Cosa abbiamo imparato dalla settimana 14 nella NFL


È successa una cosa strana quando il quarterback Patrick Mahomes ha continuato a lottare con il cubo di Rubik noto come il guscio a due profondità. Dato che sembrava così insondabilmente umano contro le difese della NFL che giocavano le loro due sicurezze in profondità per impedire passaggi lunghi, i Kansas City Chiefs costruirono metodicamente un colosso in un’area meno celebrata: la loro difesa.

L’ultima sconfitta della squadra – una sconfitta per 48-9 dei Las Vegas Raiders (6-7) a Kansas City, Mo. – ha aggiunto una sesta partita alla serie di vittorie consecutive dei Chiefs, dando loro lo stesso record di 9-4 del New England Patriots and the Tennessee Titans, e ci ha regalato la nostra migliore conclusione della settimana 14:

Questa è stata una conferenza disordinata. Il running back dei Titans, Derrick Henry, era stato in grado di stabilire il record di carriera quando si è rotto un piede a novembre. Fu proprio quando Josh Allen dei Buffalo Bills e Lamar Jackson dei Baltimore Ravens, che sembravano contendenti per il Most Valuable Player Award, iniziarono a balbettare contro avversari inferiori.

Una tendenza negli ultimi due mesi è stata la difesa di Kansas City che ha martellato gli avversari, cosa che, se continua, potrebbe catapultare la squadra a una terza apparizione consecutiva al Super Bowl.

Mahomes è stato tagliente, completando 20 passaggi su 24 per 258 yard con due touchdown e nessun intercetto, ma non è l’uomo più pericoloso di Kansas City in questo momento. Quello è Steve Spagnuolo, il coordinatore difensivo della squadra, che sta stupefacendo i quarterback avversari con il suo interminabile rotolo di blitz.

Domenica, Kansas City ha imposto cinque palle perse e ha colpito 11 volte il quarterback dei Raiders Derek Carr. Con Kansas City in vantaggio, 21-0, all’inizio del secondo quarto, la safety Tyrann Mathieu ha intercettato un passaggio di Carr che il tight end Foster Moreau aveva lasciato cadere. Alla sua nona stagione, Mathieu rimane brillante giocando il back end della secondaria, una presenza rassicurante che dà a Spagnuolo la libertà di inviare corpi extra al quarterback.

Riportato alla sua posizione naturale all’interno della linea difensiva, il placcaggio Chris Jones continua a distruggere i giochi.

Nelle ultime tre partite, Kansas City ha concesso un totale di 16 punti nel primo tempo, confondendo Dak Prescott dei Cowboys (57,9 passer rating, cinque sack), il backup dei Packers Jordan Love (15 incomplementi, 69,5 passer rating) e Carr in il processo. È ben diverso dalla difesa che ha ceduto 30 o più punti in quattro delle sue prime cinque partite.

Ora che la difesa ha dato respiro alla sua offensiva, Mahomes ha di nuovo l’aspetto del suo normale, meteorico sé, uno spettacolo che nessuna squadra vuole vedere a gennaio.

La garanzia era strana, per non dire altro. Gli allenatori delle prime squadre raramente sembrano così disperati a metà dicembre, ma con i Dallas Cowboys che hanno perso due delle ultime tre partite di domenica contro un rivale della NFC East, Mike McCarthy ha dichiarato che i Cowboys (9-4) avrebbero battuto i Squadra di calcio di Washington (6-7).

Alla sua controparte, Ron Rivera, non piaceva. Ha definito la proclamazione di McCarthy un “grande errore”.

I Cowboys degli anni ’90 potrebbero sostenere garanzie del genere. Ma nel nuovo millennio, i pronostici sono stati generalmente seguiti da un mucchio di cose che vanno male per Dallas.

Non così nella vittoria 27-20 a Washington.

