11 dei migliori spettacoli e film dal 2021 in streaming su HBO Max

È la fine del secondo anno della pandemia e molti di noi restano dentro, sia per evitare la diffusione di nuove varianti come Omicron sia per evitare il tempo imprevedibile del 2021. Che tu sia nuovo su HBO Max o ti sia iscritto prima per la metà prezzo conveniente ma non aprivo l’app da un po’, questo è un mese particolarmente buono per dare un’occhiata alla piattaforma. HBO Max sta trasmettendo in streaming alcuni dei film più hot che vengono rilasciati contemporaneamente nei cinema (se ti sei abbonato al livello senza pubblicità), così puoi goderteli comodamente e al sicuro da casa tua.

Spero che tu abbia i tuoi snack e bevande preferiti pronti perché qui ci sono 11 film e spettacoli che vale la pena guardare in questo momento.

Questo servizio di streaming pieno di film offre piani con e senza pubblicità. Oltre alla sua tariffa di abbonamento mensile, offre tariffe annuali di $ 99,99 (con pubblicità) e $ 149,99 (senza pubblicità)


Le resurrezioni di Matrix

Questo attesissimo quarto capitolo del franchise di Matrix riporta le star Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss in Matrix, ma questa volta Neo e Trinity sembrano non conoscersi. Grazie al nuovo Morfeo (non Lawrence Fishburne) offrendo a Neo una pillola rossa per riportarlo a una nuova versione di Matrix, Neo finisce per unirsi alla resistenza per combattere un nuovo nemico. Regia di Lana Wachowski, Il Resurrezioni Matrix è stato distribuito contemporaneamente su HBO Max e nelle sale a partire dal 22 dicembre 2021. Ma se stai pianificando di guardare la versione in streaming, non aspettare troppo a lungo: hai (secondo HBO Max) 31 giorni per farlo.


La trilogia di Matrix: Matrix, Matrix Reloaded, Matrix Revolutions

La trilogia di Matrix

La matrice
Immagini WB

Prima di iniziare a guardare Il Resurrezioni Matrix, dovresti davvero cadere nella tana del coniglio e (ri-)guardare il completo Il Trilogia della matrice. L’originale Il Matrice (1999) segue l’hacker Thomas Anderson / Neo (Keanu Reeves) mentre scopre la verità sul mondo della realtà virtuale in cui lui e altri umani sono stati intrappolati, un mondo creato dai signori dell’intelligenza artificiale nella forma dell’agente Smith. Scritto e diretto da Lana e Lilly Wachowski, La matrice ha cambiato il modo in cui le sequenze d’azione al rallentatore vengono girate con “bullet time” ed è responsabile di riferimenti culturali iconici come pillola rossa / pillola blu e linee come “Non c’è cucchiaio”.

La matrice ricaricata (2003) si svolge sei mesi dopo gli eventi di La matrice, dove un ribelle agente Smith si infiltra in Bane, uno dei membri dell’equipaggio della nave ribelle. Nel frattempo, Zion si aspetta un attacco delle Sentinelle alimentate dall’intelligenza artificiale entro circa 72 ore, e spetta a Neo come The One decidere il destino di Trinity e della razza umana.

Nella conclusione della trilogia, Le rivoluzioni di Matrix (2003), gli umani di Sion entrano in guerra contro le macchine. Mentre il furfante Agente Smith tenta di conquistare sia Matrix che il mondo reale, tocca a Neo ostacolare i suoi piani. Chi avrà successo?


Successione

In parte dramma familiare e in parte commedia oscura, Successione ruota intorno al magnate dei media e dell’intrattenimento di fantasia Logan Roy mentre la sua salute peggiora e scopre chi tra i suoi figli (o estranei) ha le carte in regola per rilevare la sua azienda da un miliardo di dollari. È una versione moderna e piena di imprecazioni di William Shakespeare Re Lear: i bambini Roy si contendono l’affetto e la fiducia dei loro genitori narcisistici mentre loro (e tutti coloro che li circondano) giocano nei giochi. Lo spettacolo ha appena concluso la sua terza stagione con un magistrale finale di stagione (è stato rinnovata per una quarta stagione), quindi puoi abbuffarti di tutte e tre le stagioni per vedere di cosa parlano tutti quei meme di Succession.


Natale a 8 bit

Hai bisogno di un nuovo film di Natale da amare? Natale a 8 bit (2021) è un esilarante e salutare promemoria di quanto il tuo regalo di Natale abbia significato per te stesso di 10 anni. Jake Doyle (interpretato da Neil Patrick Harris) intrattiene sua figlia con una storia su come lui e i suoi amici, che vivevano in un sobborgo operaio nell’Illinois del 1988, hanno cercato di ottenere il Nintendo Entertainment System per Natale. Che tu abbia il cuore puntato su una bambola Cabbage Patch dai capelli rossi o sull’ancora sfuggente PlayStation 5, possiamo tutti riguardare le prove e le tribolazioni del tentativo di ottenere quel regalo che abbiamo sempre sognato e non sapere se Babbo Natale otterrà il lavoro svolto il giorno di Natale.


