU integrato, tuttavia, è dove si trovano i maggiori cambiamenti di quest’anno per AMD, che sta finalmente aggiornando la sua nuova architettura RDNA 2 qui invece di continuare a utilizzare i suoi vecchi design di GPU Vega. RDNA 2 è la stessa architettura di PS5 e Xbox Series X, e mentre le GPU integrate sui laptop AMD 2022 non lo faranno piuttosto avvicinandosi alla potenza di quelle console, sono ancora più vicine (con la migliore GPU Radeon RX 6850M XT che offre effettivamente più unità di calcolo rispetto alla PS5). Tutto sommato, AMD promette grandi incrementi per i giochi su laptop, il che è una prospettiva entusiasmante… se i chip resistono davvero.

E per coloro che hanno bisogno di più potenza, AMD ha anche una serie di nuove GPU per notebook, ampliando la sua gamma di fascia bassa per i suoi chip della serie 6000M. Sta inoltre introducendo una nuova linea di chip Radeon 6000S più efficiente dal punto di vista energetico per laptop più sottili e leggeri che, in teoria, non dovranno scendere a compromessi sulle prestazioni di gioco. Entrambe queste formazioni saranno basate su RDNA 2.

Infine, c’è Nvidia, che ha annunciato una nuova ondata di potenti GPU per laptop in arrivo: versioni mobili di RTX 3080 Ti e RTX 3070 Ti, che promettono giochi a 1440p a 100 e 120 frame al secondo e possono integrarsi con la CPU di un laptop per bilanciare potenza e temperatura per le massime prestazioni. Nvidia ci dice che sono circa il 10-20% più potenti dei loro predecessori laptop non Ti.

Detto questo, è un momento entusiasmante per cercare di acquistare un nuovo laptop nelle prossime settimane o mesi.

Naturalmente, tutto ciò va senza riconoscere l’elefante nella stanza: Apple, che non si è affermata così silenziosamente come una forza del silicio da non sottovalutare grazie alla sua eccellente serie di processori M1. (Di recente hanno ricevuto aggiornamenti ad alta potenza nei MacBook Pro della fine del 2021 dell’azienda, ottenendo alcune delle migliori prestazioni e durata della batteria su qualsiasi computer Il confine ha mai provato.)

Qualcomm sta anche provando di nuovo a farsi strada con i laptop, un mercato in cui l’azienda (che domina completamente i SoC mobili) deve ancora entrare in modo significativo. Quest’anno, la società ha il suo nuovo chipset Snapdragon 8cx Gen 3, che secondo la società offre un aumento dell’85% delle prestazioni della CPU e una GPU più veloce del 60% rispetto al precedente chip per laptop di Qualcomm. Detto questo, la nuova piattaforma ha un inizio lento: il CES 2022 è arrivato e si è concluso senza che un singolo dispositivo fosse stato annunciato utilizzando l’8cx Gen 3 e Qualcomm stesso sembra puntare il suo futuro non sul suo attuale chip per laptop di punta, ma su un chip del 2023 progettato dal team Nuvia che “stabilirà il benchmark delle prestazioni per i PC Windows”.

Anche se Apple non ha fatto la sua comparsa al CES 2022, l’ombra dei suoi chip è stata decisamente avvertita: Intel ha lanciato con aria di sfida diapositive di benchmark sostenendo che i suoi nuovi chip della serie H di Alder Lake erano persino più potenti dei migliori di Cupertino, qualcosa che faremo dovremo metterci alla prova quando arriverà il nuovo raccolto di laptop del 2022. Anche la durata della batteria dei chip Intel è un grande punto interrogativo, che l’azienda non ha affrontato nei suoi annunci. Nvidia ha anche provato ad Apple, sostenendo che i suoi nuovi computer a marchio RTX Studio con le sue nuove GPU possono offrire prestazioni della GPU sette volte superiori a quelle dell’M1 Max di Apple. Ma si dice che la stessa Apple lancerà i suoi processori di seconda generazione entro la fine dell’anno, il che potrebbe mettere in discussione la corona di chip del 2022.

Desktop

Il lato desktop delle cose è stato un po’ più calmo al CES 2022. Intel ha raggiunto anche il resto della sua gamma di desktop con Alder Lake (il lancio dell’anno scorso era solo un trio di chip di gioco ad alta potenza). La nuova formazione dovrebbe portare la nuova strategia di architettura di Intel (che ha due tipi di core di processore) sul resto dei suoi desktop, inclusi desktop tower e PC all-in-one più adatti ai consumatori. La società ha anche lanciato nuovi design di schede madri più economici per andare con il rilascio più ampio di chip (che erano assolutamente necessari, dato che fino ad ora era disponibile un solo chipset di fascia alta).

