Analisi: cosa dice la riscrittura della storia di Putin sul futuro della Russia



La storia della Guerra Fredda

La località turistica della Crimea di Yalta è stata l’ambientazione di uno storico incontro di leader britannici, statunitensi e sovietici – Winston Churchill, Franklin D. Roosevelt e Joseph Stalin – nel febbraio 1945. Con l’imminente sconfitta della Germania nazista, i Tre Grandi alleati accettò di governare congiuntamente la Germania del dopoguerra, mentre Stalin prometteva elezioni eque e aperte in Polonia.

La storia della Guerra Fredda

La decisione degli Stati Uniti di usare la bomba atomica contro il Giappone nell’agosto 1945 fu attribuita alla fine della seconda guerra mondiale. Centinaia di migliaia di persone a Hiroshima e Nagasaki sono state uccise all’istante o sono morte a causa delle radiazioni all’indomani dei bombardamenti.

La storia della Guerra Fredda

Il primo ministro britannico Winston Churchill tiene un discorso al Westminster College di Fulton, Missouri, il 5 marzo 1946. “Da Stettino nel Baltico a Trieste nell’Adriatico, una cortina di ferro è scesa attraverso il continente”, ha dichiarato.

La storia della Guerra Fredda

Il 24 giugno 1948, l’Unione Sovietica fece un’offerta per il controllo di Berlino bloccando tutti gli accessi di terra alla città. Berlino era divisa in quattro settori sotto il controllo statunitense, britannico, francese e sovietico, ma la città stessa si trovava interamente nella Germania orientale occupata dai sovietici. Dal giugno 1948 al maggio 1949, aerei statunitensi e britannici trasportarono in aereo 1,5 milioni di tonnellate di rifornimenti ai residenti di Berlino Ovest. Dopo 200.000 voli, l’Unione Sovietica ha revocato il blocco. Qui, un cencioso gruppo di berlinesi sta in piedi tra le rovine di un edificio vicino all’aeroporto di Tempelhof mentre un aereo cargo C-47 porta cibo in città.

La storia della Guerra Fredda

Nell’agosto 1949, il presidente Harry Truman firmò il Trattato del Nord Atlantico, che segnò l’inizio della NATO. Due anni prima aveva chiesto 400 milioni di dollari di aiuti al Congresso per combattere il comunismo in Grecia e Turchia. La Dottrina Truman si impegnava a fornire assistenza economica e militare americana a qualsiasi nazione minacciata dal comunismo.

La storia della Guerra Fredda

Joseph Stalin, a sinistra, incontra Mao Zedong a Mosca nel dicembre 1949. Nel giugno 1949, i comunisti cinesi dichiararono vittoria sulle forze nazionaliste di Chiang Kai-shek, che in seguito fuggirono a Taiwan. Il 1° ottobre Mao Zedong proclamò la Repubblica popolare cinese. Due mesi dopo, Mao si recò a Mosca per incontrare Stalin e negoziare il Trattato di amicizia, alleanza e mutua assistenza sino-sovietica.

La storia della Guerra Fredda

Il 25 giugno 1950, le forze comuniste nordcoreane invasero la Corea del Sud. Due giorni dopo, il presidente Truman ordinò alle forze statunitensi di assistere i sudcoreani. Qui, i marines americani sbarcano a Inchon mentre infuria la battaglia. Tre anni dopo fu firmato un accordo di armistizio, con il confine tra Nord e Sud più o meno lo stesso del 1950. La volontà di Cina e Corea del Nord di porre fine ai combattimenti fu in parte attribuita alla morte di Stalin a marzo.

La storia della Guerra Fredda

Gli scolari imparano a proteggersi in caso di attacco nucleare praticando un’esercitazione anatra e copertura nella loro classe nel 1951.

La storia della Guerra Fredda

Il corpo di Stalin è visto nella sua bara dopo la sua morte, avvenuta il 5 marzo 1953, dopo aver subito un ictus. Il corpo imbalsamato del leader comunista sovietico rimase in mostra fino al 1961.

La storia della Guerra Fredda

Il 29 marzo 1951 Julius ed Ethel Rosenberg furono condannati per aver venduto segreti atomici statunitensi all’Unione Sovietica. I Rosenberg furono mandati sulla sedia elettrica nel 1953, nonostante l’indignazione dei liberali che li dipingevano come vittime di una caccia alle streghe anticomunista.

La storia della Guerra Fredda

La condanna dei Rosenberg ha contribuito ad alimentare l’ascesa del maccartismo, la campagna anticomunista guidata dal senatore statunitense Joseph McCarthy del Wisconsin negli anni ’50. Quasi 400 americani – compresi i comuni, i famosi e alcuni che indossavano l’uniforme dell’esercito americano – sono stati interrogati in udienze segrete, affrontando accuse da McCarthy e dal suo staff sul loro presunto coinvolgimento nelle attività comuniste. Mentre McCarthy godeva dell’attenzione del pubblico e inizialmente faceva avanzare la sua carriera con l’inizio delle udienze, le sorti cambiarono. Il suo duro trattamento degli ufficiali dell’esercito nelle udienze segrete ha accelerato la sua rovina.

