L’anno in audio – The Verge

Ci siamo quasi. 2022. Questi sono tempi di profonda incertezza, quindi sono felice di poterti offrire qualcosa su cui puoi contare: a baccello caldo problema. Faccio quello che posso. Oggi abbiamo una raccolta di notizie leggere e alcuni punti elenco sulle tendenze da ricordare durante l’anno. Sia Aria che io abbiamo pubblicato articoli su una specifica linea di transito dell’anno. Il mio parla di come tutto l’investimento nell’audio negli ultimi 12 mesi sia servito a catturare l’attenzione inspiegabile delle nostre orecchie, e Aria ha scritto dell’anno in cui i podcaster erano altamente rappresentati in TV. Puoi leggere quella di Aria qui e la mia qui. Ora, passiamo al resto.


In primo luogo, le notizie, di cui parleremo rapidamente, in modo che possiate assaporare quel dolce, dolce contenuto di fine anno.

iHeart condivide i numeri di fine anno sul Black Effect Network

Facciamo un viaggio nel tempo a settembre 2021. A quel tempo, iHeartMedia ha collaborato con Charlamagne Tha God per lanciare Black Effect Network, una rete gestita da leader neri con l’obiettivo di raggiungere il pubblico nero. Oggi, l’iHeart Digital Audio Group ha condiviso in esclusiva i dettagli sull’anno passato della rete circa con baccello caldo, così come sulla sua rete incentrata su Latinx My Cultura, che è stata lanciata a maggio.

Tra i dettagli: iHeart afferma che il 23% dei suoi ascoltatori mensili di podcast, su tutte le reti, sono neri, rispetto al 19% dell’anno precedente, e il 21% sono ispanici, rispetto al 18% del 2020. (I dati demografici provengono da Triton, dice il team.) Più specificamente intorno al Black Effect Network, il team afferma che il 39% di tutti gli ascoltatori neri di iHeartPodcast Network ascoltano gli spettacoli della propaggine, che ora include 27 titoli. Conal Byrne, CEO di iHeart Digital Audio Group, afferma che la rete rappresenta oltre 15 milioni di download al mese, come definito dall’IAB.

“L’anno scorso abbiamo speso una grande quantità di investimenti ed energia” su queste due nuove reti, afferma Byrne, ei numeri risultanti sono “convalida” che gli sforzi valgono la pena. “Penso che ciò che è cambiato per noi riguardo al Black Effect è stata la creazione di questa atmosfera in cui i creatori dalla coda più lunga sono stati in grado di lanciarsi nel podcasting, quindi non necessariamente, tra virgolette, solo Questlove o Jada Pinkett Smith, ma anche persone come Jess Hilarious.”

So che tutti voi che leggete questo avete un sacco di sentimenti sui dati, quindi provate e fatemi sapere cosa ne pensate. Sono sempre felice di vedere una maggiore rappresentazione nel podcasting e se aiuta a presentare un pubblico più diversificato al mezzo? Anche questo è fantastico. Una bella nota per concludere questo.

Scusa, ma devo solo sottolineare “Pod City” di Spotify

Il Los Angeles Times coperto Il nuovo, vasto campus di Spotify e casualmente ha abbandonato quello che apparentemente è il suo nome interno: “Pod City”. Questo non è uno scherzo! Pod City comprende solo una sezione del nuovo campus, che supporta 600 dipendenti, dispone di 18 studi di podcast, un teatro, un palcoscenico al coperto e “luoghi in cui i musicisti possono armeggiare con strumenti vintage”. Tutto ok!

Nick profili Quanto tempo è andato?

Un altro ringraziamento per il nostro amico Nick Quah a Avvoltoio (e uno con un angolo Spotify). Lui profilato Quanto tempo è andato?, uno spettacolo che sapete tutti a cui sto anche facendo uno spuntino. Per le persone orientate ai numeri, i presentatori Chris Black e Jason Stewart affermano che lo spettacolo ha una media di 30.000 download per episodio. (Sono anche principalmente sponsorizzati da Anchor di Spotify.) Il Financial Times profilati anche loro, la scorsa settimana, sotto l’aspetto di “podcast che sfruttano le amicizie”. Penso che possiamo pronunciarci ufficialmente Quanto tempo è andato? corrente principale. Fatto!

Global, che gestisce l’ad exchange DAX, acquisisce la piattaforma di hosting Captivate

Global, un gruppo di media e intrattenimento, ha annunciato la sua acquisizione della piattaforma di hosting Captivate ieri. Il comunicato afferma che Captivate ospita 14.000 spettacoli e che la piattaforma si integrerà direttamente con lo scambio di annunci DAX di Global. L’idea sarà chiaramente quella di fare un gioco più grande per gli annunci di podcast programmatici consentendo a questi spettacoli ospitati di trarre vantaggio da quello scambio per la monetizzazione. Il programmatic continua ad arrivare.

E ora, passiamo ai nostri contenuti di fine anno e al promemoria che torneremo martedì con le nostre previsioni per il 2022. Tuttavia, dobbiamo vedere dove siamo andati prima di sapere dove stiamo andando.

