Il college football playoff avverte che le squadre potrebbero perdere a causa del virus


La rinascita della pandemia di coronavirus ha minacciato le settimane di chiusura della stagione calcistica del college mercoledì, quando una squadra si è ritirata dalla sua partita di bowling e i quattro contendenti al titolo nazionale sono stati avvertiti che avrebbero potuto rinunciare se non fossero stati in grado di competere in tempo.

Pochi minuti dopo che la Texas A&M ha annunciato il suo ritiro dal Gator Bowl della prossima settimana a Jacksonville, in Florida, il College Football Playoff ha detto che non avrebbe riprogrammato i suoi incontri di semifinale del 31 dicembre con il n. 1 Alabama contro il n. 4 Cincinnati e il n. 2 Michigan che giocano n. 3 Georgia, anche se ha dettagliato un protocollo che potrebbe capovolgere il torneo prima del calcio d’inizio.

“Mentre ci prepariamo per i playoff, è saggio e necessario mettere in atto ulteriori precauzioni per proteggere coloro che giocheranno e alleneranno le partite”, ha dichiarato Bill Hancock, direttore esecutivo dei playoff. “Queste politiche proteggeranno meglio i nostri studenti e il nostro personale fornendo chiarezza nel caso in cui si verificassero gli scenari peggiori”.

Secondo le politiche che i funzionari di playoff hanno delineato mercoledì, una squadra che non è disponibile a giocare in una partita di semifinale il 31 dicembre perderà, consentendo al suo avversario designato di avanzare automaticamente alla partita per il titolo nazionale, che è prevista per il 10 gennaio a Indianapolis .

Se entrambe le squadre in uno degli incontri di semifinale si rivelano impossibilitate a competere, il vincitore dell’altra semifinale sarà dichiarato campione nazionale.

C’è una certa flessibilità, però, per il titolo stesso. I funzionari dei playoff hanno affermato che la resa dei conti del campionato potrebbe essere riprogrammata di diversi giorni, ma che deve essere giocata entro e non oltre il 14 gennaio. Se una squadra non è in grado di competere anche dopo un ritardo, il suo avversario sarà nominato campione; se nessuna delle due squadre può apparire a Indianapolis, dicevano i playoff, non ci sarà nessun campione in questa stagione.

I funzionari dei playoff hanno anche affermato che stavano cambiando i piani relativi alle loro partite e avrebbero permesso alle squadre di arrivare solo due giorni prima del calcio d’inizio invece dei tradizionali cinque. Gli eventi correlati saranno facoltativi per giocatori e allenatori, ha affermato il playoff, e le conferenze stampa torneranno ai formati virtuali che sono diventati consueti durante la stagione 2020.

“Certamente vorremmo non essere in questa posizione, ma l’unica cosa responsabile è intraprendere tutte le azioni che possiamo ragionevolmente intraprendere per proteggere meglio coloro che giocano e allenano il gioco”, ha detto Hancock.

Le squadre di playoff non hanno riportato focolai significativi, anche se l’Alabama ha dichiarato mercoledì che il suo coordinatore offensivo e allenatore della linea offensiva era risultato positivo al virus.

Texas A&M ha affermato che il suo ritiro dal Gator Bowl è arrivato dopo che un’ondata di casi lo aveva lasciato senza abbastanza giocatori. A meno che i funzionari del Gator Bowl non siano in grado di trovare una squadra sostitutiva per incontrare il numero 17 di Wake Forest, la partita del 31 dicembre potrebbe essere la prima di questa stagione di bowling annullata bruscamente a causa della pandemia.

“È un peccato, ma non abbiamo abbastanza giocatori con borse di studio disponibili per schierare una squadra”, ha detto in una nota Jimbo Fisher, l’allenatore della Texas A&M.

L’università ha affermato che oltre ai problemi relativi al virus, il roster del suo team era limitato a causa di lesioni non correlate alla pandemia.

Dave Clawson, allenatore di Wake Forest, ha detto di sperare che gli organizzatori del bowl siano in grado di trovare una squadra sostitutiva per affrontare la sua squadra, che ha un record di 10-3 e ha raggiunto la partita di campionato della Atlantic Coast Conference.

“Anche se siamo delusi dal fatto che non abbiamo l’opportunità di giocare una talentuosa squadra di calcio del Texas A&M la prossima settimana a Jacksonville, i nostri studenti-atleti e il personale sono ancora estremamente eccitati e vogliono giocare”, ha detto Clawson in una nota. Ha aggiunto: “I nostri studenti-atleti, in particolare i nostri senior, meritano quest’ultima opportunità di competere come una squadra per la possibilità di vincere un campionato”.

Almeno un’altra squadra, Miami, è nota per essere nei protocolli di salute e sicurezza a causa di problemi di virus. Miami ha dichiarato questa settimana che sperava di partecipare al Sun Bowl contro lo Stato di Washington il 31 dicembre.

Le lotte negli sport universitari riflettono i problemi affrontati in modo più ampio nell’atletica. La NHL ha annunciato una pausa della sua stagione e ha abbandonato un piano per inviare atleti alle Olimpiadi di Pechino a febbraio. La NFL e la NBA hanno ampiamente cercato di mantenere le loro stagioni nei tempi previsti, anche se due partite NBA sono state rinviate mercoledì perché due squadre, i Nets e i Toronto Raptors, non avevano abbastanza giocatori per scendere in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.