Come leggere il rapporto sulla privacy dell’app iOS 15

La seconda sezione mostra l’attività di rete, ovvero a quali domini web sono state contattate le tue app negli ultimi sette giorni. Il rapporto fa una distinzione tra i domini che l’app ha contattato “direttamente” e quelli “contattati da altri contenuti”. Il primo significa che i domini di un’app contattano per funzionare, come l’app meteo che scarica gli ultimi dati sulla temperatura. Quest’ultimo, tuttavia, è ciò che accade quando si fa clic su un articolo di notizie attraverso un social network, per esempio, o quando un modulo pubblicitario riproduce automaticamente un video.

L’idea è di fornirti informazioni aggiuntive su quando e perché le tue app interagiscono con questi domini. Il problema, tuttavia, è che anche con questa distinzione, la maggior parte delle persone non riconoscerebbe in primo luogo se i domini e gli indirizzi IP che compaiono in questo elenco sono affidabili. Quando l’app di Facebook contatta “web.facebook.com”, sai che probabilmente stai bene, ma potresti non riconoscere “bidder.criteo.com” o “video.primis.tech” nello stesso elenco.

“I dati che ho visto finora riguardano solo ciò con cui comunicano le app dei domini dei siti Web, il che ha un valore alquanto limitato per il consumatore medio che non saprebbe di quali domini preoccuparsi”, afferma Thomas Reed, direttore di Mac e piattaforme mobili presso la società di sicurezza Malwarebytes. “Personalmente sarò interessato a vedere se qualcuna delle mie app sta comunicando con domini imprecisi.”

Gli ecosistemi di distribuzione di contenuti e pubblicità digitale sono un fitto labirinto di piattaforme che facilitano silenziosamente molti servizi di app dietro le quinte. L’anonimato per l’utente finale fa parte del punto; probabilmente non sai nemmeno quali fornitori e fornitori di servizi utilizza il tuo ristorante preferito. Ma questo significa che potrebbe essere difficile controllare tutti i domini che vedi elencati nel rapporto sulla privacy delle app. Puoi usare il tuo istinto, però, come se vedessi un’app che pensavi fosse stata creata negli Stati Uniti che si collegava a molti domini stranieri.

La sezione successiva elenca “Attività di rete del sito web”, che fa la stessa cosa ma per i siti caricati tramite browser in-app o browser mobili come Safari e Chrome. Ad esempio, se visiti “wired.com”, il rapporto ti mostrerà quali domini ha contattato, come “fastly.net” e “googlesyndication.com”. Ottieni anche un’analisi delle app che hanno caricato questi siti. Potresti aspettarti di vedere “wired.com” nella cronologia di navigazione di Safari, ad esempio, ma probabilmente non nel tuo dispositivo di monitoraggio del ciclo, a meno che non ricordi di aver aperto il collegamento di un articolo tramite il browser in-app del tuo dispositivo di monitoraggio del ciclo.

L’ultima sezione tiene traccia dei domini più contattati su tutte le tue app e sui siti Web che hanno caricato.

“Indovina cosa si collega a molti domini? Social, shopping, ricerca: abbastanza prevedibile”, afferma Maximilian Zinkus, crittografo della Johns Hopkins University. “Ma immagino che se vedi qualcosa oltre a questi tipi di domini, è potenzialmente interessante. Allo stesso modo, i domini più contattati per me e probabilmente molti, è un elenco contenente reti di distribuzione di contenuti e caratteri e analisi di Google. Anche in questo caso abbastanza prevedibile, quindi se vedi un dominio strano in quell’elenco, potrebbe essere un segnale di un’app spyware o di un’estensione del browser canaglia. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.