AMD (che non ha aggiornato la sua gamma desktop dalla fine del 2020) ha annunciato un solo nuovo chip in arrivo nella prima metà dell’anno: Ryzen 7 5800X3D, che utilizza la tecnologia di stacking V-Cache 3D di AMD per ottenere un ulteriore 15% di potenza rispetto al Ryzen 5900X.

Cose più eccitanti sono all’orizzonte per la fine del 2022, anche se ci sarà un po’ di attesa per ottenerle. AMD ha iniziato il suo prossimo grande aggiornamento del processore con la linea di chip Ryzen 7000, che sarà alimentata dalla nuova architettura Zen 4 dell’azienda, passerà a un nodo di processo a 5 nm e aggiungerà un nuovo socket. I chip passeranno al nuovo design AM5 di AMD, che mette i pin sulla scheda madre invece che sulle CPU. Ciò significa che per la prima volta in oltre cinque anni dovrai acquistare una nuova scheda madre per sfruttare le nuove CPU di AMD. Quelle fiches non arriveranno prima della seconda metà dell’anno, ma dovrebbero fare un bel salto quando lo faranno.

Nvidia ha anche mostrato la sua prossima RTX 3090 Ti, che prenderà la corona come la scheda grafica consumer più potente dell’azienda quando arriverà entro la fine dell’anno (con un prezzo presumibilmente alle stelle per eguagliare le sue prestazioni).

Simile al lato laptop delle cose, il chip più misterioso del 2022 sono le imminenti GPU discrete Arc di Intel. Nome in codice “Alchemist”, Intel cercherà finalmente di affrontare AMD e Nvidia direttamente per le menti, i cuori e gli slot GPU di giocatori e creativi quando lancerà le sue schede grafiche consumer estremamente acclamate più avanti nel 2022.

Intel ha già mostrato alcune demo interessanti, come il super-sampling XeSS per lo scaling 4K (simile al DLSS di Nvidia o al FidelityFX Super Resolution di AMD). Ma il vero test arriverà quando le prime GPU verranno effettivamente spedite. L’attuale raccolto di voci prevede che Intel punterà a metà strada per la sua prima generazione di GPU (una fuga di notizie dallo scorso autunno si aspetta la migliore scheda di prima generazione di Intel per essere competitivi con una RTX 3070), ma dovremo aspettare entro la fine dell’anno, quando i clienti potranno vedere di persona quanto reggono davvero le prime GPU discrete di Intel nella storia.

Infine, c’è Apple, che si dice amplierà i suoi chip basati su Arm al resto della sua gamma di desktop nel 2022, dove alcuni dei suoi prodotti più intriganti devono ancora essere aggiornati, come il suo desktop Mac Pro ad alta potenza. Sarà interessante vedere come Apple riesca a scalare i suoi progetti di chip a quel livello di potenza e prestazioni, specialmente con la forte concorrenza di AMD e le formazioni aggiornate di Intel menzionate sopra.

Mobile

Le cose sono un po’ più semplici quando si tratta di chip mobili. Se stai acquistando un telefono Android negli Stati Uniti, è probabile che abbia un chip Qualcomm che lo alimenta. Se si tratta di un dispositivo di punta, sarà il Qualcomm 8 Gen 1 recentemente annunciato, l’ultimo e il più grande SoC dell’azienda che dovrebbe iniziare a comparire in prodotti come la gamma Samsung Galaxy S22 nelle prossime settimane.

Immagine: Qualcomm

Apple utilizzerà qualunque cosa chiamerà la prossima iterazione dei suoi chip della serie A per iPhone (lo stesso denaro è sull’A16), ma sarà esclusivamente nei prodotti Apple. Samsung ha il suo nuovo processore Exynos 2200, che mescolerà un po’ le cose con una GPU AMD RDNA 2, ma è probabile che non arriverà mai negli Stati Uniti per una serie di problemi di licenza e modem (insieme al semplice fatto che i chip di Qualcomm hanno storicamente prestazioni migliori di quelli di Samsung).

Google è un’azienda da tenere d’occhio, con la sua nuova piattaforma SoC Tensor che ha debuttato sulla gamma Pixel 6 l’anno scorso; presumibilmente, Google cercherà di seguirlo con una versione di seconda generazione per alimentare i suoi smartphone 2022. Si dice che la società stia lavorando su chip interni più potenti anche per i futuri Chromebook, il che potrebbe essere estremamente interessante in un mondo in cui i laptop basati su Arm progettati in modo simile da Apple sono alcuni dei migliori computer in circolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.