Cosa abbiamo imparato dalla settimana 18 nella NFL


Per Chris Ballard, il finale di stagione regolare di domenica è durato cinque anni. In quel periodo, Ballard, il direttore generale di Indianapolis, ha costruito una squadra che era presumibilmente pronta per fare il salto nel 2021.

Le sue squadre Colts avevano accumulato un record di 32-32 entrando in questa stagione e Ballard aveva sviluppato la reputazione di disegnare bene, fare trading in modo intelligente e resistere alle spese eccessive. La squadra di questa stagione vanta un contendente per il Most Valuable Player Award nel running back Jonathan Taylor.

Con una vittoria sui modesti Jacksonville Jaguars, i Colts hanno avuto la possibilità di entrare nella postseason dell’AFC come l’ultima squadra che chiunque avrebbe voluto affrontare.

Invece, i Colts hanno deposto un uovo di tutti i tempi, perdendo, 26-11.

I Colts avevano tutto per cui giocare. I Jaguars, nel mezzo dell’ennesima stagione persa, e dopo aver estromesso il loro allenatore settimane fa, non avevano nulla in gioco tranne il posizionamento al draft. Ma i Jaguars hanno spinto una delle squadre più fisiche della NFL per una partita completa e alla fine hanno ribaltato la classifica dei playoff dell’AFC.

Con la sconfitta e la vittoria degli Steelers ai supplementari sui Ravens, Pittsburgh ha conquistato la settima testa di serie dell’AFC e il posto finale per la wild card sarà deciso dal vincitore della partita di domenica sera dei Chargers-Raiders.

In retrospettiva, questo sconvolgimento in stile Buster Douglas non era così inaspettato. La strana sconfitta di Indianapolis contro i Las Vegas Raiders nella settimana 17 significava che i Colts non potevano permettersi di far riposare i loro titolari e avrebbero avuto bisogno della vittoria solo per assicurarsi un posto ai playoff che, due settimane fa, era sembrato assicurato.

I Jaguars di solito giocano duramente con i Colts, avendo ora battuto i Colts in casa in ogni stagione dal 2014, e devono aver assaporato l’opportunità di rovinare il tentativo post-stagionale del loro rivale di divisione.

Poi, c’è stata l’assenza dell’ex allenatore di Jacksonville Urban Meyer, che è stato licenziato il 16 dicembre. Senza le chiamate rudimentali di Meyer, Trevor Lawrence, la scelta numero 1 del draft lo scorso aprile, era finalmente somigliato al quarterback dalle braccia forti che ha dominato il football universitario, completando 23 dei 32 passaggi per 223 yard, due touchdown e nessun intercetto.

Tuttavia, non farlo contorto. Questa partita era stata quella dei Colts da perdere.

Dopo che i Colts hanno perso contro i Buffalo Bills nel round jolly di un anno fa, il veterano quarterback Philip Rivers si è ritirato e Ballard è andato all in scambiando per Carson Wentz, che aveva comandato gli Eagles nella stagione regolare in rotta verso il loro Super Bowl vincere per concludere la stagione 2017.

Wentz è stato principalmente un custode in questa stagione, lavorando sull’azione di gioco e colpendo occasionalmente il tiro profondo. Ma domenica, con i Jaguars che tengono Taylor a 77 yard su 15 carry, Wentz doveva essere un regista. Ha preso sei sack, ha perso un fumble e ha lanciato un pick contro una difesa di Jacksonville che si classifica come la seconda peggior unità della NFL

Il suo peggior errore è stato un fumble nel terzo quarto quando, sotto 13-3, i Colts hanno avuto l’opportunità di riportare un po’ di ordine in una partita caotica. Sulla prima e 10 dalla linea delle 38 yard di Indianapolis, il linebacker lampo Damien Wilson ha colpito Wentz per una perdita di 9 yard, e Wentz non è riuscito a saltare in cima alla palla mentre scendeva. Ha armeggiato, Jacksonville affrontare DaVon Hamilton recuperato e, quattro giocate dopo, i Jaguars hanno esteso il loro vantaggio a 16-3 sul field goal di 39 yard di Matthew Wright.

I Colts hanno avuto di nuovo la possibilità di recuperare, questa volta da un deficit di 23-10 all’inizio del quarto trimestre. Al quarto e gol dalla linea di 1 yard, Taylor è stato riempito sulla linea di porta da un’orda di maglie verde acqua.

