La FAA elenca 50 aeroporti che avranno zone buffer 5G prima dell’espansione della banda C

Con AT&T e Verizon pronti a portare in diretta la loro espansione 5G il 19 gennaio, ha scelto la Federal Aviation Administration (FAA). 50 aeroporti (PDF) che disporrà di zone cuscinetto per aiutare a prevenire interruzioni del volo (via Reuters e giornale di Wall Street). Le autorità di regolamentazione della sicurezza hanno selezionato gli aeroporti in base alla posizione, al volume di traffico e alla probabilità di scarsa visibilità, tutti fattori che possono aumentare le cancellazioni, i ritardi e le deviazioni poiché entrambi i vettori lanciano il servizio 5G in banda C.

Come sottolineato dal giornale di Wall Street, in particolare aeroporti trafficati come Chicago O’Hare, Orlando International, Los Angeles International e Dallas/Fort Worth International sono inclusi nell’elenco, insieme ad aeroporti in località spesso interessate da condizioni di nebbia, come Seattle/Tacoma International e San Francisco Internazionale.

La FAA rileva che AT&T e Verizon hanno concordato di disattivare i loro trasmettitori 5G in queste specifiche zone cuscinetto per sei mesi, il che dovrebbe “ridurre al minimo la potenziale interferenza del 5G con gli strumenti degli aerei sensibili utilizzati negli atterraggi a bassa visibilità”. Alcuni aeroporti, inclusi i principali hub come Hartsfield / Jackson International e Denver International, non sono stati inseriti nell’elenco, o perché non si trovano in luoghi in cui avrà luogo l’implementazione della banda C 5G, o non possono consentire atterraggi a bassa visibilità .

AT&T e Verizon non vedono l’ora di implementare il loro servizio 5G migliorato da quando l’anno scorso hanno speso 70 miliardi di dollari combinati per proteggere frammenti dello spettro della banda C, che dovrebbe fornire una via di mezzo in termini di velocità e copertura 5G, qualcosa che entrambi i vettori Il servizio 5G è attualmente carente. I due attualmente offrono un servizio 5G utilizzando la tecnologia a onde millimetriche a banda alta super veloce che copre solo piccole aree, così come lo spettro a banda bassa, che fornisce molta copertura con un servizio lento simile al 4G LTE. T-Mobile offre già un servizio 5G in banda media, ma non è nella gamma della banda C.

Sia Verizon che AT&T erano originariamente programmati per attivare le loro espansioni 5G il 5 dicembre, ma i timori per la sicurezza aerea hanno ritardato il lancio due volte. I vettori hanno finito per respingere la richiesta della FAA di ritardare il lancio fino al 5 gennaio, ma in seguito hanno raggiunto un accordo per attivare il servizio il 19 gennaio, dando alla FAA più tempo per tenere conto di potenziali interruzioni del volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.