Il disordinato NFT fa arrabbiare i pionieri dell’infosec con ritratti non autorizzati

Un lancio non autorizzato di NFT che celebra i pionieri dell’infosec è crollato in un caos di abbattimenti contrastanti e pirateria.

Uscito il giorno di Natale da un gruppo chiamato “ItsBlockchain”, il pacchetto NFT “Cipher Punks” includeva ritratti di 46 figure distinte, con dieci copie di ciascun token. Preso al prezzo di apertura, l’intero valore del calo è stato di circa $ 4.000. Ma quasi immediatamente, la comunità di infosec ha iniziato a sollevare obiezioni, comprese alcune degli stessi soggetti del ritratto.

Le immagini del ritratto hanno sbagliato a scrivere diversi nomi – tra cui l’attivista del discorso EFF Jillian York e il creatore di OpenPGP Jon Callas – e hanno basato almeno un disegno su una fotografia protetta da copyright. Più controverso, l’elenco includeva alcune figure che sono state ostracizzate per comportamenti personali dannosi, tra cui Jacob Appelbaum e Richard Stallman.

Rispondendo su Twitter, York ha twittato un link al suo ritratto e ha detto semplicemente: “Non approvo assolutamente questo e vorrei che fosse rimosso”.

La rimozione degli NFT è stata più complicata di quanto possa sembrare. Il team di ItsBlockchain si è scusato su Twitter per non aver ottenuto i diritti di immagine in anticipo e ha affermato di aver rimosso 28 NFT dal gruppo e bruciato altri due. Ma non esiste una procedura chiara per rimuovere i token che sono già stati venduti e ItsBlockchain conta principalmente sulla piattaforma centrale OpenSea per rimuovere i token e risolvere il problema. ItsBlockchain ha fatto appello alla piattaforma per l’orientamento, ma finora ha ricevuto poche indicazioni. (OpenSea non ha risposto a una richiesta di commento.)

“Abbiamo cercato di risolvere questo problema… vogliamo eliminarlo”, ha detto il gruppo in un’e-mail a Il Verge. “Il coinvolgimento di OpenSea renderebbe il lavoro facile in questa fase.”

L’incidente è un promemoria delle questioni legali potenzialmente spinose intorno alle NFT, dove le norme dell’innovazione senza autorizzazione spesso si scontrano con i diritti di immagine e la legge sulla proprietà intellettuale. In genere, le leggi statunitensi sui diritti di pubblicità stabiliscono che il nome e l’identità di una persona non possono essere utilizzati per la promozione senza il loro consenso, anche se non è chiaro come funzionerebbe in pratica una tale causa se applicata alle NFT.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.