In Alture

Come primo film campione d’incassi uscito la scorsa estate (dopo che i vaccini sono diventati più ampiamente disponibili), il musical In Alture (2021) non ha avuto il botteghino sperato, ma puoi guardarlo a ripetizione per imparare tutte le canzoni o la coreografia. Adattato dal musical di Broadway di Lin-Manuel Miranda, con una sceneggiatura scritta da Quiara Alegria Hudes, il film intreccia storie di immigrati latini moderni, insieme alle loro speranze e sogni, in una grande colonna sonora piena di ritmi hip hop e latini. Diretto da Jon M. Chu e coreografato da Christopher Scott, il team dietro l’iconico Spot “Movement” di Microsoft Surface, la coreografia è nitida e mette in mostra stili diversi, che vanno dal mambo al balletto, in particolare in “96.000” – la stravaganza alla Busby Berkeley in piscina. Ti sfido a non cantare o ballare sul divano.


Trucchi

Jean Smart merita tutti i premi che riceve, come l’Emmy che ha vinto per aver interpretato la diva comica Deborah Vance in Trucchi quest’anno. Proprio mentre il suo spettacolo di Las Vegas fa piani per ridurre il numero delle sue apparizioni a settimana (e quindi il suo stipendio), Deborah si ritrova a lavorare con una scrittrice di commedie Gen-Z di nome Ava che non può fare nulla di giusto. Attraverso una scrittura brillante che è oscuramente divertente e tuttavia sembra fin troppo reale, i due scoprono che possono imparare a malincuore l’uno dall’altro e creare uno spettacolo più autentico per Deborah. Sarà interessante vedere dove andrà questo show nella seconda stagione.


Nora del Queens

Quando mi sentivo estremamente nostalgia di casa durante il primo blocco, le mie risate ululanti dal guardare la prima stagione di Nora del Queens mi ha davvero avvicinato un po’ alla mia famiglia. Co-scritto e sviluppato da Awkwafina (alias Nora Lum), lo spettacolo è vagamente basato sulla famiglia dell’attrice: è stata allevata dalla nonna cinese americana perché sua madre coreana è morta quando lei era giovane. Lo spettacolo rompe il mito della minoranza modello secondo cui tutti gli americani asiatici sono over-achievers e mette in luce alcune delle tensioni intra-razziali all’interno della comunità asiatica americana. Quando un’app creata da Nora e suo cugino Edmund (interpretato da Bowen Yang di SNL) viene acquistata da un’azienda tecnologica cinese, lo spettacolo dimostra davvero di cosa è capace. Entrambe le stagioni uno e due sono disponibili su HBO Max.


Allevato dai lupi

Allevato dai lupi (2020) è uno spettacolo di fantascienza horror che ti fa dubitare di chi è il bravo ragazzo e chi è il cattivo. Diretto e prodotto da Ridley Scott per i suoi primi due episodi, lo spettacolo inizia presentandoti due androidi chiamati Padre e Madre, che si schiantano sul desolato pianeta Kepler-22b e danno alla luce alcuni bambini umani. Sembrano una famiglia amorevole fino a quando un incidente non li costringe a incrociare la strada con un gruppo di missionari umani che sono molto sospettosi degli androidi. È allora che il pubblico si rende conto che i due gruppi sono in guerra tra loro da un po’ di tempo e sono assetati di vendetta. Creato da Aaron Guzikowski, c’è un forte senso di presentimento in questo mondo, ma non puoi proprio voltarti dall’altra parte – per fortuna questo spettacolo è già stato rinnovato per la seconda stagione.


il mio vicino Totoro

Non avevo idea che HBO Max offrisse l’intera libreria Studio Ghibli su HBO Max (ho sempre pensato che sarebbe stato su Disney Plus). Conosciuto per i suoi messaggi rispettosi dell’ambiente, le animazioni splendidamente disegnate a mano e i forti personaggi femminili, lo studio giapponese guidato da Hayao Miyazaki ha qualcosa per tutti. il mio vicino Totoro (1988) è il mio preferito: vivi il mondo attraverso gli occhi delle sorelle Satsuki e Mei mentre fanno amicizia con gli spiriti della foresta nella loro nuova casa. Miyazaki riesce a catturare i sentimenti di crescere così perfettamente che mi sento come se fossi appena caduto nella tana del coniglio della mia infanzia ogni volta che rivedo questo classico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.