Apple chiude diversi negozi a causa dell’epidemia di COVID-19, incoraggia lo shopping online

Nelle ultime due settimane, diversi Apple Store negli Stati Uniti hanno chiuso a causa dell’aumento delle infezioni da COVID-19 tra i membri del personale e un rapporto di Bloomberg elenca sette località negli Stati Uniti e in Canada che hanno chiuso le operazioni nell’ultimo giorno o giù di lì. Gli Apple Store elencati includono Dadeland e The Gardens Mall in Florida, Lenox Square ad Atlanta, GA, Highland Village a Houston, TX, Summit Mall in Ohio, Pheasant Lane nel New Hampshire e Sainte-Catherine a Montreal, Canada.

Secondo il rapporto, gli arresti vengono solitamente chiamati quando il 10% del personale del negozio è risultato positivo. Questi picchi si verificano come il Rapporti CDC omicron è diventato il ceppo dominante del virus che si sta diffondendo negli Stati Uniti. La risposta di Apple alle mutevoli condizioni ha incluso il ripristino della sua politica sulle mascherine e il rinvio dei piani per riprendere il lavoro d’ufficio per tutti i suoi dipendenti.

9to5Mac sottolinea un altro elemento di cui le persone dovrebbero essere a conoscenza, ovvero che Apple ha iniziato a promuovere consegne gratuite in due ore nella “maggior parte delle aree metropolitane”. La promozione afferma che durerà fino a mezzogiorno della vigilia di Natale e, sebbene sia conveniente per chiunque abbia una missione regalo dell’ultimo minuto, potrebbe anche aiutare a ridurre la folla all’interno dei negozi durante la corsa allo shopping. Questo è in aggiunta ad altre opzioni come il ritiro in negozio/espresso/a bordo strada e la consegna il giorno successivo per molti articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.