La storia della Guerra Fredda

Il 4 ottobre 1957, l’Unione Sovietica lanciò lo Sputnik, il primo satellite artificiale in orbita attorno alla Terra. Nel 1958, gli Stati Uniti crearono la NASA, la National Aeronautics and Space Administration, e la corsa allo spazio era a pieno regime.

La storia della Guerra Fredda

Nel 1959, le forze di sinistra sotto Fidel Castro rovesciarono il governo di Fulgencio Batista a Cuba. Castro nazionalizzò presto l’industria dello zucchero e firmò accordi commerciali con l’Unione Sovietica. L’anno successivo, il suo governo ha sequestrato i beni statunitensi sull’isola.

La storia della Guerra Fredda

Il leader sovietico Nikita Krusciov parla al vertice di Parigi del 1960, interrotto dall’abbattimento di un aereo spia americano ad alta quota U-2 durante una missione sull’Unione Sovietica.

La storia della Guerra Fredda

Il pilota dell’aereo spia U-2 Francis Gary Powers posa con il suo casco di volo tra le altre prove relative al suo processo di Mosca nel 1960. Dopo che i sovietici hanno annunciato la cattura di Powers, gli Stati Uniti hanno ritrattato le precedenti affermazioni secondo cui l’aereo era in missione di ricerca meteorologica.

La storia della Guerra Fredda

Il 12 aprile 1961, il cosmonauta sovietico Yuri Gagarin fece il giro della Terra a bordo di un’astronave chiamata Vostok 1. Dopo essere stato paracadutato dal velivolo vicino al villaggio russo di Smelovka, Gagarin fece atterrare un eroe – e un grande imbarazzo per gli Stati Uniti, già punto dal Primo lancio sovietico del satellite Sputnik 1 quattro anni prima.

La storia della Guerra Fredda

Una giovane donna, accompagnata dal suo ragazzo, si trova alla guerra di Berlino per parlare con sua madre sul lato di Berlino Est nel 1962. Il muro divideva i settori orientale e occidentale della città. Gli Stati Uniti avevano respinto le proposte del leader sovietico Nikita Krusciov di rendere Berlino una “città libera” con accesso controllato dalla Germania dell’Est, e nell’agosto 1961 le autorità comuniste iniziarono la costruzione del muro per impedire ai tedeschi dell’est di fuggire a Berlino Ovest.

La storia della Guerra Fredda

I giornalisti scattano foto del presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy dietro la sua scrivania dopo aver firmato l’embargo sulle armi contro Cuba nel 1962. L’embargo ha effettivamente messo in quarantena Cuba. Nel 1961, un’invasione organizzata dagli Stati Uniti di 1.400 esuli cubani fu sconfitta dalle forze di Castro nella Baia dei Porci. Il presidente Kennedy si assunse la piena responsabilità del disastro. L’anno successivo, l’Unione Sovietica installò su Cuba missili nucleari in grado di raggiungere la maggior parte degli Stati Uniti. Kennedy ordinò un blocco navale di Cuba fino a quando i sovietici non avessero rimosso i missili. Sei giorni dopo, i sovietici accettano di rimuovere i missili, disinnescando uno degli scontri più pericolosi della Guerra Fredda.

La storia della Guerra Fredda

La nave mercantile sovietica Fizik Kurchatov lascia Cuba in rotta per la Russia nel 1962, durante la crisi missilistica cubana. Sul ponte ci sono sei trasportatori missilistici ricoperti di tela con missili.

La storia della Guerra Fredda

Le truppe statunitensi furono inviate nel Vietnam del Sud nel 1965 dopo che fu affermato che le motovedette nordvietnamite avevano sparato sulla USS Maddox nel Golfo del Tonchino. La guerra del Vietnam è durata quasi un decennio e ha causato la morte di oltre 58.000 americani.

La storia della Guerra Fredda

I lanciamissili sono in mostra durante una parata militare nella Piazza Rossa di Mosca nel 1967.

La storia della Guerra Fredda

Una giovane donna ceca grida “Ivan vai a casa!” ai soldati seduti sui carri armati nelle strade di Praga nel 1968. Il 5 gennaio 1968, il riformatore Alexander Dubcek divenne segretario generale del Partito Comunista in Cecoslovacchia, impegnandosi alla “più ampia democratizzazione possibile” mentre il movimento della Primavera di Praga si diffondeva nel paese. I leader sovietici e del Patto di Varsavia hanno inviato una forza di invasione di 650.000 soldati in agosto. Dubcek è stato arrestato e gli estremisti sono stati riportati al potere.

