OnePlus 10 Pro includerà una tripla fotocamera posteriore e software aggiornato

OnePlus sta condividendo qualche dettaglio in più sul prossimo OnePlus 10 Pro, questa volta con un focus sulle specifiche della fotocamera. Se speravi in ​​molti aggiornamenti hardware da questa partnership di seconda generazione con Hasselblad, sembra che dovrai continuare ad aspettare: ad eccezione di un nuovo ultrawide, questi aggiornamenti sono principalmente basati su software.

Per ricapitolare alcune specifiche di base della fotocamera che abbiamo appreso all’inizio di questa settimana, OnePlus 10 offrirà una tripla fotocamera posteriore, probabilmente la stessa configurazione principale da 48 megapixel, ultrawide da 50 megapixel e teleobiettivo da 8 megapixel dell’anno scorso. C’è una fotocamera frontale da 32 megapixel, che è un significativo aumento di risoluzione rispetto alla fotocamera selfie da 16 megapixel del 9 e 9 Pro.

Un aggiornamento notevole è l’aggiunta di una modalità di scatto chiamata RAW Plus che, come il formato ProRAW di Apple, combina i vantaggi della fotografia computazionale e dell’acquisizione di immagini RAW. OnePlus 9 e 9 Pro offrivano una modalità RAW tradizionale, quindi questo è un bel miglioramento per coloro che vogliono armeggiare con file RAW ricchi di dati pur mantenendo l’elaborazione avanzata delle immagini in cui le fotocamere degli smartphone sono così brave.

Tutte e tre le fotocamere posteriori possono essere utilizzate nella modalità Hasselblad Pro aggiornata per controllare le impostazioni di esposizione e scattare file RAW a 12 bit. Ci è piaciuta molto l’intuitiva modalità Pro su OnePlus 9 e 9 Pro, quindi non vediamo l’ora di dare un’occhiata all’ultima versione. C’è anche una nuova modalità di registrazione video manuale, chiamata Movie Mode. Offre il controllo su ISO e velocità dell’otturatore, nonché l’accesso a un formato di ripresa LOG che si presta meglio alla gradazione del colore post-acquisizione.

Le fotocamere 9 e 9 Pro presentavano la regolazione del colore di Hasselblad e OnePlus continua ad appoggiarsi a questo aspetto della partnership. In questa iterazione, combina la propria (anche quella di Oppo) “Billion Colour Solution” e la scienza del colore di Hasselblad per portare il colore a 10 bit a ciascuna delle tre fotocamere posteriori del telefono. Ciò dovrebbe consentire gradazioni di colore più uniformi nelle immagini, a condizione che le si guardi su uno schermo in grado di visualizzare tutti quei colori.

La vista dal nuovo obiettivo ultrawide di OnePlus è davvero molto ampia.
Foto: OnePlus

Sul lato hardware, c’è un nuovo sensore della fotocamera ultrawide con un campo visivo estremo di 150 gradi, da qualche parte nel campo da baseball di 5 mm in termini di 35 mm. Se lo desidera veramente per uno scatto drammatico, questo obiettivo può essere utilizzato in combinazione con una nuova modalità fisheye. Per una visione leggermente più stretta, l’ultrawide offre una modalità a 110 gradi, che è più vicina all’equivalente di 14 mm offerto da 9 e 9 Pro, e utilizza la correzione della distorsione AI.

C’è un’altra modifica hardware da notare: sembra che OnePlus abbia abbandonato la fotocamera monocromatica. Questo era un chip a bassa risoluzione che era incluso nei modelli precedenti per assistere durante la ripresa di immagini in bianco e nero. Questa era l’affermazione, comunque. Abbiamo faticato a trovare che facesse la differenza nelle immagini monocromatiche e il mio collega Jon Porter si è lamentato della sua esistenza per anni, descrivendolo a turno come “sconcertante” e “inutile”. I rendering del 10 Pro che abbiamo visto finora mostrano tre fotocamere dall’aspetto utile insieme a un flash e niente che assomigli a un piccolo sensore monocromatico in vista. Se è così: addio, macchina fotografica monocromatica, non sapevamo cosa avresti fatto.

Al di fuori degli aggiornamenti della fotocamera, ciò che abbiamo appreso finora su OnePlus 10 Pro non è affatto sorprendente. Verrà fornito con un chipset Snapdragon 8 Gen 1, uno schermo a 120 Hz e una ricarica wireless da 50 W, in linea con le precedenti ammiraglie OnePlus e controllando tutte le scatole “ammiraglia Android 2022”. Dovrebbe essere lanciato l’11 gennaio in Cina con disponibilità in altre regioni entro la fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.