Dak Prescott e gli antipasti dei Cowboys si lanciano ai playoff


“Ho fatto riposare i giocatori, non ho fatto riposare i giocatori”, ha detto McCarthy, che in precedenza ha allenato i Green Bay Packers per 13 stagioni. “Ma sentivamo dove eravamo come squadra, il nostro primo anno ai playoff, era importante per noi giocare”.

Era importante per Prescott, che sembrava a suo agio nel sezionare la difesa degli Eagles, completando 21 passaggi su 27 per 295 yard. È stato importante per il ricevitore Cedrick Wilson, che, con Michael Gallup fuori per la stagione con uno strappo ai legamenti del ginocchio, ha continuato a emergere come terza opzione di ricezione affidabile, ricevendo cinque passaggi per 119 yard e due touchdown. Ed è stato importante per il running back Ezekiel Elliott, ostacolato da un infortunio al ginocchio per gran parte della stagione, che ha guadagnato 87 delle 171 yard corse di Dallas e poi si è proclamato in salute per la postseason.

I Cowboys hanno segnato su otto dei nove possessi, escluse le ginocchiate, e per una rivalità così intrisa di antipatia, con storie di Bounty Bounty e succo di sottaceti e costolette di maiale volanti, questa puntata ha caratterizzato tutta l’eccitazione di un divano beige.

Poiché Dallas ha viaggiato senza il linebacker Micah Parsons, il tackle sinistro Tyron Smith e il running back Tony Pollard, tra gli altri, l’allenatore degli Eagles Nick Sirianni ha deciso di far riposare 16 titolari, escluso il centro Jason Kelce, che ha giocato solo il primo snap, solo per prolungare il suo consecutivo striscia iniziale a 122 e 12 giocatori elevati dalla squadra di allenamento.

Sotto Sirianni, l’allenatore del primo anno di Filadelfia, gli Eagles hanno più che raddoppiato il loro totale di vittorie rispetto al fiasco 4-11-1 della scorsa stagione, limitando le squadre negative e i quarterback di riserva con un attacco pesante guidato dal quarterback Jalen Hurts vincendo sei dei loro ultime otto partite. Ancora convalescente da una distorsione alla caviglia alta, Hurts si è seduto sabato al posto di Gardner Minshew, ma Sirianni ha detto che sarà pronto per la partita dei playoff degli Eagles.

L’unico modo in cui Philadelphia può salire al sesto dal settimo posto nella NFC è se New Orleans sconfigge Atlanta e i Rams battono San Francisco. I Cowboys, in quanto campioni della NFC East, non scenderanno al di sotto del quarto posto ma potrebbero arrivare fino al secondo posto.

Ad ogni modo, ospiteranno una partita di playoff, e sebbene tutti, da Prescott a McCarthy a DeMarcus Lawrence, abbiano enfatizzato il loro focus secondo per secondo verso il prossimo fine settimana, non ha richiesto molta immaginazione per riconoscere che i Cowboys, con un primo round vittoria, potrebbe finire per affrontare la testa di serie Packers, nella gelida Green Bay, Wis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.