I sostenitori del partito di opposizione in Albania si scontrano per la leadership | Notizia


Almeno un agente di polizia e un manifestante sono rimasti feriti e decine di manifestanti sono stati arrestati, afferma la polizia, poiché le autorità usano gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per sedare le manifestazioni.

La polizia ha sparato con cannoni ad acqua e gas lacrimogeni mentre i manifestanti che lanciavano pietre hanno preso d’assalto il quartier generale del gruppo di opposizione – il Partito Democratico – nella capitale albanese, Tirana, nel mezzo di una lotta di potere sempre più profonda.

Almeno un agente di polizia e un manifestante sono rimasti feriti e decine di manifestanti sono stati arrestati, ha detto la polizia sabato. Le proteste sono state poi disperse.

I manifestanti erano sostenitori dell’ex presidente e primo ministro, Sali Berisha, che è stato espulso dal partito l’anno scorso dopo che Washington gli aveva vietato di entrare negli Stati Uniti per presunta corruzione.

Lo scorso maggio, il segretario di Stato americano Antony Blinken ha affermato che Berisha è stato coinvolto in atti di corruzione durante il suo mandato di primo ministro dal 2005 al 2013 e ha usato “il suo potere a proprio vantaggio e per arricchire i suoi alleati politici e i suoi familiari”, accuse che Berisha ha negato .

Un manifestante attacca la sede del Partito Democratico a TiranaI media locali hanno affermato che le persone all’interno dell’edificio avevano cercato di tenere fuori i manifestanti spruzzando estintori prima dell’arrivo della polizia [Florion Goga/Reuters]

Berisha, 77 anni, sta cercando di rimuovere il leader dei Democratici, Lulzim Basha, che accusa di essere un “ostaggio” del primo ministro Edi Rama del Partito socialista di sinistra.

Durante i disordini di sabato, i sostenitori di Berisha hanno usato dei martelli per sfondare le porte di sicurezza metalliche appena installate negli uffici e hanno lanciato delle scale nel tentativo di raggiungere il secondo piano.

La polizia ha dichiarato in un comunicato di essere stata costretta a intervenire dopo che “un gruppo di legislatori all’interno del Partito Democratico ha chiesto aiuto alla polizia perché le vite erano in pericolo”.

Un uomo reagisce mentre i manifestanti manifestano davanti alla sede del Partito Democratico a TiranaAlmeno un agente di polizia e un manifestante sono rimasti feriti, ha detto la polizia [Florion Goga/Reuters]

I media locali hanno affermato che le persone all’interno dell’edificio avevano cercato di tenere fuori i manifestanti spruzzando estintori prima dell’arrivo della polizia.

“La battaglia continuerà … consideriamo l’edificio del partito come la nostra casa e libereremo la nostra casa”, ha detto Berisha, parlando subito dopo che la polizia gli ha impedito di avvicinarsi di nuovo all’edificio usando spray al peperoncino contro lui e i suoi sostenitori.

‘Molto preoccupato’

Yuri Kim, l’ambasciatore degli Stati Uniti in Albania, ha affermato che Washington è “profondamente preoccupata” per le tensioni che circondano il quartier generale del Partito Democratico.

“Chiediamo agli organizzatori delle proteste di rifiutare la violenza e di esercitare la calma. Coloro che incitano alla violenza o minano lo stato di diritto saranno ritenuti responsabili”, ha scritto Kim sui social media.

Nel frattempo, la delegazione dell’UE in Albania ha invitato tutte le parti coinvolte a esercitare “calma e moderazione”.

“Non ci deve essere spazio per la violenza in politica”, ha twittato.

“Il percorso di integrazione dell’Albania nell’UE ha bisogno di una solida opposizione che contribuisca all’agenda di riforme del Paese, rispondendo all’aspirazione del popolo albanese che desidera in modo schiacciante vedere l’Albania nell’UE”, ha aggiunto l’ufficio.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.