Il nome dei piani della squadra di football di Washington viene svelato anche se le cattive notizie aumentano


Il Washington Football Team ha detto martedì che svelerà un nuovo nome e una nuova “identità” il 2 febbraio, il Groundhog Day, il culmine di un rebranding di 18 mesi provocato dalla perdita di sponsor aziendali che si opponevano al vecchio nome della squadra.

Nel luglio 2020, la squadra della NFL ha ceduto alle pressioni di fan, sponsor e gruppi di nativi americani e ha abbandonato il nome della franchigia di 87 anni, che era stato a lungo considerato un insulto razziale dei nativi americani. L’organizzazione ha adottato l’identificatore ridotto come segnaposto durante la ricerca di nuove immagini. Da allora, il franchise ha preso in giro nuovi nomi – RedWolves, Admirals, Generals, Armada, Presidents – negli annunci sui social media e nelle dichiarazioni di Jason Wright, il presidente del team.

Lo sforzo rivolto al pubblico è l’ultimo tentativo di revisionare una delle franchigie più travagliate della NFL che è stata coinvolta in numerosi scandali fuori dal campo per accompagnare anni di tristi prestazioni sul campo.

L’annuncio di martedì è arrivato pochi giorni dopo il ritorno di Washington eliminato dalla contesa postseason. La squadra ha perso 10 punti di vantaggio sui Philadelphia Eagles nell’ultima partita casalinga della stagione di domenica, perdendo 20-16. Dopo la partita, numerosi tifosi degli Eagles, allungandosi per salutare il quarterback della loro squadra, Jalen Hurts, mentre lasciava il campo, sono caduti quasi 10 piedi in un tunnel al FedEx Field quando una ringhiera cedette. Hurts era illeso e almeno un fan è andato in ospedale.

Hurts era abbastanza allarmato che martedì… ha inviato una lettera alla squadra di football di Washington e alla NFL chiedendo “quale azione di follow-up viene presa in considerazione”. Wright ha ricevuto la lettera e si è offerto di parlare con Hurts, secondo un portavoce della squadra, Sean DeBarbieri.

In un video pubblicato martedì, i dirigenti della squadra e l’allenatore di Washington Ron Rivera hanno esaminato potenziali caschi e maglie che includono i colori bordeaux e oro caratteristici della squadra.

Wright, in una dichiarazione pubblicato sul sito web della squadra, eliminate dalla contesa entrambe le varianti del nome RedWolves, predilette dai tifosi, perché in conflitto con i marchi di fabbrica detenuti da altre squadre che “limiterebbero la nostra capacità di fare nostro il nome”.

L’introduzione di un nuovo nome e logo in quattro settimane sarà una gradita distrazione per un club perseguitato da notizie negative. Per la maggior parte del 2020 e del 2021, il proprietario di maggioranza della squadra, Daniel Snyder, è stato coinvolto in una lotta controversa con tre soci accomandanti di lunga data del franchise. Dopo diversi round di insulti e battaglie giudiziarie, i proprietari della lega hanno accettato di lasciare che Snyder acquistasse i suoi ex partner per $ 875 milioni e consolidasse completamente la sua proprietà della squadra.

Allo stesso tempo, la lega ha avviato un’indagine sulle denunce di molestie diffuse nei confronti delle donne che lavoravano per la squadra, accuse che risalgono a quasi due decenni fa. A luglio, il commissario della NFL Roger Goodell ha multato la franchigia della cifra record di $ 10 milioni e ha ordinato a Snyder di stare lontano dalle strutture della squadra per diversi mesi. Ma Goodell ha creato un’altra polemica rifiutandosi di rendere pubblici i risultati di quell’indagine, nonostante gli appelli a farlo da parte degli avvocati di alcune delle donne che hanno portato accuse e dai membri del Congresso.

La squadra di football di Washington è stata anche criticata dai fan dopo aver annunciato che avrebbe ritirato il numero di uniforme di Sean Taylor, un amato difensore della stella che all’età di 27 anni è stato assassinato in un’invasione domestica nel 2007, pochi giorni dopo che il New York Times ha pubblicato e-mail in cui Jon Gruden ha fatto commenti omofobici e misogini nelle e-mail che ha inviato a Bruce Allen, l’ex presidente della squadra.

La cerimonia di ritiro della maglia di Taylor si è svolta tre giorni dopo l’annuncio, lasciando poco tempo ai suoi ex compagni di squadra per partecipare; la sua famiglia ha posato per le foto con il cartello stradale ribattezzato per lui dove la squadra aveva posizionato una linea di bagni mobili; e il fratello del quarterback di Kansas City Patrick Mahomes ha inconsapevolmente ballato sul logo in campo con il numero di Taylor.

in seguito, Wright si è scusato in una dichiarazione, dicendo “abbiamo rovinato l’esecuzione e, di conseguenza, ci rendiamo conto di aver ferito profondamente molti dei nostri fan. E per questo io e noi come organizzazione siamo dispiaciuti”.

C’erano solo 50.137 biglietti venduti a quel gioco, molto al di sotto della capacità di FedEx Field. Washington è ultimo nel campionato a 32 squadre presenti, occupando solo il 64 percento dei suoi seggi alle partite casalinghe.

A 6-10 con una partita rimanente nella stagione 2021, Washington ha la certezza della sua 14a campagna perdente in questo secolo. Ha vinto solo una partita di playoff – nella stagione 2005 – durante quel periodo.

I video rilasciati martedì hanno espresso la speranza della squadra che il suo nuovo nome e la sua identità cambieranno le sue sorti nel prossimo anno.

“Non c’è dubbio, stiamo andando avanti”, ha detto Doug Williams, l’ex quarterback vincitore del Super Bowl della squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.