Antonio Brown esce dal campo durante la vittoria dei Buccaneers sui Jets


Il wide receiver dei Tampa Bay Buccaneers Antonio Brown ha stranamente e bruscamente lasciato la linea laterale della sua squadra ed è andato negli spogliatoi con la sua squadra che ha perso contro i Jets domenica pomeriggio.

Verso l’inizio del quarto trimestre a East Rutherford, NJ, Brown si è tolto il casco, la maglia e le spalline, poi ha tolto la maglietta, prima di correre negli spogliatoi della squadra ospite attraverso la end zone mentre faceva un gesto di pace.

Brown, che domenica ha effettuato tre ricezioni per 26 yard, ha reagito all’essere stato messo in panchina durante la partita dall’allenatore Bruce Arians. Dopo la sua partenza, i Buccaneers sono tornati e hanno vinto, 28-24.

In una videoconferenza con i giornalisti dopo la partita, Arians ha insinuato che la squadra avrebbe rilasciato Brown.

“Non è più un Buc”, ha detto Arians. “Questa è la fine della storia. Parliamo dei ragazzi che sono andati là fuori e hanno vinto la partita”.

Il quarterback Tom Brady, che aveva reclutato Brown a Tampa Bay, ha definito lo sfogo una “situazione difficile”.

“Penso che tutti dovrebbero sperare di fare il possibile per aiutarlo nei modi in cui ne ha davvero bisogno”, ha detto Brady. “Lo amiamo tutti. Ci teniamo a lui profondamente. Vogliamo vederlo essere il migliore, e purtroppo non sarà così con la nostra squadra”.

L’episodio è stato l’ultimo di una serie di infrazioni e incidenti nei 12 anni di carriera di Brown nella NFL. È tornato a giocare la scorsa settimana da una sospensione di tre partite che è risultata da un’indagine della NFL che ha scoperto che ha dato alla squadra una falsa tessera di vaccinazione contro il Covid-19. Dopo aver ricevuto 10 passaggi per 101 yard la scorsa settimana contro i Carolina Panthers, Brown si è sfacciatamente rifiutato di rispondere alla domanda di un giornalista sulla sua squalifica, dicendo: “Non voglio parlarne. Ragazzi, siete tutti drammi. È tutta questione di calcio».

I Buccaneers hanno firmato Brown nell’ottobre 2020 e ha iniziato a giocare il mese successivo, dopo aver scontato una sospensione di otto partite imposta dalla NFL per il suo ruolo in una controversia con un dipendente di una società di traslochi, per la quale non ha sostenuto alcuna contestazione per furto con scasso e percosse. accuse e ha ricevuto due anni di libertà vigilata. È stato anche sanzionato per aver inviato messaggi di minaccia a una donna che lo aveva accusato di cattiva condotta sessuale.

Nonostante la sua tumultuosa uscita dai Pittsburgh Steelers nel 2019, che seguì mesi di critiche pubbliche di Brown al quarterback Ben Roethlisberger, gli Oakland Raiders firmarono il ricevitore quell’anno. Il suo mandato a Oakland è stato segnato da circostanze insolite, inclusa la sua assenza dal campo di addestramento per un congelamento. È stato rilasciato senza aver giocato in una partita dopo un alterco con il direttore generale dei Raiders Mike Mayock.

I New England Patriots firmarono Brown giorni dopo, in parte perché Brady, nell’ultima stagione del quarterback con la squadra, fece pressioni per suo conto. Tre giorni dopo l’aggiunta di Brown, è stato accusato in una causa per violenza sessuale, un caso che da allora è stato risolto. Brown ha giocato in una partita di stagione regolare per i Patriots prima che Sports Illustrated riferisse di aver inviato messaggi di testo intimidatori a un’altra donna che lo aveva accusato di violenza sessuale. I Patriots lo hanno rilasciato il 20 settembre 2019 e durante la sua agenzia libera, la NFL ha imposto la sospensione di otto partite.

Tampa Bay ha firmato Brown nel 2020, alla fine della sua squalifica. Ariani ha detto all’epoca che avrebbe avuto poca tolleranza per Brown. “Siamo attaccati per niente in questo accordo”, ha detto Ariani in una conferenza stampa di ottobre. “Una volta ha sbagliato, se n’è andato. Non credo che lo farà perché vuole giocare”.

Ma da allora Ariani aveva espresso il suo sostegno a Brown anche dopo che il ricevitore era stato sospeso per la frode sulla vaccinazione.

Brown è stato selezionato per sette Pro Bowl e in due stagioni con i Buccaneers ha registrato 1.002 yard e otto touchdown, oltre a uno durante la vittoria del Super Bowl della scorsa stagione su Kansas City.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.