I VC hanno profuso startup con contanti nel 2021. Ora arriva la parte difficile

Nel giugno 2021, Ralf Wenzel ha fondato la startup di consegne di generi alimentari JOKR per soddisfare la domanda di milioni di persone che avevano scoperto la comodità dello shopping online di cibo. Un mese dopo, la startup si era rialzata $ 170 milioni per costruire “una nuova Amazon”, iniziando con la consegna di generi alimentari in nove città. A dicembre, JOKR ne aveva sollevata un’altra $ 260 milioni, con una valutazione di $ 1,2 miliardi. Le startup tecnologiche dovrebbero muoversi velocemente, ma questo era un nuovo tipo di velocità: JOKR è passato dall’essere un luccichio negli occhi del suo fondatore a un unicorno hot shot in soli sei mesi.

Così va con le startup calde nel 2021. Gli investimenti che sembravano enormi, persino da record, l’anno scorso sono stati sminuiti dalle offerte del 2021. Il finanziamento del capitale di rischio è ai massimi storici, con $ 628 miliardi spesi a livello globale per le startup nel 2021 , secondo i dati di Pitchbook. È quasi il doppio del totale dello scorso anno, che ha stabilito il record precedente. Questo trabocco di capitale ha portato a valutazioni strabilianti, una forte concorrenza per gli affari e una frenesia tra gli investitori che vogliono entrare nelle prossime grandi aziende del mondo.

Le startup sono davvero più preziose nel 2021 o siamo al culmine di una bolla unicorno? “Penso che siamo in un boom dell’imprenditorialità”, afferma Micah Rosenbloom, partner di Founder Collective. Dice che le persone che hanno lavorato in startup di navi missilistiche, come Airbnb o Uber, ora stanno avviando le proprie aziende, portando con sé un’esperienza di avvio che i precedenti fondatori non avevano. C’è anche un sacco di entusiasmo per le idee che definiranno il prossimo decennio nella tecnologia:non appena consegna di generi alimentari ma criptovaluta e NFT, il futuro del settore bancario e delle biotecnologie. Molte di queste idee sono così nuove che Rosenbloom afferma che può essere difficile comprenderne il vero valore. “È un casinò o il futuro della tecnologia? Tutti stanno cercando di capirlo”.

Naturalmente, i VC sono una razza ottimista e quest’anno hanno tagliato enormi assegni scommettendo che almeno alcuni di loro pagheranno. I fondatori nel 2021 hanno dovuto “dimostrare di meno per raccogliere enormi somme di capitale a un’enorme valutazione”, afferma Eric Bahn, general partner di Hustle Fund. Le dimensioni dell’operazione sono aumentate quest’anno; la serie A media è ora di $ 23,6 milioni, rispetto a $ 8,8 milioni di cinque anni fa, secondo i dati Crunchbase. E gli affari stanno accadendo più velocemente. La startup musicale NFT Royal ha sollevato uno sbalorditivo $ 55 milioni di serie A a novembre, appena tre mesi dopo aver raccolto un seed round di $ 18 milioni.

Un acceleratore è stato l’arrivo di nuovi investitori. Le aziende di Sand Hill Road ora devono competere con hedge fund, investitori di private equity e altri attori “non tradizionali”. Quegli investitori erano soliti stare fuori dalle startup tecnologiche altamente speculative. Ora non ne hanno mai abbastanza: Tiger Global, un hedge fund di New York, è diventato uno dei principali investitori startup del 2021, superando i VC in entrambi i dimensioni e velocità dei suoi affari.

Questa competizione ha “accelerato il processo di tutti”, afferma Rosenbloom. “Se incontri un grande fondatore e hanno già due term sheet e devono decidere venerdì, allora devi giocare a quel gioco o no”. In passato, i VC potevano impiegare settimane, mesi o addirittura anni per costruire relazioni con i fondatori prima di sostenere le loro startup. Nel 2021, quella linea temporale è stata spesso ridotta a una settimana o meno, una finestra stretta per cercare di conoscere i fondatori, valutare il potenziale della startup e completare la due diligence.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.