I pazienti COVID-19 devono isolarsi solo per cinque giorni finché i sintomi sono scomparsi, afferma il CDC

Le persone che risultano positive al test COVID-19 devono isolarsi solo per cinque giorni finché i loro sintomi si sono fermati, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie detto lunedì. La modifica delle linee guida sull’isolamento da 10 giorni a cinque si basa su dati che mostrano che le persone con COVID-19 hanno maggiori probabilità di essere contagiose per gli altri durante i pochi giorni prima e dopo che iniziano a mostrare i sintomi, ha affermato l’agenzia in una nota.

Dopo aver lasciato l’isolamento, le persone dovrebbero indossare una maschera intorno agli altri per altri cinque giorni, ha affermato il CDC.

Il CDC ha anche affermato lunedì che le persone che non hanno ricevuto una dose di richiamo di un vaccino COVID-19 ma hanno ricevuto la seconda dose di un vaccino mRNA sei mesi fa, o che hanno ricevuto un vaccino Johnson & Johnson due mesi fa, dovrebbero mettere in quarantena per cinque giorni se sono esposti a qualcuno con COVID-19. Questo è un cambiamento rispetto alle linee guida precedenti, che dicevano che le persone completamente vaccinate non hanno bisogno di essere messe in quarantena se sono esposte a qualcuno malato della malattia.

Le modifiche alle linee guida sull’isolamento per le persone malate di COVID-19 arrivano solo pochi giorni dopo il CDC ha detto che gli operatori sanitari devono isolare solo per sette giorni se risultano positivi al virus, purché siano asintomatici e abbiano un test negativo il settimo giorno. Anche il Regno Unito ha ridotto il periodo di isolamento raccomandato a sette giorni, a condizione che le persone abbiano test negativi al sesto e al settimo giorno.

Le nuove linee guida odierne del CDC per il pubblico in generale negli Stati Uniti non includono una raccomandazione per fare un test alla fine del periodo di isolamento di cinque giorni.

La variante altamente contagiosa dell’omicron sta provocando picchi senza precedenti nei casi di COVID-19 e, in molti luoghi, più persone risultano positive al virus ogni giorno che mai. Di conseguenza, il CDC ha affrontato la pressione da vari settori, comprese le compagnie aeree, per abbreviare il periodo di isolamento al fine di ridurre la carenza di personale dalle persone risultate positive e perdere dieci giorni di lavoro.

Gli esperti di salute pubblica affermano che un periodo di isolamento più breve è supportato dalla ricerca sul virus. Tuttavia, le persone dovrebbero essere veramente guarite se hanno intenzione di tornare alle attività quotidiane. “Quello che non voglio che accada è che questo sia usato come una scusa per costringere le persone a tornare mentre non stanno bene”, Megan Ranney, medico di emergenza e preside associato presso la School of Public Health della Brown University , detto Il New York Times.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.