Le truppe israeliane uccidono un palestinese nella Cisgiordania occupata | Notizie dalla Cisgiordania occupata


Il ministero della salute palestinese afferma che l’uomo, identificato come Amir Atef Reyan di Qarawet Bani Hassan, è morto per le ferite riportate.

Le truppe israeliane hanno ucciso a colpi di arma da fuoco un palestinese che presumibilmente correva verso di loro con un coltello in una stazione degli autobus nella Cisgiordania occupata, ha detto l’esercito.

Citando un’indagine iniziale, venerdì ha detto in una dichiarazione che l’uomo era arrivato a un incrocio vicino all’insediamento ebraico di Ariel in un’auto, è sceso e “armato di coltello, è corso verso la stazione degli autobus dove si trovavano civili e soldati dell’IDF”. in piedi”.

Il ministero della salute palestinese ha identificato il defunto come Amir Atef Reyan. Diceva che era morto per le ferite come residente a Qarawet Bani Hassan, un villaggio a Salfit in Cisgiordania.

Membri della Mezzaluna Rossa Palestinese hanno detto che le forze israeliane hanno impedito ai loro paramedici di raggiungere il giovane per curarlo prima che fosse trasferito in ospedale.

Foto e video pubblicati online mostrano l’uomo palestinese sdraiato a faccia in giù a un incrocio vicino a un insediamento israeliano prima di essere portato via in ambulanza.

L’esercito israeliano ha detto che stava inseguendo chiunque altro fosse nel veicolo, che era fuggito dalla scena.

La Cisgiordania ha assistito a violenze sporadiche da quando i colloqui sponsorizzati dagli Stati Uniti sulla fondazione di uno stato palestinese insieme a Israele si sono fermati nel 2014.

La violenza dei coloni contro i palestinesi si è intensificata nelle ultime settimane dopo che un colono ebreo è stato ucciso da un uomo armato palestinese nella parte settentrionale della Cisgiordania.

L’uccisione ha innescato una serie di attacchi di coloni che hanno ferito almeno quattro palestinesi e scatenato una serie di scontri tra palestinesi e forze israeliane.

Israele nel 1967 ha conquistato la Cisgiordania, che i palestinesi vogliono far diventare la parte principale del loro futuro stato. Circa 600.000 coloni ebrei vivono in più di 130 insediamenti sparsi nel territorio occupato, che ospita anche più di 2,5 milioni di palestinesi.

I palestinesi e la più ampia comunità internazionale considerano i crescenti insediamenti israeliani una violazione del diritto internazionale che minaccia una soluzione a due stati del conflitto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.