S Africa parlamento: secondo incendio contenuto, sospetto in tribunale | Notizia


I funzionari della città affermano che il nuovo incendio è stato messo sotto controllo, le squadre perlustrano il complesso per estinguere eventuali punti caldi rimanenti.

Secondo i funzionari, un nuovo incendio nel complesso che ospita il Parlamento sudafricano a Cape Town è stato contenuto, poiché un sospetto arrestato in relazione all’incendio doveva comparire in tribunale.

Un primo incendio domenica ha causato il crollo del tetto della New Wing che ospita la camera inferiore dell’assemblea. Parzialmente crollato anche il tetto dell’Ala Vecchia, che risale al 1884 e ospita la camera alta, il Consiglio Nazionale delle Province.

Il nuovo incendio è scoppiato lunedì.

“Intorno a mezzanotte l’incendio è stato messo sotto controllo”, hanno detto i funzionari della città di Cape Town in una nota martedì. “Le squadre stanno ora lavorando nell’edificio simile al mais, stanza per stanza, mentre tentano di individuare ed estinguere [hot spots].”

“Si tratta di un processo lungo, poiché in alcune stanze è necessario smontare il rivestimento interno in legno per identificare eventuali punti caldi nascosti”, hanno affermato.

Il fuoco ha travolto gli edifici, ma i funzionari hanno affermato che sono state salvate sezioni importanti tra cui un museo con opere d’arte e oggetti del patrimonio, così come un arazzo ricamato che racconta la storia dell’Eastern Cape al piano terra dell’Old Assembly Building.

“Questo edificio è molto importante per i sudafricani”, ha detto Jillian Wolfe di Al Jazeera, riferendo dall’esterno del complesso. “È un luogo che è il cuore pulsante della democrazia, è il luogo in cui i parlamentari si riuniscono per discutere di politica e legislazione, ed è anche il luogo in cui il presidente pronuncia il discorso sullo stato della nazione”, ha aggiunto.

“Ci saranno dei costi significativi nella ristrutturazione di questo edificio”.

Lunedì sera, folle di persone si sono radunate fuori dal complesso mentre squadre di vigili del fuoco stanchi hanno continuato i loro sforzi per spegnere le fiamme.

“Vedere i muri bruciare in questo modo, mi rende molto triste”, ha detto ad Al Jazeera Danny, un residente di Città del Capo. “In realtà sono senza parole per vedere che sta succedendo”.

Martedì, il Parlamento ha dichiarato in una dichiarazione che solo sei dei 10 camion dei pompieri erano rimasti sulla scena e si sperava che altri camion sarebbero stati ritirati nel corso della mattinata.

“Ulteriori danni sono stati causati, con più piani dell’edificio, che ospita gli uffici dei membri del Parlamento e il personale di supporto, completamente sventrati”, afferma la nota.

Un uomo di 49 anni accusato di incendio doloso e altri reati, compreso il furto, dovrebbe comparire in tribunale martedì.

L’unità d’élite della polizia di Hawks ha detto lunedì che si ritiene che il sospetto sia riuscito a entrare in Parlamento attraverso una finestra dell’ufficio.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.