Secondo quanto riferito, il nuovo ambizioso gioco di Ken Levine è in un inferno di sviluppo

BioShock Secondo quanto riferito, il capo creativo Ken Levine sta affrontando problemi. Secondo di Bloomberg Jason Schreier, lo studio Ghost Story Games di Levine e il suo tanto atteso progetto di debutto sono stati afflitti da obiettivi di design mutevoli e da una visione troppo ambiziosa. Non è una nuova critica a Levine, ma suggerisce che il periodo di attesa di quasi otto anni del gioco potrebbe non finire presto e suggerisce alcuni dettagli su ciò che Ghost Story sta effettivamente facendo.

La storia di Schreier indica che Ghost Story, una divisione di Take-Two Interactive composta da ex membri del vecchio studio Irrational di Levine, avrebbe dovuto originariamente rilasciare un piccolo gioco nel 2017. Il progetto era uno sparatutto di fantascienza ambientato su una “misteriosa stazione spaziale” dove tre fazioni avrebbero risposto alle azioni del giocatore. (Mentre Bloomberg lo confronta con BioShock, l’ambientazione è simile al precedente gioco horror spaziale di Levine Shock di sistema 2.) Ma l’ambito del progetto era apparentemente più ampio di quanto il team di 30 persone potesse gestire, incluso un “sistema di dialogo complicato che si sarebbe trasformato in base alle scelte del giocatore”. A partire dal 2022, il progetto è stato apparentemente riavviato più volte e non ha ancora un nome o una data di rilascio.

Secondo Bloomberg, parte del ritardo deriva dallo stile di gestione volubile e dal perfezionismo di Levine. Piace rapporti precedenti dal suo tempo a Irrational, descrive un luogo in cui i progetti verrebbero improvvisamente revisionati o demoliti dopo mesi di lavoro. Un aneddoto descrive i membri dello studio che scherzano sul convincere Levine ad adottare le loro idee tramite “Kenception”, un riferimento ai pensieri piantati artificialmente nel film di Christopher Nolan inizio. Una sequenza temporale di rilascio a tempo indeterminato è stata apparentemente un’arma a doppio taglio, con Levine che secondo quanto riferito ha affermato che il budget in corso dello studio è un “errore di arrotondamento” nell’operazione di Take-Two, che potrebbe dare al suo gioco un processo di sviluppo indefinitamente lungo.

Ma la missione principale di Ghost Story contiene anche una certa tensione. Lo studio è cresciuto insieme di levine il fascino dei “Lego narrativi”, il suo termine per il tipo di dramma generato proceduralmente prodotto da La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor Sistema Nemesi o alcuni giochi indie recenti. (Il Bloomberg il rapporto menziona anche i giochi generati proceduralmente cellule morte e Bastardi del Vuoto come potenziali influenze.) Allo stesso tempo, a quanto pare ha inseguito la sensazione di un’esperienza 3D pesantemente sceneggiata e lucidata ad alto budget, qualcosa che è difficile da produrre con una storia altamente variabile.

Il BioShock franchising, nel frattempo, ha proceduto senza Levine, anche se una nuova puntata ha anche stato in sviluppo per qualche tempo senza rilascio in vista. Un non correlato Shock del sistema sequel ha seguito una roadmap di sviluppo ancora più tormentata.

Shock di sistema 2 aiutato a definire la simulazione immersiva, un genere che dava ai giocatori una sensazione di libera scelta attraverso sistemi versatili ma spesso meticolosamente realizzati a mano. È uno stile che sembra maturo per un esperimento con conflitti infinitamente generati, soprattutto in coppia con l’amore di Levine di alti e contrastanti movimenti filosofici. Ma per ora, a quanto pare, quegli scontri stanno accadendo anche all’interno dello studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.