Come aggiornare la tua configurazione di registrazione su YouTube

Infine, se registri nella tua stanza o in ufficio, potresti comunque riuscire a farla franca usando una webcam, purché sia ​​buona. Brio di Logitech definisce lo standard per le webcam 4K, più o meno allo stesso modo il Logitech C922 ha fatto per i video HD prima di esso. Questi sono i migliori usati per cose come sovrapposizioni su flussi Twitch (dove non hai bisogno di una risoluzione così alta, quindi puoi modificarla un po’), ma se hai un budget limitato una buona webcam e alcune luci decenti possono fare miracoli .

Avere un piano per gestire il tuo audio

Abbiamo già una guida completa su come aumentare di livello la tua configurazione di registrazione audio, ma se hai intenzione di girare video, è importante prendere in considerazione la tua situazione audio. Per cominciare, l’interfaccia audio migliore per te potrebbe essere diversa se prevedi di cambiare il luogo in cui registri.

Mentre la maggior parte delle configurazioni di registrazione audio domestica utilizzerà un’interfaccia audio che si trova sulla scrivania, un’interfaccia portatile come lo Zoom H6 (che uso io) ti dà la libertà di usare qualsiasi microfono di cui hai bisogno senza essere legato a una scrivania. Può registrare l’audio direttamente su una scheda SD, ma può anche trasmettere l’audio all’ingresso della videocamera. Usare questo metodo può essere complicato, ma se lo fai funzionare bene, a volte puoi risparmiarti il ​​fastidio di sincronizzare l’audio in post. E in caso contrario, avrai sempre la registrazione regolare sul tuo registratore portatile.

Usa un monitor esterno per rivedere (o registrare) i tuoi filmati

Se scatti da solo o hai una configurazione complessa, potrebbe non essere sufficiente guardare il display della fotocamera per vedere come appare il tuo scatto. Qui è dove un monitor esterno può tornare utile. Se la tua fotocamera supporta l’uscita HDMI, puoi eseguire l’uscita video dal vivo su un piccolo display che puoi utilizzare per verificare che tutto sia a posto. Potrebbe sembrare sciocco acquistare un monitor esterno per la tua fotocamera, ma ti ringrazierai quando catturerai uno scatto sfocato prima di si registra invece di dopo.

Alcuni monitor consentono anche di registrare l’uscita video dalla fotocamera, che scarica la parte più faticosa della registrazione. Se hai una DSLR soggetta a surriscaldamento, la registrazione su un monitor esterno a volte può farla funzionare molto più a lungo, il che può farti risparmiare enormi quantità di tempo durante le sessioni di registrazione. Tieni presente che alcune fotocamere inseriscono sovrapposizioni (incluse cose come il livello della batteria e le informazioni sulla fotocamera) nelle loro uscite video, quindi assicurati di disattivarle prima di includerle accidentalmente come parte del video che registri.

Concediti un sacco di spazio di archiviazione sulla tua macchina per l’editing

Un trucco che mi piace usare quando realizzo i miei video è girare in 4K, anche se edito in 1080p. Questo mi permette ritagliare o reinquadrare gli scatti in post senza ottenere quell’aspetto pixelato e mosso. Il lato negativo? Significa che ogni video che giro, anche se alla fine sarà tutto in 1080p, viene girato in 4K che divora dati. È un enorme aumento nell’uso dei dati solo per questa tecnica.

Quindi consiglio di procurarsi alcuni dischi rigidi extra.

Gli HDD in stile tradizionale ti daranno tonnellate di spazio per relativamente meno soldi. Tuttavia, è anche una buona idea usa un SSD, almeno per l’unità di sistema, dove sono archiviate tutte le app di modifica. Gli SSD caricano i dati molto più velocemente e, se hai intenzione di modificare filmati 4K, hai bisogno di tutta la velocità che puoi ottenere (oppure impara come realizzare file proxy). Se riesci a ottenere un SSD da utilizzare per il progetto che stai attualmente modificando e HDD per l’archiviazione dei filmati, tanto meglio.


Altre fantastiche storie WIRED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.