Roblox chiude l’app mobile cinese per lavorare su una nuova versione

Roblox chiudere la versione cinese della sua app iOS e Android, nota anche come LuoBuLe Si, appena cinque mesi dopo il suo rilascio in Cina, secondo un rapporto di TechCrunch. L’app, che è stata lanciata come test in partnership con la società di giochi cinese Tencent, sarà ricostruito e potenzialmente ripubblicato nel paese in un secondo momento.

Roblox è stato ufficialmente ritirato dagli app store l’8 dicembre dello scorso anno, come annunciato in una versione tradotta di Roblox Il sito web della Cina. Il post ringrazia i giocatori per aver testato l’app e afferma che gli sviluppatori “continueranno a ottimizzare il prodotto”.

“L’anno scorso abbiamo lanciato Roblox La Cina conosciuta anche come LuoBuLe Si con la visione di costruire un universo virtuale immersivo di esperienze 3D in Cina che abbiamo testato e ripetuto lungo il percorso”, Roblox Lo ha detto il portavoce James Kay in una dichiarazione a Il confine. “È fondamentale ora effettuare gli investimenti necessari, compresi gli investimenti nella nostra architettura dei dati, al fine di realizzare la nostra visione a lungo termine per LuoBuLe Si.”

Quanto al perché il Roblox l’app è stata rimossa, ha detto Kay Il confine che “sono necessarie una serie di importanti azioni transitorie” mentre la piattaforma si prepara a creare un’altra versione dell’app. Kay inoltre non ha condiviso ulteriori dettagli su quando verrà rilasciata la nuova versione, sottolineando che la società renderà pubbliche le informazioni quando sarà il momento.

RobloxIl breve debutto in Cina non è stato privo di sfide: il Financial Times riporta che la piattaforma sembrava lottare contro i concorrenti cinesi, come il simile Reworld di proprietà di ByteDance. A parte quello, Roblox ha incontrato una sfida ancora più grande: la Cina stessa. Financial Times osserva che Roblox era soggetto agli standard normativi cinesi, nonostante si fosse commercializzato come un gioco educativo, con conseguente censura di alcune sue caratteristiche.

Lo spegnimento di Roblox La Cina, seppur temporanea, segna l’improvvisa cessazione dell’ennesimo gioco popolare nel Paese. A novembre, Epic Games ha chiuso un test di Fortnite in Cina senza molte spiegazioni, nonostante il gioco abbia pesanti modifiche per conformarsi alle rigide regole cinesi sui contenuti. Ancora più sorprendente, la versione globale di Steam sembra essere stata bandita in Cina a partire da fine dicembre, forse per sostituire il servizio con la ben più limitata versione cinese.

Prima di tutte queste chiusure legate ai giochi, le autorità di regolamentazione cinesi hanno paragonato i videogiochi all'”oppio spirituale” e hanno iniziato a limitare il tempo sullo schermo dei bambini a sole tre ore a settimana. Questo è in aggiunta a un coprifuoco che vieta ai bambini di giocare tra le 22:00 e le 8:00, che dovrebbe combattere la dipendenza da videogiochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.