Google lancia Ripple, uno standard aperto che potrebbe portare minuscoli radar sulle auto Ford e altro ancora

Google costruisce pubblicamente minuscoli chip radar dal 2015. Possono dirti quanto bene dormi, controllare uno smartwatch, contare fogli di carta e farti suonare il violino più piccolo del mondo. Ma il radar Soli dell’azienda non ha necessariamente avuto successo commerciale, soprattutto in uno sfortunato telefono Pixel. Ora, Google ha lanciato uno standard API open source chiamato Ondulazione ciò potrebbe teoricamente portare la tecnologia su dispositivi aggiuntivi al di fuori di Google, forse anche un’auto, poiché Ford è uno dei partecipanti al nuovo standard.

Tecnicamente, Ripple è sotto gli auspici della Consumer Technology Association (CTA), lo stesso ente industriale che ospita la fiera CES di Las Vegas ogni gennaio, ma non c’è dubbio su chi ci sia effettivamente dietro il progetto. “Ripple sbloccherà innovazioni utili a beneficio di tutti. Il radar per uso generale è una tecnologia emergente chiave per risolvere casi d’uso critici nel rispetto della privacy”, legge una citazione di Ivan Poupyrev, l’uomo che ha guidato il team di ATAP skunkworks di Google che ha inventato Soli in primo luogo.

Inoltre, il progetto Ripple a Github è pieno di riferimenti a Google, inclusi diversi casi di “Copyright 2021 Google LLC” e i contributori devono firmare un contratto di licenza open source di Google per partecipare. (Un commit sottolinea che il progetto è stato aggiornato “per includere CTA.”) Ripple sembra essere un rebranding della “Standard Radar API” di Google, che ha proposto tranquillamente un anno fa (PDF).

Niente di tutto ciò rende meno eccitante il fatto che Soli possa trovare una nuova vita, tuttavia, e potrebbe esserci qualcosa nell’idea che il radar abbia vantaggi per la privacy. È una tecnologia in grado di rilevare facilmente se qualcuno è presente, nelle vicinanze e/o dire al proprio dispositivo di fare qualcosa senza richiedere un microfono o una videocamera.

Ford, dal canto suo, racconta Il confine che il radar per interni potrebbe diventare parte delle sue tecnologie di assistenza alla guida. In questo momento, la casa automobilistica dice che sta usando “radar esterni avanzati” per ricercare invece quelle caratteristiche (che suona costoso per me). Ecco una dichiarazione di Jim Buczkowski di Ford, che attualmente è a capo del team di ricerca e ingegneria avanzata dell’azienda:

Stiamo studiando come utilizzare il radar interno come sorgente di sensori per migliorare le varie esperienze dei clienti oltre alle nostre principali tecnologie di assistenza alla guida Ford Co-Pilot360 che oggi utilizzano radar esterni avanzati. Un’API standard, con la partecipazione dell’industria dei semiconduttori, ci consentirà di sviluppare software indipendentemente dall’approvvigionamento hardware e darà ai team software la libertà di innovare su più piattaforme radar.

Anche altre aziende di gadget stanno effettuando ricerche sul radar: Amazon sta esplorando allo stesso modo se il radar potrebbe aiutarlo a monitorare i tuoi schemi di sonno; questo collare per cani intelligente utilizza un radar in miniatura per monitorare i parametri vitali anche se il tuo cane è super peloso o peloso, e questa lampadina fa la stessa cosa per gli umani. Ma la maggior parte dei partecipanti elencati nell’iniziativa di Google sono fornitori di chip e sensori, per ora. Solo Ford e Blumio — che ha un kit di sviluppo per un sensore di pressione sanguigna basato su radar – spicca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.