Cose notevoli di quest’anno, sia da me che da Aria:

  • Maggiore responsabilità per gli annunci di lavoro audio. I produttori di audio richiedevano sempre più che le offerte di lavoro elencassero la paga esatta in anticipo per impedire ai candidati di accettare offerte a basso costo e rafforzare che quei prezzi fossero equi (un rischio che aumenta quando si comunica in privato, senza l’occhio vigile dei colleghi). Molti più numeri avevano già iniziato a circolare nei listserv dell’industria audio quando, meno di una settimana fa, un disegno di legge è stato approvato imporre la divulgazione degli stipendi per tutti gli annunci di lavoro a New York, dove hanno sede molte società di media. Ciliegina sulla torta. -AB
  • I podcast spagnolo-inglese lo hanno reso grande, con due principali, La Brega e Qualsiasi cosa per Selena, con un sottotitolo condiviso da Futuro Studios e una nota stazione radio pubblica. come Nick annotato in baccello caldo all’inizio dell’anno, lo studio (una nuova divisione all’interno di Futuro Media Group) ha scelto di collaborare nella speranza di non aver bisogno di raccogliere fondi aggiuntivi, ma di riuscire comunque a produrre e commercializzare spettacoli ambiziosi con feed separati per ogni lingua – e sembra a ho lavorato. -LONTANO
  • Gli abbonamenti sono diventati una possibilità per il futuro del settore. Apple Podcasts ha fatto la sua mossa più grande da anni con il lancio di abbonamenti podcast in-app a pagamento, preparando efficacemente il settore a passare a un modello di monetizzazione diverso. Il consenso di Apple mi fa pensare che anche il pubblico più ampio potrebbe iniziare ad accettare di pagare per un podcast. Apple ci ha fatto indossare gli AirPods. Può farci pagare per gli spettacoli? -AC
  • I sindacati dei podcast negoziano. Sindacati a Parcast, la suoneria, e Gimlet, tutti in particolare sotto la gestione di Spotify, si sono mossi a partire dalla fine dello scorso anno, con gli ultimi due che hanno raggiunto accordi ad aprile e il ex ancora in trattativa. Come Ashley ha sottolineato in primavera, i contratti che sono stati stipulati non garantivano ai membri i diritti di proprietà intellettuale che stavano cercando, ma erano comunque degni di nota per aver dato forma a un campo in cui le segnalazioni di lavoro eccessivo e sottopagato sono piuttosto comuni. Proprio questo mese, anche gli addetti ai podcast di iHeartMedia si sono sindacalizzati, gridando loro recenti predecessori. -AB
  • La linea inizia a sfumare tra audiolibri e podcast. Molteplici mosse negli audiolibri sono avvenute quest’anno: Spotify ha acquistato Findaway, un distributore e creatore di audiolibri, e Pushkin Industries, che ha aperto la strada nel supportare la produzione di audiolibri e podcast, continua a distribuire audiolibri su feed RSS privati. Storytel, l’app di audiolibri in abbonamento in Europa, acquistato Audiobooks.com, dandogli un punto d’appoggio negli Stati Uniti. Le linee continuano a sfumare, così come i modelli di distribuzione. Nel frattempo, l’anno scorso Audible è entrato nei podcast. Quindi, così sfocato. -AC
  • Joe Rogan è diventato ufficialmente foraggio per le parodie. Tutti hanno ricevuto il promemoria: abbastanza persone ora sanno chi è Joe Rogan che se gli fai riferimento, atterrerà. Il comico Tim Heidecker ha consegnato un intero episodio simulato di L’esperienza di Joe Rogan per coloro a cui piacciono i pezzi che durano all’infinito, ma le battute, i colpi e i riferimenti hanno davvero preso tutte le forme: una canzone sulle prospettive romantiche fallite che erano fan di Rogan; i vari SNL menzioni di cui ho preso nota nella mia rubrica; un rapido crack in un video dal comico Matt Buechele; e, naturalmente, la scelta sempre interessante di fare di “Hoe Rogan” il proprio nome visualizzato su Twitter. -AB
  • Le aziende continuano a cercare di abbattere la radio. Abbiamo continuato a vedere le piattaforme puntare a una fetta della torta radiofonica. Spotify ha lanciato più ampiamente il suo dispositivo Car Thing, progettato per rendere più facile lo streaming dall’auto; Amazon Music ha lanciato una Car Mode, anch’essa pensata per lo stesso scopo; e Spotify ha anche acquisito Whooshkaa, un software che aiuta a trasformare i programmi radiofonici in diretta in podcast on-demand. Chiaramente, le aziende tecnologiche credono di aver bisogno non solo di accelerare la potenziale morte della radio attraverso i propri dispositivi, ma anche di essere in un posto per fare soldi con i programmi che vanno su richiesta. -AC
  • A tutti Hollywood piacciono i podcast ora. Sapevi che sarebbe arrivato questo. baccello caldo ha dato la notizia sul nuovo progetto podcast di Quentin Tarantino. Il cattivo robot di JJ Abrams ha lanciato un dipartimento audio con Spotify. Imagine Entertainment di Ron Howard e Brian Grazer fatto lo stesso con iHeart. Seth Rogen ha lanciato uno spettacolo con SiriusXM e Earwolf. E quelle quattro notizie erano solo di recente. Non prevedo che questa tendenza rallenti presto, quindi forse avremo lo stesso punto elenco nel 2022. Ma lo conserverò per le mie previsioni. -AC

Questo è tutto! L’hai fatta. Grazie per aver letto. stiamo saltando Insider Hot Pod questa settimana a causa delle vacanze, ma se tu non ho sottoscritto ora, potrebbe essere un buon momento. Ti suggerirei di regalarlo, ma onestamente, non riesco a vedere l’intera famiglia allargata essere entusiasta di trovare scoop approfonditi dell’industria audio nella loro casella di posta ogni settimana. Tuttavia, voi dovrebbe trattarsi bene. Catena di approvvigionamento senza problemi. Buone vacanze e parlare la prossima settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.