Ora Ballard deve risolvere la colpa di questo fallimento.

I Colts erano stati una scommessa da sfavoriti per intrufolarsi nel Super Bowl a causa di Taylor e della loro rissa linea difensiva, che Ballard ha costruito come contraccolpo ai roster orientati al passaggio compilati altrove. Tante altre difese sostengono entrambe le sicurezze di nuovo in copertura per contenere le buffonate da cortile di quarterback come Patrick Mahomes di Kansas City e Kyler Murray dell’Arizona e desiderabili linebacker che si aggirano nella gamma leggera da 230 a 235 libbre, tanto meglio per tornare in passare la copertura.

In attacco, Quenton Nelson è senza dubbio la migliore guardia del calcio. Questa è anche una difesa che ha rubato l’attrezzatura difensiva DeForest Buckner da San Francisco per una scelta al primo turno. Ha valso ogni centesimo del suo contratto quadriennale da 84 milioni di dollari. È anche una difesa costruita attorno a uno dei migliori registi dello sport, il linebacker Darius Leonard, che nel 2021 ha costretto a otto fumble NFL-high con quattro intercettazioni. Per non parlare del cornerback Kenny Moore, un 5 piedi-9, 190 -libbra flipper che è facilmente uno dei giocatori più sottovalutati nello sport.

Indianapolis ha rispolverato alcuni dogmi del football della vecchia scuola colpendo le difese con le corse di Taylor per scavare da una buca 1-4 all’inizio della stagione. La visione, la potenza e la velocità di Taylor non avevano eguali nelle vittorie contro le squadre destinate ai playoff.

Contro i Buffalo Bills, Taylor ha avuto un capolavoro da 204 yard e cinque touchdown. Quando Bill Belichick ha impilato la linea dei Patriots per rallentarlo, Taylor ha comunque guadagnato 170 yard, inclusa un’esplosione in ritardo di 67 yard che ha posto fine alla serie di sette vittorie consecutive del New England. E con i Colts fino a quella che era essenzialmente la sua linea offensiva di seconda fila a dicembre, Indianapolis ha ostacolato i Cardinals, 22-16.

Ed è stato tutto inutile perché Indianapolis non poteva battere Jacksonville, la squadra con il peggior record della NFL

Questo è imbarazzante come arriva.

n. 1 Tennessee Titans (12-5) — Ciao

n. 2 Kansas City (12-5) vs. n. 7 Pittsburgh Steelers (9-7-1)

numero 3 Buffalo Bills (11-6) vs. n. 6 Los Angeles Chargers (9-7) O New England Patriots (10-7)

n. 4 Cincinnati Bengals (10-7) vs. n. 5 New England Patriots (10-7) OPPURE Las Vegas Raiders (9-7)

n. 1 Green Bay Packers (13-4) — Ciao

n. 2 Tampa Bay Buccaneers (13-4) vs. n. 7 Philadelphia Eagles (9-8)

numero 3 Dallas Cowboys (12-5) vs. n. 6 San Francisco 49ers (10-7)

n. 4 Los Angeles Rams (12-5) vs. n. 5 Cardinali dell’Arizona (11-6)

Bills 27, Jets 10: Buffalo ha superato alcuni punti eclatanti con venti vorticosi per scartare i Jets e vincere l’AFC East per la seconda stagione consecutiva. Devin Singletary ha segnato due touchdown negli ultimi nove minuti per aprire la partita nel quarto quarto, ei Bills hanno continuato a scatenare Josh Allen come corridore: ha 341 yard su corsa nelle ultime cinque partite.

Bucaniere 41, Pantere 17: Tampa Bay ha goduto di una messa a punto perfetta contro Carolina. Tom Brady completò 29 dei 37 passaggi per 326 yard e tre touchdown. Rob Gronkowski, ancora una volta l’obiettivo di Brady diretto ai playoff, sembrava liscio come sempre, segnando 100 yard in partite consecutive per la prima volta da dicembre 2017.

Dolphins 33, Patriots 24: La squadra di Bill Belichick sta giocando il peggior calcio nel momento sbagliato, con il New England che ha perso tre delle ultime quattro partite. Miami ha corso per 195 yard su 43 tentativi, ha preso un vantaggio di 24-10 e ha costretto Mac Jones a rimettere in gioco i Patriots, seguendo la formula per battere il New England. Damien Harris e Rhamondre Stevenson si unirono per soli 15 carry.

