Tesla ha indagato sui rapporti che i conducenti possono giocare ai suoi videogiochi mentre i veicoli sono in movimento

Il governo degli Stati Uniti afferma che sta indagando su più di mezzo milione di veicoli Tesla venduti dal 2017, a seguito di segnalazioni secondo cui i conducenti possono giocare ai videogiochi disponibili sul display principale durante la guida.

La National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) afferma di aver ricevuto una denuncia ad agosto secondo cui i giochi dal vivo e la ricerca su Internet – che presumibilmente erano limitati all’uso dei passeggeri solo mentre l’auto era in movimento – potevano essere giocati da chiunque nel veicolo in qualsiasi volta. Il suo Ufficio dei Vizi e delle Indagini detto in un rapporto che “ha confermato che questa capacità è disponibile da dicembre 2020 nei veicoli dotati di Tesla ‘Passenger Play'”.

La valutazione preliminare di ODI includerà circa 580.000 veicoli Tesla Model 3, Model S e Model X venduti tra gli anni modello 2017 e 2022 “in base ai rapporti secondo cui la funzionalità di gioco Tesla, visibile sul touchscreen centrale anteriore dal sedile del conducente, è abilitata. anche quando il veicolo è in movimento. Questa funzionalità, denominata “Passenger Play”, può distrarre il conducente e aumentare il rischio di incidenti”, secondo il rapporto dell’ODI.

I giochi arcade di Tesla
Foto di Brennan King / The Verge

Il New York Times ha riferito all’inizio di questo mese che Tesla ha aggiornato i videogiochi riproducibili nella maggior parte dei suoi veicoli in un aggiornamento software via etere questa estate. L’aggiornamento ha permesso di giocare ad alcuni dei giochi sui touch screen centrali mentre i veicoli sono in movimento. Prima dell’aggiornamento, i giochi Tesla Arcade potevano essere giocati solo mentre un veicolo era parcheggiato. Il Verge ha confermato che viene visualizzata una notifica all’avvio dei giochi e che un utente deve toccare un pulsante di conferma “Sono un passeggero” prima di giocare. Tuttavia, c’è poco per impedire a un guidatore di premere il pulsante e giocare.

“Perché un produttore può creare un video dal vivo intrinsecamente distratto che occupa i 2/3 dello schermo su cui si basa il conducente per tutte le informazioni sul veicolo?” il ha chiesto il denunciante.

Il Verge contattato Tesla per un commento sull’indagine, ma dopo dissolvenza il suo ufficio stampa nel 2020, l’azienda risponde raramente alle richieste dei media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.