Microsoft risolve il bug di Exchange Y2K22 che blocca le e-mail aziendali

Se ti sei svegliato il 1° gennaio 2022 e hai scoperto che la posta in arrivo della tua email di lavoro era insolitamente vuota, non sei solo. Microsoft ha suonato il nuovo anno con un bug che impedisce ai server Exchange di inviare e-mail, ma fortunatamente da allora è stata emessa una correzione, come dettagliato in un rapporto di Computer che suona.

“Il problema riguarda un errore di controllo della data con il cambio del nuovo anno e non è un errore del motore AV stesso”, spiega Microsoft in un post sul forum della sua comunità tecnologica. “Il controllo della versione eseguito sul file della firma sta causando l’arresto anomalo del motore malware, con conseguente blocco dei messaggi nelle code di trasporto”.

Microsoft delinea la soluzione al problema nel suo post, richiedendo agli amministratori di implementare la correzione manualmente o applicare uno script automatico. Il post contiene anche una FAQ dettagliata, osservando che la soluzione “richiederà del tempo” per l’implementazione da parte degli amministratori. E a seconda di quante email sono bloccate in coda, potrebbe volerci un po’ di tempo prima che i messaggi arrivino nelle caselle di posta dei destinatari previsti.

I problemi hanno iniziato a sorgere a mezzanotte del 1° gennaio, con un amministratore di Exchange su Reddit richiamare l’attenzione sul problema. Come spiegato da Computer che suona, gli amministratori hanno iniziato a notare messaggi di errore nel registro eventi di Exchange Server, ad esempio “Inizializzazione fallita del processo di scansione FIP-FS. Errore: 0x8004005. Dettagli errore: errore non specificato” o “Codice errore: 0x80004005. Descrizione errore: impossibile convertire “220010001” in long.”

Gli amministratori sono stati costretti a trovare soluzioni alternative durante il tempo impiegato da Microsoft per risolvere il problema, ma ora che la società ha rilasciato una soluzione ufficiale, sembra che la crisi dell’anno 2000 sia finita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.