Persona non identificata entra in Corea del Nord dal sud in una rara defezione | Notizia


La Corea del Sud afferma di aver inviato un messaggio alla Corea del Nord per garantire la sicurezza della persona, ma non ha ancora ricevuto risposta.

L’esercito della Corea del Sud afferma che una persona non identificata ha attraversato il confine fortificato con la Corea del Nord il giorno di Capodanno.

Il Joint Chiefs of Staff (JCS) della Corea del Sud ha affermato che le sue truppe hanno individuato la persona – con apparecchiature di sorveglianza – nella parte orientale del confine alle 21:20 (12:20 GMT) di sabato.

Ha inviato i soldati a catturarlo, ma non sono riusciti a trovare la persona e la sorveglianza ha rilevato la persona che attraversava il confine, un atto illegale in Corea del Sud.

“Abbiamo confermato che la persona ha attraversato il confine della linea di demarcazione militare verso le 22:40 (13:40 GMT) e ha disertato verso nord”, ha affermato il JCS.

La Corea del Sud ha inviato un messaggio alla Corea del Nord domenica mattina per garantire la sicurezza della persona, ma non ha ricevuto risposta, ha aggiunto il JCS.

La traversata arriva in un momento in cui la Corea del Nord è sottoposta a rigide misure anti-coronavirus in quanto ha chiuso i suoi confini all’inizio del 2020. Ad oggi, non ha confermato alcuna infezione.

Un tumulto pubblico e politico è emerso dopo che le truppe nordcoreane hanno ucciso un funzionario della pesca sudcoreano scomparso in mare nel settembre 2020, per il quale Pyongyang ha incolpato le regole anti-virus e si è scusato.

Due mesi prima, il leader nordcoreano Kim Jong Un ha dichiarato un’emergenza nazionale e ha sigillato una città di confine dopo che un disertore nordcoreano che, a suo dire, aveva sintomi di COVID-19 ha attraversato il confine nel nord dalla Corea del Sud.

Il destino di quel disertore non è noto.

Le due Coree sono divise lungo il confine più pesantemente armato del mondo, la Zona Demilitarizzata. Si stima che circa 2 milioni di mine siano disseminate all’interno e vicino alla ZDC lunga 248 chilometri (155 miglia) e larga 4 chilometri (2,5 miglia), che è anche sorvegliata da recinzioni di filo spinato, trappole per carri armati e truppe da combattimento su entrambi lati.

Difetto tramite la DMZ è successivamente raro.

Al culmine della loro rivalità nella Guerra Fredda, entrambe le Coree hanno inviato agenti e spie nel territorio dell’altro attraverso la ZDC, ma negli ultimi anni non sono stati segnalati incidenti del genere.

Circa 34.000 nordcoreani hanno disertato in Corea del Sud dalla fine degli anni ’90 per evitare la povertà o l’oppressione politica, ma la stragrande maggioranza di loro è arrivata attraverso la Cina e i paesi del sud-est asiatico.

I blocchi prolungati e le restrizioni al movimento interprovinciale hanno spinto il numero di disertori nordcoreani che arrivano nel sud al minimo storico.

Alcuni sudcoreani hanno cercato di disertare nella povera e autoritaria Corea del Nord, ma è raro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.