Santi 30, Falconi 20: Questa stagione potrebbe essere stata il miglior lavoro di allenatore di Sean Payton dalla stagione del Super Bowl di New Orleans. Mettendo in campo quella che a volte sembrava essere una squadra di college junior, i piani di Payton mantennero i Saints nella corsa ai playoff, anche se Taysom Hill se ne andò nel secondo quarto per un infortunio al piede. Le 146 yard in corsa di Alvin Kamara hanno alimentato la vittoria e ora New Orleans entra in bassa stagione, ancora una volta, con poco spazio per i cap e molte decisioni sul personale da prendere.

Seahawks 38, Cardinals 30: L’Arizona si imbatte nella postseason con quattro sconfitte in cinque partite per terminare la stagione regolare. Kyler Murray è stato esonerato cinque volte, ma dovrebbe riportare DeAndre Hopkins per i playoff. I problemi principali dell’Arizona sono in difesa, dove un’unità che ha appena ostacolato Dak Prescott e i pirotecnici Cowboys nella settimana 17 ha avuto una risposta zero per il running back di Seattle Rashaad Penny, che ha rifinito questa partita con un touchdown da 62 yard nel quarto quarto e ha terminato con 190 iarde su 23 trasporta.

Steelers 16, Ravens 13: Beneficiari immediati della sconfitta dei Colts, Pittsburgh guadagnerà il posto da jolly fintanto che i Chargers e i Raiders non giocheranno al sorteggio domenica sera. Mike Tomlin ha trascorso 15 stagioni senza un record di sconfitte e il guscio di Ben Roethlisberger è stato abbastanza buono da ottenere nove vittorie. TJ Watt ha pareggiato il record di licenziamento in una sola stagione di Michael Strahan (22,5) e ha ottenuto tre successi da quarterback.

Marrone 21, Bengala 16: Con l’AFC North rinchiuso, Cincinnati (10-7) ha saggiamente seduto il suo quarterback malconcio, Joe Burrow, e Cleveland era senza Baker Mayfield. Con poco per cui giocare, i Browns avevano 306 yard di attacco guadagnate principalmente a terra da D’Ernest Johnson, che aveva 123 yard in corsa.

Lions 37, Packers 30: In una metà, Aaron Rodgers è stato acuto con 138 yard e due touchdown su 14 dei 18 passaggi, un inizio ritmico che ha dato all’attacco una manciata di ripetizioni prima del suo primo round di addio. Dopo così tante sconfitte schiaccianti, i Lions hanno ottenuto una dolce vittoria e hanno scatenato una manciata di trucchi. Detroit probabilmente continuerà a sventrare il suo roster in bassa stagione, ma sembra avere una stella in erba nel ricevitore Amon-Ra St. Brown, che ha ricevuto otto passaggi per 109 yard con un touchdown.

Titani 28, Texani 25: Nonostante i due touchdown in ritardo del ricevitore texano Danny Amendola, il Tennessee si è aggrappato alla testa di serie numero 1 dell’AFC. Ryan Tannehill del Tennessee ha effettuato quattro touchdown, senza scelte, in un’inversione del suo sforzo di quattro scelte nella sconfitta di novembre contro i Texans. Con un arrivederci al primo turno e Derrick Henry che dovrebbe tornare per i playoff, i Titans hanno una possibilità fenomenale di raggiungere il loro primo Super Bowl dalla stagione 1999.

Vichinghi 31, Orsi 17: È assolutamente chiaro a questo punto che Mike Zimmer e Kirk Cousins ​​porteranno questa squadra del Minnesota solo fino ad ora. Una vittoria su una squadra di Bears in ricostruzione non significherà molto poiché i Vikings rivalutano la loro posizione.

Squadra di calcio 22, Giganti 7: Al terzo e al nono posto, la squadra dell’allenatore Joe Judge ha deciso di eseguire un quarterback furtivo con Jake Fromm che ha riassunto magnificamente la stagione dei Giants. Il giudice è ora 10-23 in due stagioni come capo allenatore. Storicamente, John Mara, il comproprietario dei Giants, preferisce semplicemente rimescolare il mazzo del front-office e assumere facce familiari. Dato quanto è caduto il franchise, potrebbe essere necessaria una fumigazione completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.