La storia della Guerra Fredda

L’astronauta dell’Apollo 11 Edwin E. “Buzz” Aldrin Jr. cammina sulla superficie lunare il 20 luglio 1969. Lui e il comandante della missione Neil Armstrong sono diventati i primi umani a camminare sulla luna. La loro missione fu considerata una vittoria americana nella Guerra Fredda e nella successiva corsa allo spazio, raggiungendo l’obiettivo del presidente Kennedy, espresso nel 1961, di “sbarcare un uomo sulla luna e riportarlo sano e salvo sulla terra” prima della fine del decennio.

La storia della Guerra Fredda

Con i leader del Cremlino e gli assistenti presidenziali a guardare, il presidente degli Stati Uniti Richard Nixon stringe la mano al presidente del Partito Comunista Leonid Brezhnev dopo aver firmato uno dei numerosi accordi presi durante il vertice di sette giorni nel 1974.

La storia della Guerra Fredda

I ribelli afgani sono visti in cima a un veicolo blindato russo messo fuori combattimento in Afghanistan nel febbraio 1980. L’Unione Sovietica ha invaso l’Afghanistan nel 1979 quando il comunista Babrak Karmal ha preso il controllo del governo. I guerriglieri musulmani sostenuti dagli Stati Uniti hanno condotto una costosa guerra contro i sovietici per quasi un decennio.

La storia della Guerra Fredda

I palloncini vengono rilasciati durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi estive del 1984 a Los Angeles. Dopo che gli Stati Uniti hanno boicottato i Giochi estivi di Mosca nel 1980, i paesi del blocco orientale, tra cui l’Unione Sovietica e la Germania dell’Est, hanno boicottato i Giochi del 1984.

La storia della Guerra Fredda

Il presidente degli Stati Uniti Reagan, per commemorare il 750° anniversario di Berlino, si rivolge alla popolazione di Berlino Ovest alla base della Porta di Brandeburgo, vicino al muro di Berlino, il 12 giugno 1987. A causa del sistema di amplificazione utilizzato, le parole del presidente potrebbero essere ascoltate anche sul lato orientale (controllato dai comunisti) del muro. “Abbatti questo muro!” fu il famoso appello di Reagan, rivolto a Gorbaciov, per distruggere il muro di Berlino. Il discorso pronunciato da Reagan quel giorno è considerato da molti come aver affermato l’inizio della fine della Guerra Fredda e la caduta del blocco sovietico.

La storia della Guerra Fredda

Il presidente Reagan e il leader sovietico Mikhail Gorbaciov firmano l’accordo sul controllo degli armamenti che vieta l’uso di missili nucleari a raggio intermedio nel dicembre 1987.

La storia della Guerra Fredda

Un manifestante martella il muro di Berlino nel novembre 1989. Gorbaciov ha rinunciato alla Dottrina Breznev, che si impegnava a usare la forza sovietica per proteggere i propri interessi nell’Europa orientale. A settembre, l’Ungheria ha aperto il confine con l’Austria, consentendo ai tedeschi dell’est di fuggire verso ovest. Dopo massicce manifestazioni pubbliche nella Germania dell’Est e nell’Europa dell’Est, il 9 novembre cadde il muro di Berlino.

La storia della Guerra Fredda

Persone giubilanti calpestano la testa della statua di Felix Dzerzhinsky, fondatore e capo della polizia segreta sovietica, più tardi conosciuta come KGB, che è stata rovesciata davanti al quartier generale del KGB a Mosca il 23 agosto 1991. Il KGB era responsabile di arresti ed esecuzioni di massa.

La storia della Guerra Fredda

Il presidente della Federazione Russa Boris Eltsin, a sinistra, e il presidente sovietico Gorbaciov esaminano un documento mentre partecipavano al Congresso dei deputati del popolo a Mosca nel settembre 1991. Mentre era in vacanza nella penisola di Crimea, Gorbaciov fu estromesso da un colpo di stato dalla linea dura comunista il 19 agosto. , 1991. Il colpo di stato presto vacillò quando i cittadini scesero nelle strade di Mosca e in altre città a sostegno di Eltsin, che denunciò il colpo di stato. Eltsin è stato il primo presidente della Russia eletto democraticamente.

La storia della Guerra Fredda

In questa foto di uno schermo televisivo, Gorbaciov annuncia le sue dimissioni il 25 dicembre 1991, ponendo fine ai suoi quasi sette anni di potere e segnando la fine dell’Unione Sovietica.

La storia della Guerra Fredda

La bandiera russa sventola sul Cremlino poco dopo le dimissioni di Gorbaciov. La bandiera rossa comunista con l’emblema d’oro della falce e martello che sventolava sul Cremlino è scesa in un atto finale che ha sottolineato la caduta dell’Unione Sovietica e la fine della Guerra Fredda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.