McCarthy potrebbe parlare con tale sicurezza perché i suoi due migliori ricevitori, CeeDee Lamb e Amari Cooper, sono tornati in campo nello stesso momento dopo che Lamb ha saltato la settimana 12 e Cooper si è seduto nelle settimane 11 e 12. La difesa in ascesa di Dallas era stata storicamente pessima nel 2020 , ma ha giocato con tenacia in questa stagione dietro il linebacker Micah Parsons, che domenica ha avuto due sack e un fumble forzato, portandolo a 12 sack nella sua stagione da rookie.

Il primo sack di Parsons è arrivato sul quarto e 3 a centrocampo. Con un blitz ritardato verso la fine del primo quarto, ha spinto la quattro volte guardia del Pro Bowl Brandon Scherff nel backfield. Dorance Armstrong ha restituito il sack-fumble 37 yard per un touchdown che ha portato Dallas sul 18-0.

Al successivo possesso di Washington, Parsons si è precipitato al centro sul terzo e 8 sulla linea delle 38 yard di Washington per un sack.

A differenza dei pass rushers che si allineano prevalentemente in una posizione, Parsons, il Dodicesima scelta assoluta nel draft di quest’anno, si muove in tutto il campo. Qualsiasi attenzione in più prestata a bloccarlo crea opportunità per altri pass rushers, come Randy Gregory e DeMarcus Lawrence, come è successo domenica, quando Lawrence ha preso al lazo Taylor Heinicke sul tappeto erboso con una mano.

Broncos 38, Lions 10: Denver vorrebbe far correre la palla presto e spesso, e alcuni avversari non possono impedirlo. Melvin Gordon e Javonte Williams hanno distrutto la difesa di Detroit per 184 yard e tre touchdown su 39 tentativi, e i Broncos rimangono nel quadro dei playoff dell’AFC con una partita importantissima contro i Bengals che li attende la prossima settimana.

Caricatori 37, Giganti 21: I Giants stanno accelerando verso un’altra ricostruzione, ma i Chargers devono essere entusiasti di come Justin Herbert si sia ripreso da una breve pausa di metà stagione. Los Angeles ha lanciato la palla più di 30 volte in ogni partita in questa stagione.

Falchi 29, pantere 21: Il linebacker di Atlanta Mykal Walker ha superato un passaggio di Cam Newton e lo ha restituito 66 yard per un touchdown, raggiungendo una velocità massima di 21,05 miglia all’ora – il massima velocità registrato da un linebacker con la palla in mano negli ultimi cinque anni. Newton è stato messo in panchina nel secondo quarto per il suo backup, PJ Walker, che è tornato al pino dopo aver lanciato una scelta al suo secondo tentativo di passaggio.

Santi 30, Jet 9: Navigare nell’era post-Drew Brees non è stato piacevole per New Orleans. Dopo aver battuto i campioni in carica Buccaneers nella settimana 8, i Saints hanno perso cinque volte consecutive. La scivolata della squadra si è conclusa domenica con il ritorno di Alvin Kamara da un infortunio al ginocchio. Punì i Jets con 120 yard e un touchdown su 27 tentativi su corsa.

Seahawks 33, texani 13: Troppo poco, troppo tardi a Seattle. Ci sono buone probabilità che questa sia l’ultima stagione di Russell Wilson con i Seahawks, quindi gioca come il suo Palla lunare da 55 yard a Tyler Lockett si limita a stuzzicare quello che avrebbe potuto essere nel 2021.

Marroni 24, Corvi 22: Baltimora ha perso Lamar Jackson per un infortunio alla caviglia nel secondo trimestre, l’unico infortunio che la squadra non può permettersi in una stagione che è stata piena di loro. La bye week aiutò il malconcio quarterback di Cleveland, Baker Mayfield, che lanciò per 190 yard e un paio di goal.

Titani 20, Giaguari 0: Le cose si sono messe male a Jacksonville, dove l’allenatore Urban Meyer ha minacciato di licenziare qualunque dei suoi assistenti allenatori avesse fatto trapelare che li aveva chiamati “perdenti” la scorsa settimana. Nel frattempo, i Titans sono andati 3-2 senza Derrick Henry, che potrebbe tornare già alla settimana 18 dall’intervento chirurgico al piede fratturato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.