L’identificazione musicale di Shazam è ora disponibile come estensione di Chrome

Aggiornamento 10 gennaio, 15:44 ET: Poco dopo la pubblicazione di questo articolo, l’estensione è stata resa non disponibile dal Chrome Web Store. Al momento, il pagina delle app sul sito Web di Shazam pubblicizza ancora l’estensione, ma il collegamento ad essa porta a un errore 404. Abbiamo contattato Apple (che possiede Shazam) per chiedere cosa è successo e aggiorneremo di nuovo questa storia se avremo notizie o se l’estensione verrà nuovamente elencata nello store.

L’articolo originale continua di seguito.


Oggi ho imparato Estensione per Chrome di Shazam, che sembra essere uscito da circa un mese e può aiutarti a identificare la musica in riproduzione sulla pagina web che stai visualizzando. Avere l’app direttamente in Chrome potrebbe aiutarti a capire quale brano viene riprodotto in un annuncio, un trailer o un live streaming senza dover smanettare con il telefono. (Grazie a 9to5Google per trovare e segnalare questo strumento ingegnoso.)

L’estensione fa tutto ciò che mi aspetterei: vai alla scheda in cui viene riprodotta la musica, premi il pulsante Shazam e proverà a identificare la canzone. Se riesce, ti darà un collegamento al brano in Apple Music (servendo come promemoria occasionale che Apple possiede Shazam). Terrà anche traccia dei brani che hai identificato in un elenco in esecuzione e ti consentirà di collegare il tuo account Apple Music. In questo modo potrai ascoltare l’intero brano nell’estensione anziché solo un’anteprima.

Puoi vedere i brani che hai Shazamed e ascoltarli se hai collegato il tuo account Apple Music.

Ho avuto una discreta fortuna a testarlo: ha funzionato su YouTube, Twitch, SoundCloud e persino Wikipedia. La maggior parte delle volte, ha persino ottenuto la canzone giusta, anche se questo parla più del motore di Shazam che dell’estensione stessa. Di tanto in tanto ho notato che l’audio effettivo che esce dai miei altoparlanti diventava un po’ statico o saltava leggermente mentre Shazam faceva le sue cose, ma non succedeva ogni volta e non era insopportabile quando succedeva. Vale anche la pena notare che il tuo chilometraggio può variare qui – 9to5Google e diverse recensioni sul Il negozio online di Chrome segnala che non sono stati in grado di far funzionare l’app.

Oggi ho anche appreso che Wikipedia sottoscrive le canzoni, con un effetto incredibile.

Probabilmente manterrò questa estensione installata perché è facile immaginare momenti in cui sarebbe utile: alcune aziende tecnologiche suonano musica davvero ottima prima dei loro live streaming e ho perso più tempo di quanto vorrei ammettere nelle sezioni dei commenti di trailer di film che cercano di ascoltare la canzone in sottofondo. Ovviamente, la maggior parte delle volte, potrei semplicemente chiedere a Siri quale canzone sta suonando (o usare Snapchat, che ha Shazam integrato), ma quando il mio telefono è in un’altra stanza o sto usando le cuffie, avendo un’estensione per fare lo stesso la cosa potrebbe tornare utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.