La rinnovata Georgia batte il Michigan per raggiungere il titolo nazionale


Al secondo drive di Georgia, Bennett ha completato tre passaggi prima di passare con successo a Kenny McIntosh, un tailback junior. McIntosh ha corso un po’, soprattutto verso la linea laterale, prima di alzare il braccio destro e fare un passaggio verso la end zone. Mitchell ha preso il tiro da 18 yarde sulla “A” macchiata di mais nella scritta a blocchi del Michigan nella end zone.

Ha dato alla Georgia un vantaggio di 14 punti alla fine del primo quarto. Nel secondo quarto, è diventato più chiaro che il tipo di magia che il Michigan era stato in grado di evocare per tutta la stagione era assente.

McNamara, un junior con 2.470 yard passate al suo nome entrando in semifinale di venerdì, si è unito a Roman Wilson per guadagnare 42 yard e spingere Michigan a 19 della Georgia.

Diciannove iarde, ovviamente, offrivano 19 iarde di potenziali cavi da tenere in considerazione. Ma forse il Michigan non contava su Nakobe Dean, il miglior linebacker della nazione, che minacciava dietro la linea di scrimmage. Dopotutto, Dean era arrivato in Florida con 6,5 sack in tutte le sue tre stagioni di carriera – nemmeno la metà del bottino di Aidan Hutchinson in questa stagione al Michigan.

Ma Dean ha preso d’assalto e ha forato il Linea offensiva del Michigan che aveva così abbagliato John Madden poco più di un mese fa, quando i Wolverine hanno fatto a pezzi l’Ohio State. McNamara è andato a terra per una perdita di 8 yarde. I Wolverines, che venerdì non hanno mai registrato un sack, si sono presto accontentati di un field goal.

Michigan in seguito ha sostituito McNamara mentre il terzo quarto senza reti si è trascinato alla fine e ha schierato JJ McCarthy, una matricola che aveva tentato solo 42 passaggi in questa stagione.

La Georgia, però, aveva già aggiunto un paio di field goal e poi, con un tiro da 57 yard su Jermaine Burton, l’ennesimo touchdown. Nel quarto quarto, Bennett si è schiantato sul tappeto erboso dopo che un Wolverine in maglia blu lo ha investito, ma solo dopo che il quarterback ha lanciato l’ennesimo touchdown, questo è andato 39 yarde a James Cook, il fratello minore della stella Minnesota Vikings che correva indietro Dalvin Cook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.